Discussione:
Pasta
(troppo vecchio per rispondere)
Greg
2017-10-02 21:58:48 UTC
Permalink
Raw Message
Bressanini in questo caso non aiuta, ma...
cosa determina il tempo di cottura quasi doppio tra uno spaghetto Barilla e altre marche?
--
Greg
Slayer99
2017-10-03 05:20:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Bressanini in questo caso non aiuta, ma...
cosa determina il tempo di cottura quasi doppio tra uno spaghetto Barilla e altre marche?
Stai dicendo che gli spaghetti Barilla cuocciono piu' velocemente o piu'
lentamente?

A me la pasta Garofalo ci mette decisamente piu' tempo a cuocere
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Greg
2017-10-03 06:16:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Greg
Bressanini in questo caso non aiuta, ma...
cosa determina il tempo di cottura quasi doppio tra uno spaghetto Barilla e altre marche?
Stai dicendo che gli spaghetti Barilla cuocciono piu' velocemente o piu'
lentamente?
A me la pasta Garofalo ci mette decisamente piu' tempo a cuocere
Barilla ci mette meno, molto meno.
A parità di pezzatura, siccome il processo produttivo non ha più segreti, il granaio è lo stesso per tutti...
--
Greg
PMF
2017-10-03 08:46:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
A parità di pezzatura, siccome il processo produttivo non ha più segreti, il
- i2l processo produttivo non ha più segreti", è (quasi) vero. Ma questo
non significa assolutamente "il processo produttivo è il
medesimo-uguale-identico"

Paolo
cicero®
2017-10-04 11:55:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Barilla ci mette meno, molto meno.
Occhio, che gli spaghetti Barilla hanno un calibro inferiore a quelli
di altre marche. In realtà i veri spaghetti non sono i n.5, ma quelli
che loro chiamano vermicellini, n.7, che hanno 11 minuti come tempo di
cottura.
cicero®
--
Greg
2017-10-04 13:29:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by cicero®
Post by Greg
Barilla ci mette meno, molto meno.
Occhio, che gli spaghetti Barilla hanno un calibro inferiore a quelli
di altre marche. In realtà i veri spaghetti non sono i n.5, ma quelli
che loro chiamano vermicellini, n.7, che hanno 11 minuti come tempo di
cottura.
cicero®
Io ho provato con spaghettini Barilla n.3 e i pari diametro di Rummo e De Cecco, ma misurati a occhio, perchè più
grossa o piu sottile non mi piace.

Che casino con sti numeri, ogni marca ha i suoi!
--
Greg
PMF
2017-10-04 13:36:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Io ho provato con spaghettini Barilla n.3 e i pari diametro di Rummo e De
Cecco, ma misurati a occhio, perchè più grossa o piu sottile non mi piace.
Perché a occhio?
si mettono sul tavolo, accostati, e si percepisce anche una minima
diffrenza. se vuoi esagerare ne metti tre (2+1) affiancati e ci appoggi una
qualsiasi stecca rettilinea, anche il bordo della carta di credito.
Diametri diversi => stecca rimane sollevata
bastapoco, checceevo'?
Post by Greg
Che casino con sti numeri, ogni marca ha i suoi!
#10 Garofalo e passa la paura

Paolo
[Claudio] Red-Block !
2017-10-10 09:43:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
A parità di pezzatura, siccome il processo produttivo non ha più
segreti, il granaio è lo stesso per tutti...
No direi che la maggior parte di differenza la fa proprio il granaio che
sarà pure globalizzato ma non è lo stesso per tutti. :-)
Le farine sono un mix di vari grani per quello che ho visto nei molini
non girano meno di 4 varietà diverse da miscelare.
Poi sicuramente pure le linee influiscono ma nella guerra ai margini
oramai tutti i grandi pastifici hanno linee moderne molto produttive
percui spesso non ci trovi differenza in qusto.
f***@yahoo.it
2017-10-03 06:12:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
cosa determina il tempo di cottura quasi doppio tra uno spaghetto
prendilo come regola "generica"

a parita' di condizioni,
il tempo di cottura e' inversamente proporzionale,
al tempo/temperatura di essiccazione dello spaghetto.

pensa che anche la materia prima passa, in secodno grado,
davanti alla regola di cui sopra.

per questo il coso non lo spiega,
"potrebbe" venire meno un reddito
facile facile


felicepago

coso
.
ishka
2017-10-03 09:22:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Bressanini in questo caso non aiuta, ma...
cosa determina il tempo di cottura quasi doppio tra uno spaghetto Barilla e altre marche?
oltre alla quantita' di proteina allo spessore e al tipo di essiccazione
non mi viene in mente altro, se qualcuno lo sa magari colma la mia
ignoranza.

Non mi sono mai occupato di impianti lavorazione pasta ho solo curiosato
qua e la...
f***@yahoo.it
2017-10-03 11:51:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ishka
Non mi sono mai occupato di impianti lavorazione pasta ho solo curiosato
qua e la...
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°

la setaro si e no a 40°, per fare un confronto

quindi una pasta "essiccata" o meglio cotta a 120°
e' gia' pronta da mangiare


felicepago

mugnaio
.
Mardot
2017-10-03 13:18:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by ishka
Non mi sono mai occupato di impianti lavorazione pasta ho solo curiosato
qua e la...
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°
la setaro si e no a 40°, per fare un confronto
quindi una pasta "essiccata" o meglio cotta a 120°
e' gia' pronta da mangiare
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta

ma non avete mai provato a seccare la pasta fatta in casa semplicemente
lasciandola in un vassoio sopra a un termosifone?

per cuocerla ci vogliono 20min!
Greg
2017-10-03 14:35:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta
ma non avete mai provato a seccare la pasta fatta in casa semplicemente lasciandola in un vassoio sopra a un
termosifone?
per cuocerla ci vogliono 20min!
No, mai provato.
Però mi par di capire che tu dica il contrario di felice.
Lui dice che la pasta che cuoce prima è perchè è stata essiccata (precotta) a 120 gradi per un certo tempo, invece tu
dici che se "precotta" sul calorifero ci mette 20 minuti.
Forse mi sfugge qualcosa
--
Greg
Mardot
2017-10-03 15:06:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Post by Mardot
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta
ma non avete mai provato a seccare la pasta fatta in casa
semplicemente lasciandola in un vassoio sopra a un termosifone?
per cuocerla ci vogliono 20min!
No, mai provato.
Però mi par di capire che tu dica il contrario di felice.
Lui dice che la pasta che cuoce prima è perchè è stata essiccata
(precotta) a 120 gradi per un certo tempo, invece tu dici che se
"precotta" sul calorifero ci mette 20 minuti.
Forse mi sfugge qualcosa
No e' il tempo (ed ovviamente la T) che contano, e io e felice diciamo
la stessa cosa. Io la lascio sul calorifero, il quale si accende ma poi
si spegne.... e ce la lascio anche 2 giorni, con una temperatura media
che non va oltre i 30 gradi (la T all'interno del vassoio), e' evidente
che se la metti a seccare a 120 gradi le cose cambiano
ishka
2017-10-04 13:59:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
No, mai provato.
Però mi par di capire che tu dica il contrario di felice.
Lui dice che la pasta che cuoce prima è perchè è stata essiccata
(precotta) a 120 gradi per un certo tempo, invece tu dici che se
"precotta" sul calorifero ci mette 20 minuti.
Forse mi sfugge qualcosa
se hai caloriferi che arrivano a 120 gradi mi sorge spontanea la domanda
in caldaia a che temperatura arrivi? 300 gradi? :-D
ishka
2017-10-04 14:08:49 UTC
Permalink
Raw Message
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta > ma non avete mai provato a seccare la pasta fatta in casa semplicemente
lasciandola in un vassoio sopra a un termosifone?
per cuocerla ci vogliono 20min!
no non faccio pasta in casa sono pigro :-D

sapevo gia' il problema dell'essiccazione, molti impianti che ho
sbirciato hanno essiccatori ad aria calda con temperature di 80/100
gradi per diminuire il tempo ( dicono loro, per me la rovinano e basta )

tipico ad esempio degli impianti barilla

non ho capito pero' quale impedimento tecnologico c'e' a fare
essiccatori a pompa di calore e con pompa per il vuoto, forse si gonfia
la pasta durante il ciclo di vuoto.
Slayer99
2017-10-04 18:25:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ishka
non ho capito pero' quale impedimento tecnologico c'e' a fare
essiccatori a pompa di calore e con pompa per il vuoto, forse si gonfia
la pasta durante il ciclo di vuoto.
Anche ammettendo che l'essicazione a vuoto produca un prodotto adatto e
che non si "mangi" aromi, la gestione delle condense e' molto costosa,
occorrono pompe ed impianti appositi, senza contare poi le camere a
vuoto, acciaio INOX saldato a TIG...
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
[Claudio] Red-Block !
2017-10-13 13:11:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta
Però, non dico che gli impianti industriali sono tutti uguali, ma
neppure troppo diversi. Ovvero si parla di industrie non di artigiani e
tra un marchio e l'altro le linee non sono così diverse, anche perché
quando produci tra i 4000kg/h delle linee più vecchie e gli 8000 kg/h
delle linee più nuove non è che ti puoi inventare chi sa che. La linea
che sia buhler, fava, pavan o che ne so il principio di funzionamento
grosso modo quello è, lo spazio per gli essiccatoi deve essere il più
contenuto possibile e il tempo del ciclo ti viene di conseguenza.
Mardot
2017-10-13 14:11:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by [Claudio] Red-Block !
Post by Mardot
confermo felice, e' l'essicazione la variabile che conta
Però, non dico che gli impianti industriali sono tutti uguali, ma
neppure troppo diversi. Ovvero si parla di industrie non di artigiani e
tra un marchio e l'altro le linee non sono così diverse, anche perché
quando produci tra i 4000kg/h delle linee più vecchie e gli 8000 kg/h
delle linee più nuove non è che ti puoi inventare chi sa che. La linea
che sia buhler, fava, pavan o che ne so il principio di funzionamento
grosso modo quello è, lo spazio per gli essiccatoi deve essere il più
contenuto possibile e il tempo del ciclo ti viene di conseguenza.
Se fosse cosi' tutto stardizzabile avremmo paste piu' o meno tutte uguali.

Invece abbiamo una Barilla veramente scadente. Una Agnesi (ora non c'e'
piu') che era ancora peggio.
Qualche pasta diciamo passabile, alcune buone e altre ottime.

Insomma, a discapito di questa poca possibilita' di varianza nella
produzione, abbiamo una vasta gamma qualitativa di prodotto.
[Claudio] Red-Block !
2017-10-13 15:38:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Insomma, a discapito di questa poca possibilita' di varianza nella
produzione, abbiamo una vasta gamma qualitativa di prodotto.
Ma perché giochi su più fattori, il forno di essiccazione è uno, la
materia prima è l'altro....il resto è ancora meno influente. :-)
Greg
2017-10-03 14:38:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°
la setaro si e no a 40°, per fare un confronto
La setaro è una marca di pasta?
Post by f***@yahoo.it
quindi una pasta "essiccata" o meglio cotta a 120° e' gia' pronta da mangiare
Ma perchè lo farebbero? Piu si alza la temperatura di essiccamento e più aumentano i costi, o no?
--
Greg
f***@yahoo.it
2017-10-03 14:45:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Ma perchè lo farebbero?
ti rispondo con una battuta:
al sole anche il fango luccica
Post by Greg
Piu si alza la temperatura di essiccamento e più aumentano i costi, o no?
beh qui devi guglare,
troppo lunga la spiegazione,
e io non sono un tennico del settore


felicepago

tennista
.
Elwood
2017-10-03 14:56:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
beh qui devi guglare,
troppo lunga la spiegazione,
e io non sono un tennico del settore
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione. Sicuramente essicamento a temperature alte costa di più energicamente parlando, ma non quanto costruire un altro impianto di essicazione per raddoppiare la produzione.
--
Elwood (Peter S.)
f***@yahoo.it
2017-10-03 15:01:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by f***@yahoo.it
beh qui devi guglare,
troppo lunga la spiegazione,
e io non sono un tennico del settore
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione.
ti piaceresse fosse solo questo il motivo


felicepago

cruscarolo
.
Greg
2017-10-03 15:04:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Elwood
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione.
ti piaceresse fosse solo questo il motivo
E spiega, google non è più quello di una volta :(
--
Greg
f***@yahoo.it
2017-10-03 15:07:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Post by f***@yahoo.it
Post by Elwood
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione.
ti piaceresse fosse solo questo il motivo
E spiega, google non è più quello di una volta :(
http://www.ilfattoalimentare.it/pasta-italiana-non-scuoce-precotta.html

per dire


felicepago

fattarolo
.
Greg
2017-10-03 17:13:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Greg
E spiega, google non è più quello di una volta :(
http://www.ilfattoalimentare.it/pasta-italiana-non-scuoce-precotta.html
per dire
Confessa che si tratta di un link salvato tempo addietro :)
La ricerca di Google ormai fornisce solo pubblicità

Ma tornando a noi, ti rioporto uno stralcio in contrasto con molto altro:

Gli intenditori preferiscono le paste lunghe: spaghetti, linguine, bucatini, ziti… perché necessitano di una semola di
qualità superiore. C’è poi la questione colore, la pasta essiccata a basse temperature si riconosce perché ha una
tonalità tendente al giallo (vedi foto).

Circoscrivo:
"la pasta essiccata a basse temperature si riconosce perché ha una tonalità tendente al giallo"

Ora, la pasta piu gialla in assoluto sugli scaffali dei negozi (sarà all'uovo o allo zafferano) è la Barilla!

Il giallo di spaghettini n.3 Barilla è più giallo della pasta all'uovo della stessa Barilla! E quindi la cosa non è
chiara :(
--
Greg
MadSharker
2017-10-07 11:29:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Post by f***@yahoo.it
Post by Greg
E spiega, google non è più quello di una volta :(
http://www.ilfattoalimentare.it/pasta-italiana-non-scuoce-precotta.html
per dire
In merito alla farina, la Voiello afferma di essere la sola ad usare grano
duro "aureo" unicamente prodotto in Italia.
Post by Greg
"la pasta essiccata a basse temperature si riconosce perché ha una
tonalità tendente al giallo"
In realtà più del colore bisognerebbe notare l'aspetto: rugoso vs. liscio e
vetrificato. La pasta essiccata a bassa temperatura (Voiello, Faella, ecc.)
è rugosa ed ha tempi di cottura medio-lunghi (10 min. per gli spaghetti),
mentre la Barilla è vetrificata e cuoce in pochi minuti.
p***@gmail.com
2017-10-08 16:47:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by MadSharker
La pasta essiccata a bassa temperatura (Voiello, Faella, ecc.)
è rugosa ed ha tempi di cottura medio-lunghi (10 min. per gli spaghetti),
mentre la Barilla è vetrificata e cuoce in pochi minuti.
A parte che anche la Voiello è prodotta dalla Barilla, se non erro, finitela di dire che la pasta Barilla non è buona. Non sarà ottima come la Voiello o la De Cecco, ma poco ci manca. Barilla forever! :-D
MadSharker
2017-10-09 18:05:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by p***@gmail.com
A parte che anche la Voiello è prodotta dalla Barilla, se non erro
Vero. Ma ha linee di produzione ben diverse e autonome.
Post by p***@gmail.com
finitela di dire che la pasta Barilla non è buona. Non sarà ottima come
la Voiello o la De Cecco, ma poco ci manca.
De gustibus... Personalmente ho smesso di comprare pasta vetrificata da
tempo, ma ognuno si goda ciò che più gli piace.
s***@gmail.com
2017-10-10 10:03:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by p***@gmail.com
A parte che anche la Voiello è prodotta dalla Barilla, se non erro, finitela di dire che la pasta Barilla non è buona. Non sarà ottima come la Voiello o la De Cecco, ma poco ci manca. Barilla forever! :-D
Io mangiavo spaghetti Voiello perche' mi piacevano di piu' rispetto ad altre marche. Hanno cambiato sapore e adesso non li compro piu' da parecchio. Dopo averli abbandonati ho scoperto che sono passati a Barilla....
ishka
2017-10-04 14:28:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Greg
Post by f***@yahoo.it
Post by Elwood
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione.
ti piaceresse fosse solo questo il motivo
E spiega, google non è più quello di una volta :(
http://www.ilfattoalimentare.it/pasta-italiana-non-scuoce-precotta.html
per dire
interessante, non lo sapevo , ero rimasto ai vecchi sistemi di impianti,
sapevo che barilla essiccava ad alte temperature ora ne so anche il motivo.
Elwood
2017-10-04 14:51:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ishka
Post by f***@yahoo.it
per dire
interessante, non lo sapevo , ero rimasto ai vecchi sistemi di impianti,
sapevo che barilla essiccava ad alte temperature ora ne so anche il motivo.
Va detto che io non mangio barilla da 10 anni, minimo, ma da quel che mi ricordo scuoceva altrochè :)

In confronto la Garofalo potevo dimenticarmela sul fuoco..
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-10-04 15:29:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by ishka
Post by f***@yahoo.it
per dire
interessante, non lo sapevo , ero rimasto ai vecchi sistemi di impianti,
sapevo che barilla essiccava ad alte temperature ora ne so anche il motivo.
Va detto che io non mangio barilla da 10 anni, minimo, ma da quel che mi ricordo scuoceva altrochè :)
In confronto la Garofalo potevo dimenticarmela sul fuoco..
quoto

ma non solo Garofalo, anche Rummo, Gragnano, Felicetti, Voiello, De
Cecco tutte cuociono di piu' della Barilla e soprattutto tutte tengono
meglio un'eventuale breve tempo in piu' di cottura
Greg
2017-10-04 21:58:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Va detto che io non mangio barilla da 10 anni, minimo, ma da quel che mi ricordo scuoceva altrochè :)
In confronto la Garofalo potevo dimenticarmela sul fuoco..
quoto
ma non solo Garofalo, anche Rummo, Gragnano, Felicetti, Voiello, De Cecco tutte cuociono di piu' della Barilla e
soprattutto tutte tengono meglio un'eventuale breve tempo in piu' di cottura
Ma mi pare di aver capito, dai vostri commenti e da quanto si dice nell'articolo linkato da felice, che più tiene la
cottura e più è stata precotta prima, e che questo non sia un bene
--
Greg
Slayer99
2017-10-04 18:17:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Va detto che io non mangio barilla da 10 anni, minimo, ma da quel che mi ricordo scuoceva altrochè :)
Perche', sono curioso? Ho provato a chiedere piu' volte ma nessuno mi ha
saputo dire cosa non gli piace della Barilla.

Io compro Garofalo perche' e' quello che trovo, ma ogni tanto mi
piacciono le forme "strane" della Barilla.

C'e' probabilmente una differenza fra le varie marche di pasta (a mio
parere molto inferiore alla differenza che possono dare due sughi
diversi), ma tale differenza non e' necessariamente bene o male, e'
bello ogni tanto cambiare.

Ho la vaga impressione che ci siano diverse persone che non comprino una
marca o l'altra per motivi politici...
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Elwood
2017-10-04 18:28:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Perche', sono curioso? Ho provato a chiedere piu' volte ma nessuno mi ha
saputo dire cosa non gli piace della Barilla.
Qua non la trovo, non che la cerchi, trovo De Cecco come marca da supermercato, e garofalo ma molto meno di una volta.

Ad un certo punto ho cambiato a Garofalo e non sono più tornato indietro, ma sicuro mangio barilla quando mangio - magari - dai miei. La garofalo o la rummo, per dire, hanno una superficie più ruvida che le rende più piacevoli, tengono meglio la cottura, e fondamentalmente ritengo siano più buone. Non ho fatto test ciechi, ad essere sincero.
Post by Slayer99
Ho la vaga impressione che ci siano diverse persone che non comprino una
marca o l'altra per motivi politici...
Politici no, tendo a scegliere quello che mi piace di più. Che poi siano idee non confermate, non so :)
--
Elwood (Peter S.)
Greg
2017-10-03 15:03:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by f***@yahoo.it
beh qui devi guglare,
troppo lunga la spiegazione,
e io non sono un tennico del settore
Non ho gugolato :)
Ma sospetto sia per ridurre i tempi di lavorazione. Sicuramente essicamento a temperature alte costa di più
energicamente parlando, ma non quanto costruire un altro impianto di essicazione per raddoppiare la produzione.
Plausibile. Avranno fatto due conti sul procedimento che costa meno, una volta appurato che costa meno "infornarla"....
--
Greg
ishka
2017-10-04 14:17:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Post by f***@yahoo.it
quindi una pasta "essiccata" o meglio cotta a 120° e' gia' pronta da mangiare
Ma perchè lo farebbero? Piu si alza la temperatura di essiccamento e più
aumentano i costi, o no?
ni, devi vedere l'impianto come ciclo completo e continuo e non solo
l'essiccazione, i costi si spalmano su tutta la produzione, alcune fasi
costano di piu' altre costano di meno.
Gi
2017-10-03 15:56:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°
Attenzione che da qualche parte potrebbe esserci qualcuno cui non piace una
determinata cosa, di cui per contro tu sei ghiotto, e che definisci come
merda.
Il fatto che magari i gusti si siano evoluti, la conoscenza, con tanta
presunzione si dice sia aumentata, la disponibilità economica di molti è
aumentata, ma definire una merda prodotti, e parlo in generale non solo
pasta, di cui la maggior parte di noi c'è cresciuta e pasciuta, non mi
sembra il massimo del rispetto; ma neanche il minimo.

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
f***@yahoo.it
2017-10-03 16:00:15 UTC
Permalink
Raw Message
On Tuesday, October 3, 2017 at 5:56:09 PM UTC+2, Gi wrote:

hai ragione chiedo scusa


felicepago

cilicio
.
Gi
2017-10-03 19:27:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
cilicio
Non mi sembra il caso; credo sia sufficiente immergersi nella pece e poi
rotolarsi nelle piume. :-)

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Slayer99
2017-10-03 23:52:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°
Quale sarebbe la marca di pasta che non ti piace e perche'?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
f***@yahoo.it
2017-10-04 06:21:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by f***@yahoo.it
considera che l'essiccazione di quella merda di pasta,
di cui sopra, puo' arriva fino a 120°
Quale sarebbe la marca di pasta che non ti piace e perche'?
l'altra


felicepago

segugio
.
[Claudio] Red-Block !
2017-10-10 09:53:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ishka
oltre alla quantita' di proteina allo spessore e al tipo di essiccazione
non mi viene in mente altro, se qualcuno lo sa magari colma la mia
ignoranza.
Sono tre parametri che fanno tante combinazioni. :-D
Comunque già parti dalla miscela in funzione del costo finale,
aggiungi pure una certa percentuale di variazione sul tempo di
essiccazione e puoi ottenere dallo stesso stabilimento tanta roba
diversa. Detto in altro modo, alcuni marchi cercano la qualità (Rummo,
Molisana etc.) altri il prezzo, i più "di massa" stanno sul prezzo pur
mantenendo una qualità medio-alta (Barilla, Divella etc.) poi c'è la
fascia bassa che guarda solo il prezzo (Cellino etc.). I marchi
commerciali della Gdo generalmente si pongono su una qualità media ,
anche se recentemente ho visto un calo vertiginoso negli appalti Cellino
di LiDL e Eurospin sopratutto quando sono in offerta si toccano dei
livelli talmente infimi da dubitare che siano veritiere le proteine
riportate in targhetta.
boffi
2017-10-12 21:24:18 UTC
Permalink
Raw Message
[...] recentemente ho visto un calo vertiginoso negli appalti
Cellino di LiDL e Eurospin
dove? thanks in advance,
[Claudio] Red-Block !
2017-10-13 07:12:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by boffi
[...] recentemente ho visto un calo vertiginoso negli appalti
Cellino di LiDL e Eurospin
dove? thanks in advance,
sopratutto nelle penne che si appiccicano e scuociono alla velocità
della luce. E in pacchi durante un offerta LiDL e pure durante un
offerta Eurospin ancora peggio del solito, probabilmente quei lotti
presi a meno sono stati fatti ancora peggio del solito....e generalmente
Cellino non eccelle già di suo in fatto di qualità. Ultimamente non
prendo pasta a Lidl e da eurospin prendo il saccone Ferrara,e farò così
finché sarà prodotta da Cellino :-) Però facendo spesa in base a dove
mi torna meglio lavorativamente ogni tanto sono costretto a prendere uno
o due sacchetti di pasta per tutti i giorni anche se preferirei
prenderli in altro luogo. :-D
MadSharker
2017-10-13 19:58:04 UTC
Permalink
Raw Message
Però facendo spesa in base a dove mi torna meglio lavorativamente ogni
tanto sono costretto a prendere uno o due sacchetti di pasta per tutti i
giorni anche se preferirei prenderli in altro luogo. :-D
Non hai nessun Unes o U2 in zona? Hanno pasta di Gragnano venduta con il
loro marchio (Viaggiator Goloso) che è davvero notevole.

Loading...