Discussione:
Filtraggio olio
(troppo vecchio per rispondere)
Slayer99
2017-11-08 08:18:48 UTC
Permalink
Raw Message
Ciao, oggi ho imparato un modo, semplicissimo, per filtrare l'olio.
Avevo provato in tanti modi che non vi sto ad elencare, ma questo
funziona meglio di tutti, usa roba che c'e' gia' in casa, comodo e veloce.

C'e' chi usa l'olio per friggere una volta e poi lo butta. In quel caso
saltate questo messaggio, non vi interessa.

Chi invece, dopo aver messo diversi litri di olio nella friggitrice,
desidera filtrarlo per riusarlo responsabilmente, basta mettere uno
scolapasta sopra una pentola, mettere un paio di fogli di carta
assorbente nello scolapasta, e "buttare" l'olio nello stesso. Non una
singola particella di materiale fritto riuscira' a passare, e non ci
vuole nemmeno molto a filtrare, grazie al fatto che lo scolapasta
presenta un'area molto elevata al contrario degli imbuti.

Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-11-09 05:13:54 UTC
Permalink
Raw Message
Che carta assorbente usi?
Slayer99
2017-11-09 14:56:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Che carta assorbente usi?
Onestamente non saprei la marca... come mai?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gianni
2017-11-09 15:20:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by sepp
Che carta assorbente usi?
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare come dici tu, senza creare una
poltiglia utilizzando una carta inadeguata.
fulvio_ capsy
2017-11-09 16:07:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianni
Post by Slayer99
Post by sepp
Che carta assorbente usi?
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare come dici tu, senza creare una
poltiglia utilizzando una carta inadeguata.
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot
2017-11-09 16:44:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by Gianni
Post by Slayer99
Post by sepp
Che carta assorbente usi?
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare
come dici tu, senza creare una
poltiglia utilizzando una carta inadeguata.
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
in frantoio l'olio si filtra con i filtri a cotone

anche in casa si puo' fare, e' facilmente reperibile (il filtro in
cotone) e facilmente utilizzabile anche in casa (ad esempio in una
bottiglia di plastica rovesciata e opportunamente tagliata)

ricordandosi sempre che piu' lento e' il filtraggio minori sono le
particelle che passano, quindi migliore e' il filtraggio stesso
fulvio_ capsy
2017-11-09 17:12:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by fulvio_ capsy
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
in frantoio l'olio si filtra con i filtri a cotone
anche in casa si puo' fare, e' facilmente reperibile (il filtro in
cotone) e facilmente utilizzabile anche in casa (ad esempio in una
bottiglia di plastica rovesciata e opportunamente tagliata)
ricordandosi sempre che piu' lento e' il filtraggio minori sono le
particelle che passano, quindi migliore e' il filtraggio stesso
ma in frantoio non si filtra olio parzialmente esausto e di semi
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Slayer99
2017-11-09 22:45:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
ma in frantoio non si filtra olio parzialmente esausto e di semi
A parte quello, ma un filtro in cotone poi lo butti ogni volta che usi
l'olio? O lo tieni in una scatola? :) Io sto parlando di un metodo
spiccio da usare TUTTI i giorni che si usa l'olio, dopo aver caricato la
lavastoviglie, in pochi istanti l'olio e' "pulito" e al posto, e due
fogli di carta assorbente li butto
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
fulvio_ capsy
2017-11-10 05:52:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by fulvio_ capsy
ma in frantoio non si filtra olio parzialmente esausto e di semi
A parte quello, ma un filtro in cotone poi lo butti ogni volta che usi
l'olio? O lo tieni in una scatola? :) Io sto parlando di un metodo
spiccio da usare TUTTI i giorni che si usa l'olio, dopo aver caricato la
lavastoviglie, in pochi istanti l'olio e' "pulito" e al posto, e due
fogli di carta assorbente li butto
non so, io filtri in cotone non ne ho mai usati, mi trovo bene con le
garze anche perchè mica friggo tutti i giorni.
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Mardot
2017-11-10 08:59:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by Mardot
Post by fulvio_ capsy
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
in frantoio l'olio si filtra con i filtri a cotone
anche in casa si puo' fare, e' facilmente reperibile (il filtro in
cotone) e facilmente utilizzabile anche in casa (ad esempio in una
bottiglia di plastica rovesciata e opportunamente tagliata)
ricordandosi sempre che piu' lento e' il filtraggio minori sono le
particelle che passano, quindi migliore e' il filtraggio stesso
ma in frantoio non si filtra olio parzialmente esausto e di semi
e cosa cambia?
Slayer99
2017-11-09 22:43:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
anche in casa si puo' fare, e' facilmente reperibile (il filtro in
cotone) e facilmente utilizzabile anche in casa (ad esempio in una
bottiglia di plastica rovesciata e opportunamente tagliata)
ricordandosi sempre che piu' lento e' il filtraggio minori sono le
particelle che passano, quindi migliore e' il filtraggio stesso
Permettimi di dissentire, questo non e' vero. Se tu restringi l'area
della parte filtrante, per esempio con una bottiglie di plastica
tagliata (o un imbuto...) hai un filtraggio lento perche' tutto l'lio
deve passare attraverso un piccolo canale. Invece uno scolapasta con la
carta assorbente offre una superficie filtrante esageratamente ampia, e
le particelle non passano. Se proprio sei paranoico ci metti piu' fogli
di carta, ma avrai sempre un filtraggio ben piu' veloce con la medesima
qualita'.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-11-10 09:04:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
anche in casa si puo' fare, e' facilmente reperibile (il filtro in
cotone) e facilmente utilizzabile anche in casa (ad esempio in una
bottiglia di plastica rovesciata e opportunamente tagliata)
ricordandosi sempre che piu' lento e' il filtraggio minori sono le
particelle che passano, quindi migliore e' il filtraggio stesso
Permettimi di dissentire, questo non e' vero. Se tu restringi l'area
della parte filtrante, per esempio con una bottiglie di plastica
tagliata (o un imbuto...) hai un filtraggio lento perche' tutto l'lio
deve passare attraverso un piccolo canale. Invece uno scolapasta con la
carta assorbente offre una superficie filtrante esageratamente ampia, e
le particelle non passano. Se proprio sei paranoico ci metti piu' fogli
di carta, ma avrai sempre un filtraggio ben piu' veloce con la medesima
qualita'.
Ma proprio no.

La minore velocita' e' data dal filtro in cotone, non dal buco piu'
piccolo della bottiglia.

La portata del buco sarebbe adeguata a portar via diversi litri/minuto,
tuttavia il filtro in cotone rallenta il passaggio (perche' filtra bene)
e lascia passare l'olio molto piu' lentamente.

Se vuoi puoi fare facilmente un esperimento: compera un litro di
extravergine non filtrato (ce ne sono diversi in commercio) poi ne
filtri mezzo litro con il tuo metodo e mezzo litro con un filtro a
cotone che comperi in farmacia a 0,99 euro.

Poi metti in controluce le due bottiglie e verifichi le due grandezze di
riferimento, ossia: la trasparenza (1) e le particelle in sospensione (2).
f***@yahoo.it
2017-11-10 09:36:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
La minore velocita' e' data dal filtro in cotone, non dal buco piu'
piccolo della bottiglia.
'nzomma, dinamica dei fluidi,
tu l'hai studiata io no.

a parita' di condizioni, il filtro in cotone,
una superficie 10 volte maggiore fa passare
una quantita' 10 volte maggiore di liquido


felicepago

pascal
.
Mardot
2017-11-10 09:43:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Mardot
La minore velocita' e' data dal filtro in cotone, non dal buco piu'
piccolo della bottiglia.
'nzomma, dinamica dei fluidi,
tu l'hai studiata io no.
a parita' di condizioni, il filtro in cotone,
una superficie 10 volte maggiore fa passare
una quantita' 10 volte maggiore di liquido
ma non c'entra un cazzo la dinamica dei fluidi, qui
f***@yahoo.it
2017-11-10 09:45:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
ma non c'entra un cazzo la dinamica dei fluidi, qui
golosone


felicepago

42
.
Slayer99
2017-11-10 15:30:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
La minore velocita' e' data dal filtro in cotone, non dal buco piu'
piccolo della bottiglia.
Quindi dato che la tecnica che ho elencato sopra permette di avere
un'area di passaggio qualche centinaio di volte superiore non conta nulla?
Post by Mardot
La portata del buco sarebbe adeguata a portar via diversi litri/minuto,
tuttavia il filtro in cotone rallenta il passaggio (perche' filtra bene)
e lascia passare l'olio molto piu' lentamente.
OK se sei proprio paranoica fai una pallina di carta assorbente, la
metti nel collo della bottiglia ed ottieni una lentezza arbitraria, se
ti va.
Post by Mardot
Se vuoi puoi fare facilmente un esperimento: compera un litro di
extravergine non filtrato (ce ne sono diversi in commercio) poi ne
filtri mezzo litro con il tuo metodo e mezzo litro con un filtro a
cotone che comperi in farmacia a 0,99 euro.
E perche' dovrei filtrare l'extravergine :)

Nota che comunque il metodo che ho descritto sopra, non per forza dice
di essere quello che ad un esame approfondito lascia il residuo minimo.
Dico solo che e' estremamente pratico, non servono filtri appositi che
nei fatti e' difficile stoccare a casa, facile e veloce.
Post by Mardot
Poi metti in controluce le due bottiglie e verifichi le due grandezze di
riferimento, ossia: la trasparenza (1) e le particelle in sospensione (2).
OK tu hai effettuato questo test o parli solo in teoria? Perche' di
tutti i metodi che ho usato, includendo la garza, questo della carta e'
il migliore, ed ho fatto innumerevoli test. I tuoi risultati che dicono
specificamente?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-11-10 16:05:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
La minore velocita' e' data dal filtro in cotone, non dal buco piu'
piccolo della bottiglia.
Quindi dato che la tecnica che ho elencato sopra permette di avere
un'area di passaggio qualche centinaio di volte superiore non conta nulla?
Post by Mardot
La portata del buco sarebbe adeguata a portar via diversi litri/minuto,
tuttavia il filtro in cotone rallenta il passaggio (perche' filtra bene)
e lascia passare l'olio molto piu' lentamente.
OK se sei proprio paranoica fai una pallina di carta assorbente, la
metti nel collo della bottiglia ed ottieni una lentezza arbitraria, se
ti va.
Non stavo sindacando sulla velocita', ma sulla qualita' del filtraggio.
E' evidente che una pallina di carta non potra' fungere da filtro meglio
di un filtro a cotone, eventualmente su vuoi usare la carta aggiungerei
degli strati.
Post by Slayer99
Post by Mardot
Se vuoi puoi fare facilmente un esperimento: compera un litro di
extravergine non filtrato (ce ne sono diversi in commercio) poi ne
filtri mezzo litro con il tuo metodo e mezzo litro con un filtro a
cotone che comperi in farmacia a 0,99 euro.
E perche' dovrei filtrare l'extravergine :)
Forse perche' l'extravergine nativo non e' filtrato? E' il miglior
esempio di prodotto da filtrare ;-)
Post by Slayer99
Nota che comunque il metodo che ho descritto sopra, non per forza dice
di essere quello che ad un esame approfondito lascia il residuo minimo.
Dico solo che e' estremamente pratico, non servono filtri appositi che
nei fatti e' difficile stoccare a casa, facile e veloce.
Si ma infatti sono entrato nella discussione per dare un contributo
sulle possibilita' ulteriori di filtraggio, dal punto di vista pratico
penso che il tuo metodo sia molto efficace. Soprattutto per l'olio fritto.
Post by Slayer99
Post by Mardot
Poi metti in controluce le due bottiglie e verifichi le due grandezze di
riferimento, ossia: la trasparenza (1) e le particelle in sospensione (2).
OK tu hai effettuato questo test o parli solo in teoria? Perche' di
tutti i metodi che ho usato, includendo la garza, questo della carta e'
il migliore, ed ho fatto innumerevoli test. I tuoi risultati che dicono
specificamente?
Io finora ho usato filtri a cotone (quelle rare volte che ho dovuto
filtrare oli, brodini, ecc...), ne ho a decine, li prendo al frantoio
quando vado a comprare l'evo. Non mi pongo quindi il problema dell'uso
di tecniche alternative, se quella che uso mi soddisfa, oltre ad essere
quella usata dai professionisti dell'olio.

PS: sono filtri per alimenti, quelli che uso io
Slayer99
2017-11-10 19:54:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Slayer99
Nota che comunque il metodo che ho descritto sopra, non per forza dice
di essere quello che ad un esame approfondito lascia il residuo minimo.
Dico solo che e' estremamente pratico, non servono filtri appositi che
nei fatti e' difficile stoccare a casa, facile e veloce.
Si ma infatti sono entrato nella discussione per dare un contributo
sulle possibilita' ulteriori di filtraggio, dal punto di vista pratico
penso che il tuo metodo sia molto efficace. Soprattutto per l'olio fritto.
Ah OK :)
Post by Mardot
Io finora ho usato filtri a cotone (quelle rare volte che ho dovuto
filtrare oli, brodini, ecc...), ne ho a decine, li prendo al frantoio
quando vado a comprare l'evo. Non mi pongo quindi il problema dell'uso
di tecniche alternative, se quella che uso mi soddisfa, oltre ad essere
quella usata dai professionisti dell'olio.
Capisco, io invece quelli cosi' specifici non li ho. Sono usa e getta o
li lavi?

Comunque c'e' almeno un prodotto professionale (vedi uno dei post
precedenti con un link su youtubbe) che usa filtri di carta, e quello e'
un prodotto specifico per "pulire" l'olio di frittura. Ci possono essere
diversi motivi per quella scelta, ma tendo a pensare che se un prodotto
e' stato ingegnerizzato in quel modo, abbia una serie di vantaggi e non
sia necessariamente inferiore all'uso di filtri in cotone, che magari
invece ha delle caratteristiche che lo rendono migliore in frantoio.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-11-11 10:26:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
Post by Slayer99
Nota che comunque il metodo che ho descritto sopra, non per forza dice
di essere quello che ad un esame approfondito lascia il residuo minimo.
Dico solo che e' estremamente pratico, non servono filtri appositi che
nei fatti e' difficile stoccare a casa, facile e veloce.
Si ma infatti sono entrato nella discussione per dare un contributo
sulle possibilita' ulteriori di filtraggio, dal punto di vista pratico
penso che il tuo metodo sia molto efficace. Soprattutto per l'olio fritto.
Ah OK :)
Post by Mardot
Io finora ho usato filtri a cotone (quelle rare volte che ho dovuto
filtrare oli, brodini, ecc...), ne ho a decine, li prendo al frantoio
quando vado a comprare l'evo. Non mi pongo quindi il problema dell'uso
di tecniche alternative, se quella che uso mi soddisfa, oltre ad essere
quella usata dai professionisti dell'olio.
Capisco, io invece quelli cosi' specifici non li ho. Sono usa e getta o
li lavi?
usa e getta
Post by Slayer99
Comunque c'e' almeno un prodotto professionale (vedi uno dei post
precedenti con un link su youtubbe) che usa filtri di carta, e quello e'
un prodotto specifico per "pulire" l'olio di frittura. Ci possono essere
diversi motivi per quella scelta, ma tendo a pensare che se un prodotto
e' stato ingegnerizzato in quel modo, abbia una serie di vantaggi e non
sia necessariamente inferiore all'uso di filtri in cotone, che magari
invece ha delle caratteristiche che lo rendono migliore in frantoio.
Albus Dumbledore
2017-11-14 14:53:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
un'area di passaggio qualche centinaio di volte superiore non conta nulla?
Conta, conta.
--
Se negli header appare "Message-ID: <***@asdf.it>", sono io.
Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Slayer99
2017-11-09 22:39:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by Gianni
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di
filtrare come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una
carta inadeguata.
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
Anche io ci avevo provato ma funzionano solo in teoria, non in pratica.

1) e' una cosa specifica, che costa, che occorre avere da qualche parte,
che occorre ricomprare, che se non sei a casa tua probabilmente non
trovi. La carta assorbente invece ' quasi garantito che c'e'.

2) La garza non ha che una frazione del potere filtrante di un foglio di
carta, a livello proprio di che particelle passano

3) la garza non aderisce bene quando si intride d'olio, e tende a
"scivolare' giu' verso il basso, rendendo il filtraggio esponenzialmente
lento perche' non si puo' riempire totalmente lo scolapasta

Alla fin fine mi ritrovavo sempre con delle particelle visibili
nell'olio filtrato. La carta assorbente vince a mani basse sulla garza
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
fulvio_ capsy
2017-11-10 05:57:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by fulvio_ capsy
Post by Gianni
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di
filtrare come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una
carta inadeguata.
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
Anche io ci avevo provato ma funzionano solo in teoria, non in pratica.
1) e' una cosa specifica, che costa, che occorre avere da qualche parte,
che occorre ricomprare, che se non sei a casa tua probabilmente non
trovi. La carta assorbente invece ' quasi garantito che c'e'.
2) La garza non ha che una frazione del potere filtrante di un foglio di
carta, a livello proprio di che particelle passano
3) la garza non aderisce bene quando si intride d'olio, e tende a
"scivolare' giu' verso il basso, rendendo il filtraggio esponenzialmente
lento perche' non si puo' riempire totalmente lo scolapasta
Alla fin fine mi ritrovavo sempre con delle particelle visibili
nell'olio filtrato. La carta assorbente vince a mani basse sulla garza
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da
una 40ina di anni e non ho mai riscontrato "particelle" certo che uso
gli accorgimenti idonei a far si che non si ammucchino in centro e non
uso un colino e poi ripeto, per le volte che si frigge in casa non è un
gran costo; se hai un'attività allora ci sono i filtri professionali
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
fulvio_ capsy
2017-11-10 06:28:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by Slayer99
Post by fulvio_ capsy
Post by Gianni
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di
filtrare come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una
carta inadeguata.
usate garze prese in farmacia, quelle grandi
Anche io ci avevo provato ma funzionano solo in teoria, non in pratica.
1) e' una cosa specifica, che costa, che occorre avere da qualche parte,
che occorre ricomprare, che se non sei a casa tua probabilmente non
trovi. La carta assorbente invece ' quasi garantito che c'e'.
2) La garza non ha che una frazione del potere filtrante di un foglio di
carta, a livello proprio di che particelle passano
3) la garza non aderisce bene quando si intride d'olio, e tende a
"scivolare' giu' verso il basso, rendendo il filtraggio esponenzialmente
lento perche' non si puo' riempire totalmente lo scolapasta
Alla fin fine mi ritrovavo sempre con delle particelle visibili
nell'olio filtrato. La carta assorbente vince a mani basse sulla garza
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da
una 40ina di anni e non ho mai riscontrato "particelle" certo che uso
gli accorgimenti idonei a far si che non si ammucchino in centro e non
uso un colino e poi ripeto, per le volte che si frigge in casa non è un
gran costo; se hai  un'attività allora ci sono i filtri professionali

--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Slayer99
2017-11-10 06:41:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by fulvio_ capsy
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da
Ho fatto mille esperimenti, non friggo spessissimo ma quando lo faccio
sono un fissato. L'altro giorno prima di provare con la carta mi stavo
frustrando proprio con la garza ed un sistema di imbuti "larghi" (quelli
per fare le conserve insomma) per cercare di dare un po' di velocita'
all'operazione. Provato con scolapasta e carta, non c'e' assolutamente
confronto.
Post by fulvio_ capsy
Post by fulvio_ capsy
gran costo; se hai un'attività allora ci sono i filtri professionali
http://youtu.be/awhJqSqHXZY
... che usano proprio un filtro di carta, come si vede in quel video.
Bene ho addirittura la conferma :D
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
fulvio_ capsy
2017-11-10 11:33:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by fulvio_ capsy
Post by fulvio_ capsy
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da
Ho fatto mille esperimenti, non friggo spessissimo ma quando lo faccio
sono un fissato. L'altro giorno prima di provare con la carta mi stavo
frustrando proprio con la garza ed un sistema di imbuti "larghi" (quelli
per fare le conserve insomma) per cercare di dare un po' di velocita'
all'operazione. Provato con scolapasta e carta, non c'e' assolutamente
confronto.
Post by fulvio_ capsy
Post by fulvio_ capsy
gran costo; se hai un'attività allora ci sono i filtri professionali
http://youtu.be/awhJqSqHXZY
... che usano proprio un filtro di carta, come si vede in quel video.
Bene ho addirittura la conferma :D
se friggi di rado allora buttalo l'olio!!
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Albus Dumbledore
2017-11-14 14:56:30 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
all'operazione. Provato con scolapasta e carta, non c'e' assolutamente
confronto.
Conta il rapporto tra diametro dei pori e area superficiale a
disposizione del liquido.
Maggiore e' l'area, maggiore la velocita'.
Minore e' il diametro, minore e' la velocita' (che non credo sia
lineare in quanto l'olio e' un liquido molto viscoso).
A parita' di diametro, un'area maggiore consente una maggior velocita'
di filtrazione.
--
Se negli header appare "Message-ID: <***@asdf.it>", sono io.
Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Gi
2017-11-10 10:16:29 UTC
Permalink
Raw Message
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da una
40ina di anni e non ho mai riscontrato "particelle" certo che uso gli
accorgimenti idonei a far si che non si ammucchino in centro e non uso un
colino e poi ripeto, per le volte che si frigge in casa non è un gran
costo; se hai un'attività allora ci sono i filtri professionali
Domanda stupida, forse: quale potrebbe essere la contro indicazione
all'utilizzo di un telo di cotone, se occorre messo doppio, utilizzato
all'uopo e ovviamente non impregnato di detersivi vari?

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
sepp
2017-11-10 10:35:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
scusa ma tutto ciò lo dici in teoria o l'hai sperimentato? io le uso da una
40ina di anni e non ho mai riscontrato "particelle" certo che uso gli
accorgimenti idonei a far si che non si ammucchino in centro e non uso un
colino e poi ripeto, per le volte che si frigge in casa non è un gran
costo; se hai un'attività allora ci sono i filtri professionali
Domanda stupida, forse: quale potrebbe essere la contro indicazione
all'utilizzo di un telo di cotone, se occorre messo doppio, utilizzato
all'uopo e ovviamente non impregnato di detersivi vari?
Allora, in cucina, per uso alimentare, per filtrare in modo efficace (selettivo) si usano tessuti come la stamigna oppure la mussola di cotone (detta anche garza alimentare). Si trovano su Amazon.

Non ha senso usare altri tessuti, questi sono quelli previsti. Poi chiaro ciascuno e' libero a casa propria di utilizzare anche le mutande della nonna.

Per filtrare l'olio, anni fa io ho usato anche i filtri delle macchinette per caffe' americano, che sono di due tipi: di carta, oppure a maglia metallica (molto fitta).

Imho: una rottura di palle. Sono sempre sistemi di filtraggio lenti, che si intasano spesso. Sono efficaci, quello si'.
Risultato: io non lo filtro ma lo cambio, l'olio. Poiche' friggo poco, per me il gioco non vale la candela.
Slayer99
2017-11-10 15:33:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Domanda stupida, forse: quale potrebbe essere la contro indicazione
all'utilizzo di un telo di cotone, se occorre messo doppio, utilizzato
all'uopo e ovviamente non impregnato di detersivi vari?
Beh fai quello che vuoi ma dopo il filtraggio che te ne fai del telo in
cotone? Lo devi buttare perche' di sicuro si riempira' di schifezze
residui della frittura... mi sembra uno spreco
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gi
2017-11-10 17:37:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Beh fai quello che vuoi ma dopo il filtraggio che te ne fai del telo in
cotone? Lo devi buttare perche' di sicuro si riempira' di schifezze
residui della frittura... mi sembra uno spreco
Un lavaggio, no?!!

Gi

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Slayer99
2017-11-10 19:43:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Post by Slayer99
Beh fai quello che vuoi ma dopo il filtraggio che te ne fai del telo in
cotone? Lo devi buttare perche' di sicuro si riempira' di schifezze
residui della frittura... mi sembra uno spreco
Un lavaggio, no?!!
Certo ma hai idea di cosa ti ritrovi da lavare con tutti i pezzi di
fritto? Completamente intriso d'olio... mi pare un lavoraccio. Di sicuro
non ti ritorna bianco e pulito come all'inizio, questo e' garantito :)
Confrontato con il buttare due pezzi di carta assorbente?

A questo punto, perche' non servire il fritto su dei teli di cotone
invece che su carta assorbente.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
DDV
2017-11-12 07:49:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Gi
Domanda stupida, forse: quale potrebbe essere la contro indicazione
all'utilizzo di un telo di cotone, se occorre messo doppio, utilizzato
all'uopo e ovviamente non impregnato di detersivi vari?
Beh fai quello che vuoi ma dopo il filtraggio che te ne fai del telo in
cotone? Lo devi buttare perche' di sicuro si riempira' di schifezze
residui della frittura... mi sembra uno spreco
Maffigurati: lo metti a bagno in una bacinella in acqua calda con un po' di detersivo per levare il più grosso, poi lo risciacqui, lo strizzi bene e lo schiaffi in lavatrice.

Friggo molto raramente e l'olio usato lo metto in una tanichetta e quand'è piena lo porto nei raccoglitori speciali di smaltimento.

DDV
Per filtrare il brodo di cappone va alla grande.
Gi
2017-11-10 10:20:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Alla fin fine mi ritrovavo sempre con delle particelle visibili
nell'olio filtrato. La carta assorbente vince a mani basse sulla garza
Curiosità, quando parli di carta assorbente intendi la carta assorbente che
si usava una volta (una volta, sigh!) a scuola o normale carta da cucina in
rotoli?
Perché se è la vera carta assorbente mi piacerebbe sapere dove riuscire a
trovarla.

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Elwood
2017-11-10 13:15:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Curiosità, quando parli di carta assorbente intendi la carta assorbente che
si usava una volta (una volta, sigh!) a scuola o normale carta da cucina in
rotoli?
Penso che l'unico posto in cui ho visto carta assorbente fosse in fondo a qualche (nemmeno tanti) quaderni di scuola che usavo nei primissimi anni delle elementari
E non sono un ragazzino eh? :D

Però su amazon si trova ancora se, penso per qualche hipster che usa la stilografica, se la vuoi :)
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-11-10 13:25:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Gi
Curiosità, quando parli di carta assorbente intendi la carta assorbente che
si usava una volta (una volta, sigh!) a scuola o normale carta da cucina in
rotoli?
Penso che l'unico posto in cui ho visto carta assorbente fosse in fondo a qualche (nemmeno tanti) quaderni di scuola che usavo nei primissimi anni delle elementari
E non sono un ragazzino eh? :D
Però su amazon si trova ancora se, penso per qualche hipster che usa la stilografica, se la vuoi :)
La ricordo bene, c'ho fatto elementari e medie con la stilografica
Pelikan (e la cancellina!). La carta assorbente tra un foglio e l'altro
era un must se non volevi ritrovarti tutto pasticciato.
Gi
2017-11-10 13:50:51 UTC
Permalink
Raw Message
La ricordo bene, c'ho fatto elementari e medie con la stilografica Pelikan
(e la cancellina!). La carta assorbente tra un foglio e l'altro era un must
se non volevi ritrovarti tutto pasticciato.
Azz!!! Alle elementari con la stilografica?! Mi sento proprio giovinetto!
Non mi ricordo ma, a naso, non sapevo nemmeno cosa fosse!
Nel mio banco, mio per dire, in alto a destra c'era un buco con inserito un
contenitore, mi pare di vetro ma poteva anche essere di tolla, in cui il
bidello, più o meno tutti i giorni, con una specie di innaffiatoio passava a
riempire di inchiostro.
E noi con un pennino infilato in un cannello, pucciavamo in quel contenitore
e si scriveva; e c'era il voto per la calligrafia.

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Mardot
2017-11-10 13:56:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Post by Mardot
La ricordo bene, c'ho fatto elementari e medie con la stilografica
Pelikan (e la cancellina!). La carta assorbente tra un foglio e
l'altro era un must se non volevi ritrovarti tutto pasticciato.
Azz!!! Alle elementari con la stilografica?! Mi sento proprio giovinetto!
Non mi ricordo ma, a naso, non sapevo nemmeno cosa fosse!
Nel mio banco, mio per dire, in alto a destra c'era un buco con inserito
un contenitore, mi pare di vetro ma poteva anche essere di tolla, in cui
il bidello, più o meno tutti i giorni, con una specie di innaffiatoio
passava a riempire di inchiostro.
E noi con un pennino infilato in un cannello, pucciavamo in quel
contenitore e si scriveva; e c'era il voto per la calligrafia.
Si', tutti i nostri banchi avevano ancora quel buco e, molti di loro,
avevano ancora innestato il calamaio in vetro con sopra il tappo
scorrevole. Che ricordi....
Gianni
2017-11-11 07:10:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
La ricordo bene, c'ho fatto elementari e medie con la stilografica Pelikan
(e la cancellina!). La carta assorbente tra un foglio e l'altro era un must
se non volevi ritrovarti tutto pasticciato.
Azz!!! Alle elementari con la stilografica?! Mi sento proprio giovinetto!
Non mi ricordo ma, a naso, non sapevo nemmeno cosa fosse!
Nel mio banco, mio per dire, in alto a destra c'era un buco con inserito un
contenitore, mi pare di vetro ma poteva anche essere di tolla, in cui il
bidello, più o meno tutti i giorni, con una specie di innaffiatoio passava a
riempire di inchiostro.
E noi con un pennino infilato in un cannello, pucciavamo in quel contenitore
e si scriveva; e c'era il voto per la calligrafia.
Gi
---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Esatto
fulvio_ capsy
2017-11-11 07:12:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Azz!!! Alle elementari con la stilografica?! Mi sento proprio giovinetto!
Non mi ricordo ma, a naso, non sapevo nemmeno cosa fosse!
Nel mio banco, mio per dire, in alto a destra c'era un buco con inserito
un contenitore, mi pare di vetro ma poteva anche essere di tolla, in cui
il bidello, più o meno tutti i giorni, con una specie di innaffiatoio
passava a riempire di inchiostro.
E noi con un pennino infilato in un cannello, pucciavamo in quel
contenitore e si scriveva; e c'era il voto per la calligrafia.
+1
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Slayer99
2017-11-09 22:35:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianni
Post by Slayer99
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare
come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una carta
inadeguata.
Ah no la piu' economica che troviamo, basta metterne due fogli. Anche io
ero estremamente scettico ma funziona una meraviglia.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gianni
2017-11-10 07:19:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Gianni
Post by Slayer99
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare
come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una carta
inadeguata.
Ah no la piu' economica che troviamo, basta metterne due fogli. Anche io
ero estremamente scettico ma funziona una meraviglia.
Allora per carta assorbente intendi carta come la Scoxxex?
Se é così, non rispondermi ancora, ti ringrazio. Lo trovo un buon sistema ed è quello che cercavo.
Ciao
Slayer99
2017-11-10 07:22:10 UTC
Permalink
Raw Message
Allora per carta assorbente intendi carta come la Scoxxex? Se é così,
Scoxxex? Cos'e' un film porno? Ho verificato e la carta che avevo in
case era di marca "Kirkland".
non rispondermi ancora, ti ringrazio. Lo trovo un buon sistema ed è
quello che cercavo. Ciao
Eh vabbe'
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-11-10 09:31:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Gianni
Post by Slayer99
Onestamente non saprei la marca... come mai?
Interessa anche me. Come mai? Perchè vorrei essere certo di filtrare
come dici tu, senza creare una poltiglia utilizzando una carta
inadeguata.
Ah no la piu' economica che troviamo, basta metterne due fogli. Anche io
ero estremamente scettico ma funziona una meraviglia.
Mah.
Spesso la cosiddetta carta-casa (i rotoloni, se e' di questa che parli, perche' in effetti stai sul generico, non chiarisci) non proviene da cellulosa vergine, ma e' carta riciclata trattata con sbiancanti tossici se ingeriti (cloro eccetera), quindi non e' certo roba alimentare. Detto questo, ciascuno e' libero di avvelenarsi come meglio crede.
Slayer99
2017-11-10 15:22:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by sepp
proviene da cellulosa vergine, ma e' carta riciclata trattata con
sbiancanti tossici se ingeriti (cloro eccetera), quindi non e' certo
roba alimentare. Detto questo, ciascuno e' libero di avvelenarsi come
meglio crede.
Hai una fonte per questa cosa che sostieni? Quindi tu non metti mai il
cibo a contatto con la carta assorbente, per esempio il fritto dopo
essere uscito dalla friggitrice?

PS anche la storia del cloro mi sembra esagerata
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Ludwig
2017-11-10 10:31:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ciao, oggi ho imparato un modo, semplicissimo, per filtrare l'olio.
Avevo provato in tanti modi che non vi sto ad elencare, ma questo
funziona meglio di tutti, usa roba che c'e' gia' in casa, comodo e veloce.
C'e' chi usa l'olio per friggere una volta e poi lo butta. In quel caso
saltate questo messaggio, non vi interessa.
Chi invece, dopo aver messo diversi litri di olio nella friggitrice,
desidera filtrarlo per riusarlo responsabilmente, basta mettere uno
scolapasta sopra una pentola, mettere un paio di fogli di carta
assorbente nello scolapasta, e "buttare" l'olio nello stesso. Non una
singola particella di materiale fritto riuscira' a passare, e non ci
vuole nemmeno molto a filtrare, grazie al fatto che lo scolapasta
presenta un'area molto elevata al contrario degli imbuti.
Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
Anche filtri per il caffè all'americana potrebbero essere utili alla tua
richiesta.

://www.amazon.it/dp/B00GOFXDRM/ref=asc_df_B00GOFXDRM47499689/?tag=googshopit-21&creative=23394&creativeASIN=B00GOFXDRM&linkCode=df0&hvdev=c&hvnetw=g&hvqmt=


Bye, Luwig.
Slayer99
2017-11-10 15:35:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ludwig
Anche filtri per il caffè all'americana potrebbero essere utili alla tua
richiesta.
://www.amazon.it/dp/B00GOFXDRM/ref=asc_df_B00GOFXDRM47499689/?tag=googshopit-21&creative=23394&creativeASIN=B00GOFXDRM&linkCode=df0&hvdev=c&hvnetw=g&hvqmt=
Si potrei prenderli in ufficio, ma non sono grandi abbastanza per
ricoprire tutto lo scolapasta, e per questo motivo rallenterebbero il
filtraggio
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Albus Dumbledore
2017-11-14 14:59:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ludwig
Anche filtri per il caffè all'americana potrebbero essere utili alla tua
richiesta.
Son lenti come la morte.
--
Se negli header appare "Message-ID: <***@asdf.it>", sono io.
Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
PMF
2017-11-15 07:28:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Ludwig
Anche filtri per il caffè all'americana potrebbero essere utili alla tua
richiesta.
Son lenti come la morte.
Per l'olio? mi sa che il sistema più efficace è quello centrifugo. con un
prodotto ad alta viscosità i filtri-filtri temo siano inefficaci

Paolo
Albus Dumbledore
2017-11-15 07:47:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by PMF
Post by Albus Dumbledore
Post by Ludwig
Anche filtri per il caffè all'americana potrebbero essere utili alla tua
richiesta.
Son lenti come la morte.
Per l'olio?
Yes.
Post by PMF
mi sa che il sistema più efficace è quello centrifugo. con un
prodotto ad alta viscosità i filtri-filtri temo siano inefficaci
Inefficaci, no.
Poco pratici, si'.
Poi, come sempre, dipende tutto da cosa ci vuoi fare, in che quantita',
tempi, modi...
In cucina non lo userei mai. Questo non vuol dire che non vada bene.
--
Se negli header appare "Message-ID: <***@asdf.it>", sono io.
Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Renato™💜🐞🤘
2017-11-10 20:42:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ciao, oggi ho imparato un modo, semplicissimo, per filtrare l'olio.
Avevo provato in tanti modi che non vi sto ad elencare, ma questo
funziona meglio di tutti, usa roba che c'e' gia' in casa, comodo e veloce.
C'e' chi usa l'olio per friggere una volta e poi lo butta. In quel caso
saltate questo messaggio, non vi interessa.
Chi invece, dopo aver messo diversi litri di olio nella friggitrice,
desidera filtrarlo per riusarlo responsabilmente, basta mettere uno
scolapasta sopra una pentola, mettere un paio di fogli di carta
assorbente nello scolapasta, e "buttare" l'olio nello stesso. Non una
singola particella di materiale fritto riuscira' a passare, e non ci
vuole nemmeno molto a filtrare, grazie al fatto che lo scolapasta
presenta un'area molto elevata al contrario degli imbuti.
Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
Perdona il mio ardire ma una semplice retina d'acciaio che ti dura tutta
la vita non e' forse meglio?
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-11-11 08:02:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato™💜🐞🤘
Post by Slayer99
Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
Perdona il mio ardire ma una semplice retina d'acciaio che ti dura tutta
la vita non e' forse meglio?
Se dici questa cosa significa che non conosci il problema. Una retina di
acciaio (a meno che intendi una paglietta di qualche tipo) non ha la
possibilita' di filtrare le particelle in sospensione nell'olio: molto
piccole.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Renato™💜🐞🤘
2017-11-11 08:29:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Renato™💜🐞🤘
Post by Slayer99
Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
Perdona il mio ardire ma una semplice retina d'acciaio che ti dura tutta
la vita non e' forse meglio?
Se dici questa cosa significa che non conosci il problema. Una retina di
acciaio (a meno che intendi una paglietta di qualche tipo) non ha la
possibilita' di filtrare le particelle in sospensione nell'olio: molto
piccole.
No, non e' cosi'.
Per motivi non inerenti alla culinaria ho fatto dei filtri a lunga
durata in acciaio "alimentare" e ti posso assicurare che, con la giusta
trama, puoi filtrare l'impensabile.
Ovvio che non parliamo del "filtrino" a retina che trovi nella GDO per
il te o il brodo....
:-)

Il primo link al volo....
<https://utahbiodieselsupply.com/brewingfilters.php#4x10hopspider>

Tanto per parlare ovviamente.......
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-11-11 17:41:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato™💜🐞🤘
No, non e' cosi'.
Per motivi non inerenti alla culinaria ho fatto dei filtri a lunga
durata in acciaio "alimentare" e ti posso assicurare che, con la giusta
trama, puoi filtrare l'impensabile.
Si OK adesso capisco... pero' ripeto, il "mio" metodo usa due fogli di
carta, ognuno faccia quello che vuole :D

Ieri sera ho fatto il fritto adesso vado a filtrare l'olio vediamo come
viene. Quasi quasi prendo un campione del prima e dopo e lo valuto al
microscopio
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Renato™💜🐞🤘
2017-11-12 09:03:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Renato™💜🐞🤘
No, non e' cosi'.
Per motivi non inerenti alla culinaria ho fatto dei filtri a lunga
durata in acciaio "alimentare" e ti posso assicurare che, con la giusta
trama, puoi filtrare l'impensabile.
Si OK adesso capisco... pero' ripeto, il "mio" metodo usa due fogli di
carta, ognuno faccia quello che vuole :D
Ieri sera ho fatto il fritto adesso vado a filtrare l'olio vediamo come
viene. Quasi quasi prendo un campione del prima e dopo e lo valuto al
microscopio
La famosa cucina "Tennica"....:-)
Buona domenica....
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-11-12 21:04:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato™💜🐞🤘
La famosa cucina "Tennica"....:-)
Buona domenica....
Mah, e' un passatempo come gli altri. Sempre meglio della cucina "a caso"
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gianni
2017-11-11 07:16:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ciao, oggi ho imparato un modo, semplicissimo, per filtrare l'olio.
Avevo provato in tanti modi che non vi sto ad elencare, ma questo
funziona meglio di tutti, usa roba che c'e' gia' in casa, comodo e veloce.
C'e' chi usa l'olio per friggere una volta e poi lo butta. In quel caso
saltate questo messaggio, non vi interessa.
Chi invece, dopo aver messo diversi litri di olio nella friggitrice,
desidera filtrarlo per riusarlo responsabilmente, basta mettere uno
scolapasta sopra una pentola, mettere un paio di fogli di carta
assorbente nello scolapasta, e "buttare" l'olio nello stesso. Non una
singola particella di materiale fritto riuscira' a passare, e non ci
vuole nemmeno molto a filtrare, grazie al fatto che lo scolapasta
presenta un'area molto elevata al contrario degli imbuti.
Funziona anche per filtrare il grasso di papera (caldo in quel caso
chiaramente).
Allora, proprio ieri ho utilizzato il "tuo" metodo e devo dire che il risultato è stato davvero
soddisfacente. Ho utilizzato una colapasta e poi 2 fogli sovrapposti di carta da cucina. Dopo aver
notato che il filtraggio era MOLTO lento, ho sostituito i 2 fogli con un folgio singolo; non è che
la velocità sia tanto aumentata ma ti dico che per filtrare circa 3 lt. di olio ci ho impiegato un
buona mezz'ora.
La domanda che ti faccio è: tutta questa attesa è normale?
Slayer99
2017-11-11 08:05:39 UTC
Permalink
Raw Message
e poi 2 fogli sovrapposti di carta da cucina. Dopo aver notato che il
filtraggio era MOLTO lento, ho sostituito i 2 fogli con un folgio
singolo; non è che la velocità sia tanto aumentata ma ti dico che per
filtrare circa 3 lt. di olio ci ho impiegato un buona mezz'ora. La
domanda che ti faccio è: tutta questa attesa è normale?
No, devo dire che a me e' sceso tutto in pochi istanti, vabbe' non
esageriamo, ma direi che dopo meno di 3 minuti era passato tutto. Non
saprei come giustificare la differenza di un ordine di grandezza dei
tempi. Dipendera' dalla carta forse? L'olio usciva da tutta la
superficie dello scolapasta o solo da un punto specifico?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
fulvio_ capsy
2017-11-11 09:24:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
e poi 2 fogli sovrapposti di carta da cucina. Dopo aver notato che il
filtraggio era MOLTO lento, ho sostituito i 2 fogli con un folgio
singolo; non è che la velocità sia tanto aumentata ma ti dico che per
filtrare circa 3 lt. di olio ci ho impiegato un buona mezz'ora. La
domanda che ti faccio è: tutta questa attesa è normale?
No, devo dire che a me e' sceso tutto in pochi istanti, vabbe' non
esageriamo, ma direi che dopo meno di 3 minuti era passato tutto. Non
saprei come giustificare la differenza di un ordine di grandezza dei
tempi. Dipendera' dalla carta forse? L'olio usciva da tutta la
superficie dello scolapasta o solo da un punto specifico?
domandona: che olio avrà usato??
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Slayer99
2017-11-11 18:11:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by fulvio_ capsy
Post by Slayer99
tempi. Dipendera' dalla carta forse? L'olio usciva da tutta la
superficie dello scolapasta o solo da un punto specifico?
domandona: che olio avrà usato??
Sai che lo sto facendo or ora ed ho notato una lentezza maggiore
rispetto a quando l'ho fatto l'altro giorno - sto usando uno scolapasta
diverso, sai che forse dipende da quello?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gi
2017-11-11 19:51:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Sai che lo sto facendo or ora ed ho notato una lentezza maggiore
rispetto a quando l'ho fatto l'altro giorno - sto usando uno scolapasta
diverso, sai che forse dipende da quello?
L'inghippo sta nello scolapasta...
Non è quello il suo posto! :-))

Gi



---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
fulvio_ capsy
2017-11-12 05:07:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by fulvio_ capsy
Post by Slayer99
tempi. Dipendera' dalla carta forse? L'olio usciva da tutta la
superficie dello scolapasta o solo da un punto specifico?
domandona: che olio avrà usato??
Sai che lo sto facendo or ora ed ho notato una lentezza maggiore
rispetto a quando l'ho fatto l'altro giorno - sto usando uno scolapasta
diverso, sai che forse dipende da quello?
probabilmente dalla temperatura e dal tipo di olio: più l'olio è "da
frittura" e più alle basse temperature tende a solidificare così come l'oevo
--
www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php
Gianni
2017-11-12 07:05:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
e poi 2 fogli sovrapposti di carta da cucina. Dopo aver notato che il
filtraggio era MOLTO lento, ho sostituito i 2 fogli con un folgio
singolo; non è che la velocità sia tanto aumentata ma ti dico che per
filtrare circa 3 lt. di olio ci ho impiegato un buona mezz'ora. La
domanda che ti faccio è: tutta questa attesa è normale?
No, devo dire che a me e' sceso tutto in pochi istanti, vabbe' non
esageriamo, ma direi che dopo meno di 3 minuti era passato tutto. Non
saprei come giustificare la differenza di un ordine di grandezza dei
tempi. Dipendera' dalla carta forse? L'olio usciva da tutta la
superficie dello scolapasta o solo da un punto specifico?
Il recipiente in cui dovevo versare l'olio ripulito era una pentola e lo scolapasta l'ho dovuto
sistemare in modo obliquo; nonostante ciò la superficie era abbastanza ampia coprendo la bocca della
pentola da 26cm.
L'olio era olio di arachidi (anche se qualcuno ha sottinteso che avessi voluto filtrare olio d'auto)
ma era freddo. Può darsi che la minor fluidità dell'olio freddo rispetto a quello caldo abbia
influito negativamente sulla velocità.
Ma il problema non è il tempo, ma il risultato e in quanto a questo il "tuo" sistema funziona.
Ciao
QuelloGrosso
2017-11-11 13:35:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianni
Allora, proprio ieri ho utilizzato il "tuo" metodo e devo dire che il risultato è stato davvero
soddisfacente. Ho utilizzato una colapasta e poi 2 fogli sovrapposti di carta da cucina. Dopo aver
notato che il filtraggio era MOLTO lento, ho sostituito i 2 fogli con un folgio singolo; non è che
la velocità sia tanto aumentata ma ti dico che per filtrare circa 3 lt. di olio ci ho impiegato un
buona mezz'ora.
La domanda che ti faccio è: tutta questa attesa è normale?
Buongiorno,

uso da tempo un metodo simile, metto un imbuto nella bottiglia
"ricevente" , dentro ci metto un colino a maglia metallica che entra di
misura nell'imbuto, nel colino ci metto uno strato di carta da cucina.

Il colino permette di far filtrare l'olio da tutta la sua superfice
accelerando il filtraggio, la carta da cucina filtra anche particelle
molto piccole, se filtri l'olio ancora tiepido è meglio perchè è piu
fluido, se è freddo lo scaldo per un minuto sul fornello.

In questo modo sporco solo l'imbuto e il colino, la carta la butto.

Usando il colapasta e la pentola hai roba piu grossa da lavare e poi
devi sempre mettere l'olio nella bottiglia , magari usando proprio l'imbuto.

Meglio fare queste operazioni nel lavello, se qualcosa va storto non
diventa un disastro...

In 5 minuti ho finito e l'olio resta limpido.

I miei 5 cents .
--
Saluti




Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono.

Jan-Paul Sartre
Slayer99
2017-11-11 18:10:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by QuelloGrosso
In questo modo sporco solo l'imbuto e il colino, la carta la butto.
Usando il colapasta e la pentola hai roba piu grossa da lavare e poi
devi sempre mettere l'olio nella bottiglia , magari usando proprio l'imbuto.
Si hai ragione ma con la lavastoviglie il problema e' dopotutto minore.
Anche io filtravo direttamente nel contenitore ricevente (che contiene
16kg di olio) ma usare lo scolapasta mi permette di "buttare" tutto
l'olio in un colpo solo, vado a fare altro, e quando torno ha finito,
invece di dover riempire il tutto N volte, solo una questione di
praticita' ma sicuramente anche come fai tu va benissimo
Post by QuelloGrosso
Meglio fare queste operazioni nel lavello, se qualcosa va storto non
diventa un disastro...
In 5 minuti ho finito e l'olio resta limpido.
I miei 5 cents .
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Loading...