Discussion:
come riscaldare il forno a legna
(troppo vecchio per rispondere)
DeViLo
2006-09-27 12:48:45 UTC
sapete dirmi il metodo migliore per scaldare il forno a legna per la
cottura della pizza.Il forno ha un diametro circa di 2mt
quantità e tipo di legna per l'accensione, quantità, tipo di legna e tempo
per portare il forno a temperatura e quantità di legna per il
mantenimento...
grazie
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
massimo
2006-09-27 13:02:16 UTC
Post by DeViLo
quantità e tipo di legna per l'accensione, quantità, tipo di legna e tempo
per portare il forno a temperatura e quantità di legna per il
mantenimento...
e' una domanda che non ha senso. non esistono due forni a legna con le
stesse caratteristiche. poi se uno ti consiglia abete rosso e stai in
puglia? per dire...
--
ciao!
massimo
PMF
2006-09-27 13:12:40 UTC
Post by massimo
e' una domanda che non ha senso. non esistono due forni a legna con le
stesse caratteristiche. poi se uno ti consiglia abete rosso e stai in
puglia? per dire...
vuoi scherzare? solo prampoli di vite. e magari sta sotto l'argine del
mincio o dell'oglio...

Paolo
filippo
2006-09-27 13:35:13 UTC
Post by PMF
Post by massimo
e' una domanda che non ha senso. non esistono due forni a legna con le
stesse caratteristiche. poi se uno ti consiglia abete rosso e stai in
puglia? per dire...
vuoi scherzare? solo prampoli di vite. e magari sta sotto l'argine del
mincio o dell'oglio...
Ramaglie di pioppo o di salice allora, penserei. Se sono stati spianati
per far posto al mais, gli scarti di quest'ultimo.
Francesco News
2006-09-27 16:41:31 UTC
Solitamente si parte con una bella fascina secca,poi si aggiunge dei
ciocchetti di legna,ed in infine il capo fuoco
che è un ciocco di legna più grande,che dovrà poi bruciare lentamente
assicurando la lingua di fuoco,che cuocerà
la pizza dall'alto.
Il forno avrà raggiunto la temperatura ideale,quando la sua volta di mattoni
sarà diventata di colore bianco,e cioè
i cosiddetti mattoncini refrattari,da rosso mattone diventeranno bianchi
poi si sposta tutta la legna e l'eventuale brace,da un lato del forno e
buttanto una manciata fi farina al
suo interno,questa data l'alta temperatura,dovrà bruciare velocemente.
Post by DeViLo
sapete dirmi il metodo migliore per scaldare il forno a legna per la
cottura della pizza.Il forno ha un diametro circa di 2mt
quantità e tipo di legna per l'accensione, quantità, tipo di legna e tempo
per portare il forno a temperatura e quantità di legna per il
mantenimento...
grazie
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
devilo
2006-09-28 07:48:36 UTC
Post by Francesco News
Solitamente si parte con una bella fascina secca,poi si aggiunge dei
ciocchetti di legna,ed in infine il capo fuoco
che è un ciocco di legna più grande,che dovrà poi bruciare lentamente
assicurando la lingua di fuoco,che cuocerà
la pizza dall'alto.
Il forno avrà raggiunto la temperatura ideale,quando la sua volta di
mattoni sarà diventata di colore bianco,e cioè
i cosiddetti mattoncini refrattari,da rosso mattone diventeranno bianchi
poi si sposta tutta la legna e l'eventuale brace,da un lato del forno e
buttanto una manciata fi farina al
suo interno,questa data l'alta temperatura,dovrà bruciare velocemente.
grazie per la tua rispostadettagliata ... secondo te per un forno di 2mt di
diametro quanto tempo prima devo accendere?
io fino ad ora, per mancanza di tempo, facevo un fuoco decisamente grande
mettendo molta legna da subito perchè accendevo il forno 2/2,5 ore prima. Si
può danneggiare il forno facendo così?
Francesco News
2006-09-28 09:57:12 UTC
Non è che sono molto pratico, penso sempre che dipenda dal forno,se è
all'aperto,se è stato acceso raramente,
io quando faccio le pizze accendo il fuoco un paio di ore prima,e poi al
momento di infornare,aggiungo legna.
Proprio per evitare di riempire la base di brace, e poi non avere spazio per
le pizze.
Sarebbe preferibile accendere il forno la sera prima,in modo da fare
asciugare bene il forno e far riscaldare i mattoni lentamente.
Ho visto persone,stracaricare il forno ed una volta avviato,tanto erano
forti le fiamme che uscivano dal fumaiolo,parlo dei forni da giardino,con
comignolo,e non ti potevi accostare.
Mi è capitato di vedere un forno spaccarsi,sparando pezzi di mattoni fuori
dalla bocca,perchè aveva accumulato acqua
durante l'inverno, e quando l'acqua ha cominciato ad aumentare di volume
riscaldandosi,ha crepato i refrattari.
Tornando al tuo discorso,penso che il forno vada acceso 2,5 ore prima di
cominciare ad infornare,senza pero' esagerare
poichè bisognerà aggiungere legna per cuocere le pizze.

es. prima pizza da infornare ore 21.00 accensione del forno circa alle
18.30,poichè dopo la prima pizza infornata,conviene
continuare ad infornare fino ad esaurimento pasta,altrimenti per una
pizziata tra amici diventa dispendioso mantenere il forno acceso.


ciao
Post by devilo
Post by Francesco News
Solitamente si parte con una bella fascina secca,poi si aggiunge dei
ciocchetti di legna,ed in infine il capo fuoco
che è un ciocco di legna più grande,che dovrà poi bruciare lentamente
assicurando la lingua di fuoco,che cuocerà
la pizza dall'alto.
Il forno avrà raggiunto la temperatura ideale,quando la sua volta di
mattoni sarà diventata di colore bianco,e cioè
i cosiddetti mattoncini refrattari,da rosso mattone diventeranno bianchi
poi si sposta tutta la legna e l'eventuale brace,da un lato del forno e
buttanto una manciata fi farina al
suo interno,questa data l'alta temperatura,dovrà bruciare velocemente.
grazie per la tua rispostadettagliata ... secondo te per un forno di 2mt
di diametro quanto tempo prima devo accendere?
io fino ad ora, per mancanza di tempo, facevo un fuoco decisamente grande
mettendo molta legna da subito perchè accendevo il forno 2/2,5 ore prima.
Si può danneggiare il forno facendo così?
devilo
2006-09-28 15:35:30 UTC
ti ringrazio ancora, era l'esperienza diretta che mi serviva. Rimane ancora
il dubbio sul mio forno in quanto come molti mi hanno detto ogni forno ha le
sue peculiarità, oramai è un mese che l'accendo regolarmente il fine
settimane e quindi non dovrei incorrere in problemi di crepe interne anche
se l'intonaco esterno una crepetta l'ha fatta. Riducerò quindi la quantità
di legna iniziale anche se nei primi tentativi nemmeno con 2 ore di
funzionamento con poca legna avevo raggiunto l'imbiancamento totale della
volta.
gazie e chiudo.