Discussione:
cacio e pepe, non mi viene piu', Huyg help!
(troppo vecchio per rispondere)
Mardot
2017-12-18 14:44:43 UTC
Permalink
Raw Message
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la sa
fare, in questo modo:
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della
crema fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop

Venuta sempre perfetta.

Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.

Colpa del formaggio?

Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
a***@gmail.com
2017-12-18 15:08:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
se fila è troppo giovane, fallo invecchiare un po' in cantina, avvolto in un canovaccio.
s***@gmail.com
2017-12-18 16:37:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la sa
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della
crema fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop
Venuta sempre perfetta.
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Hai cambiato pasta? Il fabbricante ha cambiato grano? dovrebbe dipendere dalla quantità di amido....
Io uso pasta Cavalieri che di amido ne ha da vendere. Viene anche troppo cremosa!
Mardot
2017-12-18 16:42:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Post by Mardot
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la sa
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della
crema fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop
Venuta sempre perfetta.
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Hai cambiato pasta? Il fabbricante ha cambiato grano? dovrebbe dipendere dalla quantità di amido....
Io uso pasta Cavalieri che di amido ne ha da vendere. Viene anche troppo cremosa!
Di solito uso normali paste comperate, tipo De Cecco, Rummo o Garofalo.
Pasta Cavaliere non la trovo mai, per lo meno non c'ho mai buttato
l'occhio sopra, guardero' meglio... grazie!
Gi
2017-12-18 17:23:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Di solito uso normali paste comperate, tipo De Cecco, Rummo o Garofalo.
Pasta Cavaliere non la trovo mai, per lo meno non c'ho mai buttato l'occhio
sopra, guardero' meglio... grazie!
Lascia stare la pasta e fai attenzione al formaggio in primis, se troppo
fresco può fare quello scherzo.
In secondis, può influire non poco una pur minima variazione della
temperatura di lavorazione.

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
s***@gmail.com
2017-12-18 17:32:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Lascia stare la pasta e fai attenzione al formaggio in primis, se troppo
fresco può fare quello scherzo.
In secondis, può influire non poco una pur minima variazione della
temperatura di lavorazione.
Guarda che il pecorino puo' essere stagionato quanto ti pare, ma senza l'amido ti diventa una intrattabile mappazza filante gia' a partire da 65 gradi. E in padella ne hai ben di piu'. Prova....
Slayer99
2017-12-18 17:43:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Guarda che il pecorino puo' essere stagionato quanto ti pare, ma
senza l'amido ti diventa una intrattabile mappazza filante gia' a
partire da 65 gradi. E in padella ne hai ben di piu'. Prova....
Non che io sia un esperto di cacio e pepe, ma se per fare questa ricetta
occorre andare su tipi esotici di pasta, mi pare strano.

Io la faccio con la Garofalo e viene benissimo per i miei criteri.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gi
2017-12-19 07:49:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Non che io sia un esperto di cacio e pepe, ma se per fare questa ricetta
occorre andare su tipi esotici di pasta, mi pare strano.
Io la faccio con la Garofalo e viene benissimo per i miei criteri.
Pensa se si andasse dai ristoratori romani di ogni livello che per servire
qualche centinaio di cacio e pepe al giorno si dovrebbero rifornire tutti di
pasta di alto livello, Senatore, Latini e via discorrendo; come minimo di
manderebbero a scopare il mare.

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
s***@gmail.com
2017-12-19 07:56:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by s***@gmail.com
Guarda che il pecorino puo' essere stagionato quanto ti pare, ma
senza l'amido ti diventa una intrattabile mappazza filante gia' a
partire da 65 gradi. E in padella ne hai ben di piu'. Prova....
Non che io sia un esperto di cacio e pepe, ma se per fare questa ricetta
occorre andare su tipi esotici di pasta, mi pare strano.
Io la faccio con la Garofalo e viene benissimo per i miei criteri.
Ma certo... non e' che con altre paste non si possa fare... stavo solo dicendo che, essendo l'amido un componente chiave, con la Cavalieri che ne contiene tanto viene piu' facile. Tutto qui.
f***@yahoo.it
2017-12-18 17:51:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
- rimestolamente finale
fatto poche volte, ma mi sovviene che
il rimestolamento debba essere a fuoco spento


felicepago

scief
.
Mardot
2017-12-19 07:45:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Mardot
- rimestolamente finale
fatto poche volte, ma mi sovviene che
il rimestolamento debba essere a fuoco spento
ho provato entrambi i metodi, ma alla fine faccio in questo modo, in
pratica incorporo il formaggio fuori dal fuoco, manteco e poi faccio una
passata sul fuoco (basso) per riprendere calore visto che la pasta mi
piace calda



PS: il problema mi si e' presentato PRIMA di rimetter sul fuoco, quindi
non dipende da quello
capsy
2017-12-19 08:07:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by f***@yahoo.it
Post by Mardot
- rimestolamente finale
fatto poche volte, ma mi sovviene che
il rimestolamento debba essere a fuoco spento
ho provato entrambi i metodi, ma alla fine faccio in questo modo, in
pratica incorporo il formaggio fuori dal fuoco, manteco e poi faccio una
passata sul fuoco (basso) per riprendere calore visto che la pasta mi
piace calda
http://youtu.be/kX08C-2nDK8
PS: il problema mi si e' presentato PRIMA di rimetter sul fuoco, quindi
non dipende da quello
ma perchè col "filo" non ti piace?
--
le mie ricette:
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot
2017-12-19 08:08:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by capsy
Post by Mardot
Post by f***@yahoo.it
Post by Mardot
- rimestolamente finale
fatto poche volte, ma mi sovviene che
il rimestolamento debba essere a fuoco spento
ho provato entrambi i metodi, ma alla fine faccio in questo modo, in
pratica incorporo il formaggio fuori dal fuoco, manteco e poi faccio
una passata sul fuoco (basso) per riprendere calore visto che la pasta
mi piace calda
http://youtu.be/kX08C-2nDK8
PS: il problema mi si e' presentato PRIMA di rimetter sul fuoco,
quindi non dipende da quello
ma perchè col "filo" non ti piace?
non solo non mi piace, mi fa schifo, mi irrita, non lo sopporto in
bocca, ecc...
Raido
2017-12-19 16:53:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Dovrebbe essere pecorino troppo fresco, anche troppa acqua calda rispetto
al formaggio mi sa che puo' fare dei grumi
--
Raido
Immeritatamente_pll
Huyg
2017-12-19 17:56:20 UTC
Permalink
Raw Message
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la sa fare,
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della crema
fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop
Venuta sempre perfetta.
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una volta
che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Posto che il fatto che la c&p ogni tanto sbrocca fa parte del fascino
della ricetta, io ti avrei risposto quello che ti ha risposto Gi. Può
essere che il pecorino sia un pelino troppo fresco, e che allo stesso
tempo tu abbia fatto qualcosa che abbia fatto innervosire le
temperature. Prova a stemperare il pecorino con l'acqua di cottura
pochissima acqua alla volta (anche con un cucchiaio), la cremina
dovrebbe essere garantita a quel punto.
Ah, e ovviamente, se per un qualunque motivo hai aumentato a dismisura
la quantità d'acqua, abbassando quindi la densità di amido a parità di
pasta, il problema potrebbe essere quello. Ma tra i due, io sono
l'umanista e tu lo scienziato, quindi ci sarai arrivato da solo...
Mardot
2017-12-20 08:12:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della
crema fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop
Venuta sempre perfetta.
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Posto che il fatto che la c&p ogni tanto sbrocca fa parte del fascino
della ricetta, io ti avrei risposto quello che ti ha risposto Gi. Può
essere che il pecorino sia un pelino troppo fresco, e che allo stesso
tempo tu abbia fatto qualcosa che abbia fatto innervosire le
temperature. Prova a stemperare il pecorino con l'acqua di cottura
pochissima acqua alla volta (anche con un cucchiaio), la cremina
dovrebbe essere garantita a quel punto.
Ah, e ovviamente, se per un qualunque motivo hai aumentato a dismisura
la quantità d'acqua, abbassando quindi la densità di amido a parità di
pasta, il problema potrebbe essere quello. Ma tra i due, io sono
l'umanista e tu lo scienziato, quindi ci sarai arrivato da solo...
In effetti sulle temperature ci sta un po' di sballottamento da una
volta all'altra, nel senso che una volta magari peschi dalla pentola e
stemperi il cacio, la volta seguente magari riempi un bicchieri e poi
stemperi il cacio 5minuti dopo.

Nel dubbio la rifaro' stando con le T piu' basse.

Sulla stagionatura del cacio il problema e' all'acquisto, sul pecorino
romano che trovo (tra l'altro lo trovo solo all'Ipercoop, perche' nei
negozietti un po' piu' fighi hanno miliardi di pecorini, tranne il
romano), a differenza degli altri pecorini, non e' mai indicata la
stagionatura. Motivo?

La quantita' d'acqua da una volta all'altra varia di sicuro, per dire,
se una volta faccio la pasta nella solita pentola che uso per 3, e
l'altra la faccio usando la pastaiola che mi consente di cuocere fino a
1kg di pasta, l'acqua cambia, pero' aumenta di molto anche la pasta,
quindi direi che non e' quello.

Le prove proseguiranno, certo che 'sta c&p non e' semplice manco per un
<bip>!
Er Capoccetta
2017-12-20 08:21:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Huyg
Post by Mardot
Sempre fatto la cacio e pepe, su indicazioni precise di gente che la
- stemperare il pecorino romano con l'acqua di cottura
- terminare la cottura della pasta in padella, con l'aggiunta della
crema fatta prima e con una mestolata scarsa di acqua di cottura
- macinazione del pepe sulla padella
- rimestolamente finale
stop
Venuta sempre perfetta.
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Colpa del formaggio?
Di solito compero pecorino romano non troppo stagionato, potrei averlo
comperato troppo fresco?
Posto che il fatto che la c&p ogni tanto sbrocca fa parte del fascino
della ricetta, io ti avrei risposto quello che ti ha risposto Gi. Può
essere che il pecorino sia un pelino troppo fresco, e che allo stesso
tempo tu abbia fatto qualcosa che abbia fatto innervosire le
temperature. Prova a stemperare il pecorino con l'acqua di cottura
pochissima acqua alla volta (anche con un cucchiaio), la cremina
dovrebbe essere garantita a quel punto.
Ah, e ovviamente, se per un qualunque motivo hai aumentato a dismisura
la quantità d'acqua, abbassando quindi la densità di amido a parità di
pasta, il problema potrebbe essere quello. Ma tra i due, io sono
l'umanista e tu lo scienziato, quindi ci sarai arrivato da solo...
In effetti sulle temperature ci sta un po' di sballottamento da una
volta all'altra, nel senso che una volta magari peschi dalla pentola e
stemperi il cacio, la volta seguente magari riempi un bicchieri e poi
stemperi il cacio 5minuti dopo.
Nel dubbio la rifaro' stando con le T piu' basse.
Sulla stagionatura del cacio il problema e' all'acquisto, sul pecorino
romano che trovo (tra l'altro lo trovo solo all'Ipercoop, perche' nei
negozietti un po' piu' fighi hanno miliardi di pecorini, tranne il
romano), a differenza degli altri pecorini, non e' mai indicata la
stagionatura. Motivo?
io devo dire che in Toscana il pecorino romano che si trova è normalmente stagionato ma di sapore salatissimo e infatti lo evito. quando ho del pecorino stagionato buono (il top per me sono certe varietà umbre) e voglio gustarlo sulla pasta punto su cremina di tuorlo + poca cipolla rosolata aggiunta dopo, tipo carbonara. tanto la cacio e pepe non mi riuscirà mai, ho rinunciato
Mardot
2017-12-20 08:24:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Er Capoccetta
io devo dire che in Toscana il pecorino romano che si trova è normalmente stagionato ma di sapore salatissimo e infatti lo evito.
confermo il salato, ma anche la consistenza e' differente dai pecorini
Post by Er Capoccetta
quando ho del pecorino stagionato buono (il top per me sono certe varietà umbre)
il pecorino umbro e' ottimo, negli anni lavorativi in Umbria ne ricordo
dei freschi e dei semistagionati spaziali, anche con tartufo o peperoncino
s***@gmail.com
2017-12-20 10:29:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
La quantita' d'acqua da una volta all'altra varia di sicuro, per dire,
se una volta faccio la pasta nella solita pentola che uso per 3, e
l'altra la faccio usando la pastaiola che mi consente di cuocere fino a
1kg di pasta, l'acqua cambia, pero' aumenta di molto anche la pasta,
quindi direi che non e' quello.
Il trucco per aumentare la concentrazione dell'amido e' proprio la scarsa acqua di cottura. Poi giustamente anche la temperatura finale e' molto importante... non puo' essere troppo alta.
Raido
2017-12-20 11:17:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Le prove proseguiranno, certo che 'sta c&p non e' semplice manco per un
<bip>!
Qualche prova la trovi gia' fatta qui
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
--
Raido
Immeritatamente_pll
Mardot
2017-12-20 11:25:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Raido
Post by Mardot
Le prove proseguiranno, certo che 'sta c&p non e' semplice manco per un
<bip>!
Qualche prova la trovi gia' fatta qui
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
TA-DAANNN!!!!
Più è stagionato, minore la percentuale d’acqua, e più è facile che si
formino dei grumi.
Er Capoccetta
2017-12-20 14:31:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Raido
Post by Mardot
Le prove proseguiranno, certo che 'sta c&p non e' semplice manco per un
<bip>!
Qualche prova la trovi gia' fatta qui
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
TA-DAANNN!!!!
Più è stagionato, minore la percentuale d’acqua, e più è facile che si
formino dei grumi.
bò, alla fine per farla "conforme" va usato formaggio non tanto stagionato-->meno saporito...per me il piatto perde un pò di senso
a questo punto meglio la cremina di tuorlo che è infallibile anche con pecorino ignorante stravecchio
Elwood
2017-12-20 21:14:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
Di C&P non so molto, ma ti ci vorrebbe un termometro... mi par di capire:

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-12-20 21:54:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Raido
Post by Mardot
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
A dire la verita' il pecorino a me fila, non gruma, e' questo che mi ha
indispettito.....

Comunque la T sicuramente c'entra, ma credo che sia solo troppo alta, la
prossima volta uso l'acqua dopo averla lasciata un po' a raffreddare
Huyg
2017-12-20 22:45:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Raido
Post by Mardot
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
A dire la verita' il pecorino a me fila, non gruma, e' questo che mi ha
indispettito.....
Comunque la T sicuramente c'entra, ma credo che sia solo troppo alta, la
prossima volta uso l'acqua dopo averla lasciata un po' a raffreddare
Allora, tieni conto che teoricamente la C&P andrebbe fatta per
sottrazione, ovvero lasciando la pasta dentro la pentola e togliendo
l'acqua, lasciandone abbastanza e buttandoci dentro il cacio.
Situazione piuttosto complicata, ma il punto è che è il cacio che va
all'acqua e non l'acqua che va al cacio. Magari prova così: metti il
cacio nell'acqua girando girando.

(a me così viene con gli spaghetti, ma mai capito come questa cosa
possa funzionare con la pasta corta, lì la "filatura" mi è sempre
sembrata inevitabile)
Mardot
2017-12-21 07:41:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Raido
Post by Mardot
Invece sono gia' tre volte che, seppur usando lo stesso criterio, una
volta che mi metto a impiattare la pasta, il formaggio inizia a filare.
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/05/13/le-ricette-scientifiche-la-cacio-e-pepe/
A dire la verita' il pecorino a me fila, non gruma, e' questo che mi
ha indispettito.....
Comunque la T sicuramente c'entra, ma credo che sia solo troppo alta,
la prossima volta uso l'acqua dopo averla lasciata un po' a raffreddare
Allora, tieni conto che teoricamente la C&P andrebbe fatta per
sottrazione, ovvero lasciando la pasta dentro la pentola e togliendo
l'acqua, lasciandone abbastanza e buttandoci dentro il cacio. Situazione
piuttosto complicata, ma il punto è che è il cacio che va all'acqua e
non l'acqua che va al cacio. Magari prova così: metti il cacio
nell'acqua girando girando.
(a me così viene con gli spaghetti, ma mai capito come questa cosa possa
funzionare con la pasta corta, lì la "filatura" mi è sempre sembrata
inevitabile)
pero' guardando le ricette in rete, quelle video, pare che la
maggiorparte dei cuochi la preparino a parte, la cremetta

in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio "raw"
nella pasta
Huyg
2017-12-21 13:32:53 UTC
Permalink
Raw Message
pero' guardando le ricette in rete, quelle video, pare che la maggiorparte
dei cuochi la preparino a parte, la cremetta
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista preparare
piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio "raw" nella pasta
Sì, se rileggi il post di Bressanini sulla cacio e pepe (citato anche
qui, in un thread di aprile), ti spiega chiaramente il motivo: è molto
più garantita la riuscita. Poi non è la tradizione tradizione
tradizione. Ma si sopravvive anche senza, basta saperlo (te lo dice uno
a cui la cacio&pepe piace di più sbagliata, quindi quella giusta la
farò sì e no due volte l'anno...).
capsy
2017-12-21 13:54:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio "raw"
nella pasta
alura: salsetta a parte fa l'effetto-panna cioè crea cremosità e però è
a rischio-filatura mentre lo khef con le rughe "salta" la pasta col
formaggio buttato sopra così velocemente e bene da condire senza dargli
il tempo di "filare"
--
le mie ricette:
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot
2017-12-21 13:59:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by capsy
Post by Mardot
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio
"raw" nella pasta
alura: salsetta a parte fa l'effetto-panna cioè crea cremosità e però è
a rischio-filatura mentre lo khef con le rughe "salta" la pasta col
formaggio buttato sopra così velocemente e bene da condire senza dargli
il tempo di "filare"
per me questa e' fantascienza, se salto la pasta aggiungendo il cacio
sopra mi ritrovo con dei grumi grossi come nocciole
capsy
2017-12-21 14:02:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by capsy
Post by Mardot
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio
"raw" nella pasta
alura: salsetta a parte fa l'effetto-panna cioè crea cremosità e però
è a rischio-filatura mentre lo khef con le rughe "salta" la pasta col
formaggio buttato sopra così velocemente e bene da condire senza
dargli il tempo di "filare"
per me questa e' fantascienza, se salto la pasta aggiungendo il cacio
sopra mi ritrovo con dei grumi grossi come nocciole
semplice:
a) non sei uno khef
b) non hai le rughe
c) al 99% non hai la padella giusta
d) non lo hai fatto 2/3000 volte
e) sei mardot
--
le mie ricette:
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot
2017-12-21 14:18:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by capsy
Post by Mardot
Post by capsy
Post by Mardot
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio
"raw" nella pasta
alura: salsetta a parte fa l'effetto-panna cioè crea cremosità e però
è a rischio-filatura mentre lo khef con le rughe "salta" la pasta col
formaggio buttato sopra così velocemente e bene da condire senza
dargli il tempo di "filare"
per me questa e' fantascienza, se salto la pasta aggiungendo il cacio
sopra mi ritrovo con dei grumi grossi come nocciole
a) non sei uno khef
b) non hai le rughe
c) al 99% non hai la padella giusta
d) non lo hai fatto 2/3000 volte
e) sei mardot
a parte la padella, che ho una professionale come quelle che vedo nei
video dei grandi scief, tutto il resto lo hai azzeccato...
Huyg
2017-12-21 19:32:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
in effetti anche a Roma nei vari ristoranti direi di averla vista
preparare piu' volte a parte, piuttosto che incorporando il cacio "raw"
nella pasta
alura: salsetta a parte fa l'effetto-panna cioè crea cremosità e però è a
rischio-filatura mentre lo khef con le rughe "salta" la pasta col formaggio
buttato sopra così velocemente e bene da condire senza dargli il tempo di
"filare"
per me questa e' fantascienza, se salto la pasta aggiungendo il cacio sopra
mi ritrovo con dei grumi grossi come nocciole
Che è quello che faccio io. Ma l'ho premesso: a me piace sbagliata.
Loading...