Discussione:
Confettura di amarene brusche di Modena
Aggiungi Risposta
Giampaolo Natali
2018-08-31 18:26:53 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Oggi ho trovato al LIDL questa confettura e, per curiosità ne ho acquistato
un vasetto.
Vasetto ancora intonso, quindi non so dirvi che sapore abbia.
Presumo comunque si tratti di marasche e non amarene, quelle usate.
In ogni caso mi ha colpito la percentuale di frutta:
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
abc
2018-08-31 18:37:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Oggi ho trovato al LIDL questa confettura e, per curiosità ne ho
acquistato un vasetto.
Vasetto ancora intonso, quindi non so dirvi che sapore abbia.
Presumo comunque si tratti di marasche e non amarene, quelle usate.
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
https://ilfattoalimentare.it/alce-nero-etichetta-frutta.html
Giampaolo Natali
2018-09-01 06:07:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by abc
Post by Giampaolo Natali
Oggi ho trovato al LIDL questa confettura e, per curiosità ne ho
acquistato un vasetto.
Vasetto ancora intonso, quindi non so dirvi che sapore abbia.
Presumo comunque si tratti di marasche e non amarene, quelle usate.
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
https://ilfattoalimentare.it/alce-nero-etichetta-frutta.html
La solita polemica di Fatto Alimentare, inutile in questo caso.
In ogni caso, l'etichetta recita esattamente così:

frutta utilizzata 160 grammi per 100 grammi di prodotto finito
zuccheri totali 60 grammi per 100 grammi di prodotto finito.

Ingredienti: amarene, zucchero di canna

La mia domanda era e rimane tale:

i 160 grammi si riferiscono alle amarene già denocciolate oppure alle
amarene prima della denocciolatura?
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
f***@yahoo.it
2018-09-05 14:45:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by abc
Post by Giampaolo Natali
Oggi ho trovato al LIDL questa confettura e, per curiosità ne ho
acquistato un vasetto.
Vasetto ancora intonso, quindi non so dirvi che sapore abbia.
Presumo comunque si tratti di marasche e non amarene, quelle usate.
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
https://ilfattoalimentare.it/alce-nero-etichetta-frutta.html
La solita polemica di Fatto Alimentare, inutile in questo caso.
nanetto sul fatto, o sui fatti

era di moda parlare delle passate di pomodoro,
e di come i discount facessero strage di prezzi

una cortese fatta, riportava +/-

eh perche' i pomodori per i dscount, sono quelli del SECONDO RACCOLTO

gli faccio notare che dopo che una macchina raccogli
pomodori, entra in un campo, risulti difficile fare
una SECONDA RACCOLTA, e qualora la raccolta avvenisse
a mano, le piante vengono RECISE e SCOSSE nei bins, per
la raccolta

ecco non mi ha taggato non mi ha pubblicato non ha rimosso
la CAZZATA IMMANE che aveva scritto, penso sia ancora la'

tale crepalda quacchecosa


felicepago

crepato
.
Giampaolo Natali
2018-09-05 16:23:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Giampaolo Natali
Post by abc
Post by Giampaolo Natali
Oggi ho trovato al LIDL questa confettura e, per curiosità ne ho
acquistato un vasetto.
Vasetto ancora intonso, quindi non so dirvi che sapore abbia.
Presumo comunque si tratti di marasche e non amarene, quelle usate.
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
https://ilfattoalimentare.it/alce-nero-etichetta-frutta.html
La solita polemica di Fatto Alimentare, inutile in questo caso.
nanetto sul fatto, o sui fatti
era di moda parlare delle passate di pomodoro,
e di come i discount facessero strage di prezzi
una cortese fatta, riportava +/-
eh perche' i pomodori per i dscount, sono quelli del SECONDO RACCOLTO
gli faccio notare che dopo che una macchina raccogli
pomodori, entra in un campo, risulti difficile fare
una SECONDA RACCOLTA, e qualora la raccolta avvenisse
a mano, le piante vengono RECISE e SCOSSE nei bins, per
la raccolta
ecco non mi ha taggato non mi ha pubblicato non ha rimosso
la CAZZATA IMMANE che aveva scritto, penso sia ancora la'
tale crepalda quacchecosa
felicepago
crepato
.
Fanno anche diversamente se è per questo: scuotono le piante direttamente
sul posto, poi raccolgono da terra i pomodori maturi lasciando sul terreno
quelli ancora immaturi. A 3 euro l'ora (diciamo 4, il caporale vuole la sua
robusta percentuale) ci si puyò permettere di raccogliere i pomodori da
industria a mano.
In Emilia vengono usate le macchine, perchè qui i controlli li fanno sul
serio. A campione? Certo, ma li fanno e se beccano chi è fuori regola non ci
sono santi. Troppo rischioso.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Albus Dumbledore
2018-09-05 12:46:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
Non rispetto all'acqua che se ne e' andata?
Mai fatto marmellate, ma non si fanno bollire per allontanare l'acqua?
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Giampaolo Natali
2018-09-05 16:16:56 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
Non rispetto all'acqua che se ne e' andata?
Mai fatto marmellate, ma non si fanno bollire per allontanare l'acqua?
Certo che si fanno bollire per allontanare l'acqua, eventualmente abbinato
ad un processo a bassa temperatura mediante sottrazione di vapore con
macchina da vuoto (non spinto, eh! :-). In tal caso per mantenere il più
possibile il colore originale della frutta usata evitando il più possibile
la caramellizzazionme dello zucchero, aggiunto o presente "nativo" che sia.
La mia domanda comunque rimane:

SECONDO VOI quel 160% sia riferito alla frutta PRIMA della denocciolatura
oppure DOPO la denocciolatura?
Rigoni, se ricordo bene, fa confetture con il 120 - 130% di frutta ma non
con un rapporto così alto.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Albus Dumbledore
2018-09-06 06:37:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
160% rispetto al prodotto finito.
Presumo che il rapporto sia PRIMA della denocciolatura delle
amarene/marasche.
Che ne dite?
Non rispetto all'acqua che se ne e' andata?
Mai fatto marmellate, ma non si fanno bollire per allontanare l'acqua?
Certo che si fanno bollire per allontanare l'acqua, eventualmente abbinato ad
un processo a bassa temperatura mediante sottrazione di vapore con macchina
da vuoto (non spinto, eh! :-). In tal caso per mantenere il più possibile il
colore originale della frutta usata evitando il più possibile la
caramellizzazionme dello zucchero, aggiunto o presente "nativo" che sia.
SECONDO VOI quel 160% sia riferito alla frutta PRIMA della denocciolatura
oppure DOPO la denocciolatura?
Ah, ma questo ti interessa NON per il 160%, ma per come viene pesata.
A naso, direi alla frutta tale e quale (prima, quindi).
Rigoni, se ricordo bene, fa confetture con il 120 - 130% di frutta ma non con
un rapporto così alto.
Rigoni non aggiunge zucchero, mi pare.
Usera' un sistema diverso.
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Loading...