Discussione:
Raffreddamento ragu'
Aggiungi Risposta
Slayer99
2017-06-13 21:31:43 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.

La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.

Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Renato_VBI
2017-06-14 06:10:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.
La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Noi facciamo spesso il ragù di altro ungulato in quantità anche maggiori
delle tue.
A fine cottura mettiamo il "pentolone" nella classica bacinella da XX
litri con acqua fredda che sostituiamo un paio di volte riutilizzandola
per altri scopi.
Da qui al frigorifero per poi passare al freezer il passo è corto.

Comunque è più un'abitudine che altro.
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-06-14 18:04:47 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Noi facciamo spesso il ragù di altro ungulato in quantità anche maggiori
delle tue.
Non ho specificato le mie quantita', solo che metto 3.5kg di carne in
ogni pentolone per motivi pratici. Ora sono a 30kg di ragu' e sono a
meta' circa.

Di che "altro ungulato" ti piace fare il ragu'? Cervo?
Post by Renato_VBI
A fine cottura mettiamo il "pentolone" nella classica bacinella da XX
litri con acqua fredda che sostituiamo un paio di volte riutilizzandola
per altri scopi.
Da qui al frigorifero per poi passare al freezer il passo è corto.
Eh ci ho pensato anche io, forse e' la soluzione piu' pratica ed immediata.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Renato_VBI
2017-06-15 07:10:43 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Noi facciamo spesso il ragù di altro ungulato in quantità anche maggiori
delle tue.
Non ho specificato le mie quantita', solo che metto 3.5kg di carne in
ogni pentolone per motivi pratici. Ora sono a 30kg di ragu' e sono a
meta' circa.
Io uso una pentola in alluminio "fine" rivestita in antiaderente solo
per questo "lavoro".
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-06-15 15:05:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Io uso una pentola in alluminio "fine" rivestita in antiaderente solo
per questo "lavoro".
Ho l'induzione quindi niente alluminio per me.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
PMF
2017-06-16 06:48:19 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Io uso una pentola in alluminio "fine" rivestita in antiaderente solo
per questo "lavoro".
Ho l'induzione quindi niente alluminio per me.
quando ti capiterà di dovere acquistare una nuova stoviglia, per
sostituzione o aggiunta, ricorda che adesso anche le pentole e padelle di
alluminio vengono fatte "per induzione".

Paolo
Elwood
2017-06-14 07:51:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
io il ragu per congelarlo lo metto nei sacchetti con chiusura a zip ( Loading Image... ), ma conservarlo nel frigo non cambia molto.

Aspetto qualche minuto che non sia proprio bollente, ma nemmeno sia troppo freddo per permettere la proliferazione batterica (diciamo fra i 55 e i 65 gradi), e poi lo imbusto e chiudo le buste in modo da avere il minimo di aria possibile all'interno. Fatto ciò lo metto a bagno nell'acqua fredda, se si appiattisce il contenuto delle buste la superficie per scambiare il calore è sufficiente per un raffreddamento veloce. Oltretutto poi nel congelatore occupano poco posto, così :)
--
Elwood (Peter S.)
Slayer99
2017-06-14 18:08:23 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
io il ragu per congelarlo lo metto nei sacchetti con chiusura a zip ( http://www.plastic-bags.net/wp-content/uploads/2015/03/Zip1.jpg ), ma conservarlo nel frigo non cambia molto.
Io uso gli "ziplock", molto simili https://www.amazon.com/dp/B003GVGZTU
Post by Elwood
Aspetto qualche minuto che non sia proprio bollente, ma nemmeno sia troppo freddo per permettere la proliferazione batterica (diciamo fra i 55 e i 65 gradi), e poi lo imbusto e chiudo le buste in modo da avere il minimo di aria possibile all'interno. Fatto ciò lo metto a bagno nell'acqua fredda, se si appiattisce il contenuto delle buste la superficie per scambiare il calore è sufficiente per un raffreddamento veloce. Oltretutto poi nel congelatore occupano poco posto, così :)
Si non male come idea. Il fatto e' che anche arrivare a "soli" 65C il
pentolone che ho ci mette comunque diverse ore, e l'opera di travaso di
una sostanza cosi' calda ha i suoi inconvenienti. Tuttavia non e' male
come metodo.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Gi
2017-06-14 08:16:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Vale anche per Renato e Elwood, ma non è che stiamo diventando tutti un po'
paranoici?!
Noi, il ragù di troppo, così come il brodo di pesce o altre cose da
congelare, lo si fa raffreddare naturalmente nella sua pentola o in altri
contenitori provvisori, vetro o ceramica, poi si riempiono i contenitori
appositi e si mettono a congelare.
Mi sapete riferire di qualche statistica di morti o comunque ricoverati per
intossicazione tra chi adotta il mio metodo? O, forse, è soltanto a casa mia
che si fa così!
A scanso di equivoci, parentesi graffa a racchiudere il tutto: :-))

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Elwood
2017-06-14 08:20:56 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Vale anche per Renato e Elwood, ma non è che stiamo diventando tutti un po'
paranoici?!
Noi, il ragù di troppo, così come il brodo di pesce o altre cose da
congelare, lo si fa raffreddare naturalmente nella sua pentola o in altri
contenitori provvisori, vetro o ceramica, poi si riempiono i contenitori
appositi e si mettono a congelare.
Ma anche io spesso, ma altrettanto spesso raffreddo più velocemente. Se è inverno e magari sono 5 gradi fuori, metto la pentola in terrazza, e via.
Diciamo che io ho spiegato come faccio io quando voglio seguire lo stesso protocollo che vuole seguire l'Op. Sicuramente non sarò io a suggerire di non preoccuparsi della proliferazione batterica, anche se spesso non me ne preoccupo :)
--
Elwood (Peter S.)
Slayer99
2017-06-14 18:16:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Ma anche io spesso, ma altrettanto spesso raffreddo più velocemente. Se è inverno e magari sono 5 gradi fuori, metto la pentola in terrazza, e via.
Lo farei ma in quel caso ho paura di bestie che mi arrivano e si mettono
a mangiarlo. Mi e' successo con la crema pasticcera figurati...
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Elwood
2017-06-15 08:13:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Lo farei ma in quel caso ho paura di bestie che mi arrivano e si mettono
a mangiarlo. Mi e' successo con la crema pasticcera figurati...
Immagino sia un po' tardi, ma se fossi stato io, avrei macinato il maiale e congelato crudo... l'idea di preparare 30 e passa kg di ragù mi farebbe impazzire :D

Comunque tanto per scherzare chiaramente, io mi immagino tua moglie così che va in giro a sterminare cinghiali:
Loading Image.../revision/latest?cb=20140803194618
--
Elwood (Peter S.)
Slayer99
2017-06-15 15:07:30 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
https://vignette2.wikia.nocookie.net/avp/images/a/a1/Vasquez_fires_M41A.jpg/revision/latest?cb=20140803194618
No, mia moglie e' in grado di imbracciare un fucile in modo adeguato al
contrario della donna in quella foto... :)
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
[Claudio] Red-Block !
2017-06-14 09:56:54 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Vale anche per Renato e Elwood, ma non è che stiamo diventando tutti un
po' paranoici?!
decisamente si :-D

Io uso metodo all'antica: lo fai raffreddare e quando è freddo a
sufficienza lo confezioni e lo sbatti nel freezer, se devi passare la
notte per ragioni pratiche lo sbatti i frigo. Senza tante seghe su
imbrobabili proliferazioni batteriche a livello tale da creare problemi.
Slayer99
2017-06-14 18:22:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by [Claudio] Red-Block !
notte per ragioni pratiche lo sbatti i frigo. Senza tante seghe su
imbrobabili proliferazioni batteriche a livello tale da creare problemi.
E' usando la cottura a bassa temperatura (in inglese detta "sous-vide")
che mi sono iniziato ad informare delle pratiche di sicurezza
alimentare. Anche io prima ero come te, poi ho iniziato a capire meglio
come funziona e mi piace analizzare il problema invece di pensare che
non esista.

Questo testo, purtroppo in Inglese, e' una risorsa molto valida.
Incentrato sul sous-vide, i concetti pero' si possono applicare a
diversi altri stili di cottura. Io il link te lo do, poi vedi tu se
leggerlo o no (io ero il primo a non volerlo leggere)

http://www.douglasbaldwin.com/sous-vide.html#Safety
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Desca@work
2017-06-14 10:00:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Noi, il ragù di troppo, così come il brodo di pesce o altre cose da
congelare, lo si fa raffreddare naturalmente nella sua pentola o in altri
contenitori provvisori, vetro o ceramica, poi si riempiono i contenitori
appositi e si mettono a congelare.
+1
Renato_VBI
2017-06-14 15:50:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Il 14/06/2017 10:16, Gi ha scritto:


[C U T]
Post by Gi
Vale anche per Renato e Elwood, ma non è che stiamo diventando tutti un
po' paranoici?
Ma ma ma.... Hai letto l'ultima *MIA* riga?
Copio/incollo:
"""
Comunque è più un'abitudine che altro.
"""


Parbleu, dove andremo a finire....:-)
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-06-14 18:16:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gi
Vale anche per Renato e Elwood, ma non è che stiamo diventando tutti un po'
paranoici?!
Tutto e' relativo. Se fai 350g di ragu' da consumare quella sera, non
c'e' problema. Se ne fai 60kg, da congelare e tenere potenzialmente per
i prossimi due anni, in pentole grosse dove l'interno del prodotto ci
mette moltissimo tempo a raffreddare, da servire magari ad altre persone
a delle feste, se hai bambini piccoli, se parti ca carni "selvagge" che
potenzialmente potrebbero avere problematiche non riscontrabili in carni
di allevamento, ci terrei a non "moltiplicare" i fattori di rischio.
Post by Gi
Noi, il ragù di troppo, così come il brodo di pesce o altre cose da
congelare, lo si fa raffreddare naturalmente nella sua pentola o in altri
contenitori provvisori, vetro o ceramica
Certo funziona nella maggior parte dei casi ma non e' buona pratica. Il
prodotto rimane per molto tempo, troppo, nella zona di crescita. Dato
che il ragu' parte da un prodotto praticamente sterilizzato, i problemi
sono minimi, ma sopra ho riportato una serie di "moltiplicatori" che
fanno ri-crescere il rischio. Quindi se ci sono accorgimenti che mi
aiutano ad ottenere un prodotto piu' sicuro, ben venga.
Post by Gi
Mi sapete riferire di qualche statistica di morti o comunque ricoverati per
intossicazione tra chi adotta il mio metodo? O, forse, è soltanto a casa mia
che si fa così!
Lascia perdere morti e ricoverati, io non voglio nemmeno avere il mal di
pancia, o stare appresso ad uno dei bambini con la diarrea, o avere
qualche ospite che il giorno dopo una cena mi sta male... Gia' due volte
mi sono preso una intossicazione alimentare (non a casa, ma in
ristoranti blasonatissimi) ed e' una esperienza che onestamente, anche
se non sono andato in ospedale mi e' costata un bel po' di soldi ed
occasioni perse per diversi motivi
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-06-14 08:23:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.
La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Abbattitore.

Prima abbatti in positivo, poi porzioni e abbatti in negativo.

Tradotto e declinato step by step:

Prendi il pentolone e lo schiaffi caldissimo (se vuoi) in abbattitore, che e' costruito (anche) per questi scopi (oppure se vuoi, se hai tempo, misuri la t del prodotto e aspetti fino a quando scende a 60 gradi, quindi lo metti in abbattitore).

Accendi l'abbattitore settandolo su abbattimento positivo (che non surgela, ma porta il prodotto a max 4 gradi).

In questo modo raffreddi il prodotto secondo una curva temperatura/tempo che minimizza la proliferazione batterica (abbattimento in positivo, appunto).

Poi estrai il prodotto dall'abbattitore e lo porzioni (come meglio credi, mettendo ciascuna porzione in contenitori che preferisci), quindi lo abbatti in negativo (ossia lo surgeli, dato che in abbattitore la t arriva a -40 e inoltre c'e' una circolazione interna fortissima di aria, prodotta da ventolone, che favorisce la dispersione del calore).

Una volta fatto cio', estrai le tue porzioni e le metti in congelatore (a -20 e oltre).

Non e' fantascienza, l'abbattitore e' solo un attrezzo in piu' che richiede dello spazio e ha un certo costo. Ma utilizzarlo e' fin banale.

Ne trovi anche di usati, ex ristoranti ecc.
Elwood
2017-06-14 08:43:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Abbattitore.
Verissimo.

Ma nuovo mi sembra sia fra i 1500 e i 2500 e oltre euro. E come dici tu serve anche lo spazio. Mi piacerebbe averne uno, se fosse più piccolo e costasse 500 euro massimo :)

Se siamo fortunati diventerà di moda, e magari, come successo per i sous vide, fra qualche anno ci saranno aziende agili e aggressive che produrranno abbattitori a prezzi abbordabili, al costo di qualche ragionevole compromesso.
--
Elwood (Peter S.)
sepp
2017-06-14 09:08:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by sepp
Abbattitore.
Verissimo.
Ma nuovo mi sembra sia fra i 1500 e i 2500 e oltre euro. E come dici tu serve anche lo spazio. Mi piacerebbe averne uno, se fosse più piccolo e costasse 500 euro massimo :)
Sul piccolo, ci siamo. E' sul prezzo che non ci siamo. Attualmente siamo su prezzi intorno alle 2.5 volte tanto la cifra che ti proponi di spendere (1200 euro e oltre). Questo se parliamo di nuovo. L'usato invece ha prezzi variabilissimi. Fra l'altro trovi anche roba praticamente mai usata. Io punterei su questi. Che pero' non sono propriamente domestici, nel senso che al di la' delle dimensioni (che di per se' sono gia', normalmente, un problema, nel senso che in una cucina piccola difficilmente ci stanno), fanno anche un bel casino, quando sono in funzione. E, in qualche caso (dipende dal modello), devi prevedere dello spazio dietro l'abbattitore, per lasciar sfogare l'aria delle ventole esterne.
Post by Elwood
Se siamo fortunati diventerà di moda, e magari, come successo per i sous vide, fra qualche anno ci saranno aziende agili e aggressive che produrranno abbattitori a prezzi abbordabili, al costo di qualche ragionevole compromesso.
La Cina deve ancora entrare in questo campo (stiamo parlando degli abbattitori domestici, in quelli pro c'e' da un pezzo anche se qui in Italia non sfondano, forse il mercato e' ben presidiato da aziende locali). Il motivo per cui costano ancora cari e' tutto qua.

Sarebbe una figata se lo integrassero in un frigorifero. Ad esempio un unico monobolocco "condizionamento termico degli alimenti" composto da frigo, cantina, abbattitore, affinatore di formaggi, affinatore di salumi eccetera :). Naturalmente collegato a internet via IoT, e apposita app di controllo remoto (e magari telecamera interna di controllo degli alimenti). Che ne dite, lo produciamo noi? Si va di crowdfunding?
Er Capoccetta
2017-06-14 09:13:47 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Sarebbe una figata se lo integrassero in un frigorifero. Ad esempio un unico monobolocco "condizionamento termico degli alimenti" composto da frigo, cantina, abbattitore, affinatore di formaggi, affinatore di salumi eccetera :). Naturalmente collegato a internet via IoT, e apposita app di controllo remoto (e magari telecamera interna di controllo degli alimenti). Che ne dite, lo produciamo noi? Si va di crowdfunding?
eccomi
f***@yahoo.it
2017-06-14 09:50:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Er Capoccetta
eccomi
mia cognata ha frigo rotto,
MA
il congelatore funge il frigo no

sai la rottura di coglioni,
uno/due pezzi su 5 rotti,
e un armadio ENORME li in cucina
a prendere polvere


felicepago

modulare
.
Slayer99
2017-06-14 18:30:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Ma nuovo mi sembra sia fra i 1500 e i 2500 e oltre euro. E come dici tu serve anche lo spazio. Mi piacerebbe averne uno, se fosse più piccolo e costasse 500 euro massimo :)
Boh io la roba seria che ho visto siamo sui 7000EUR, quelli piccoli mi
sembrano oggetti inutili
Post by Elwood
Se siamo fortunati diventerà di moda, e magari, come successo per i sous vide, fra qualche anno ci saranno aziende agili e aggressive che produrranno abbattitori a prezzi abbordabili, al costo di qualche ragionevole compromesso.
Purtroppo la differenza in costo fra una resistenza (per scaldare
l'acqua) ed un modulo PID sara' sempre un ordine di grandezza rispetto
ad un sistema di refrigerazione che per foza di cose richiede gas
particolari ad altra pressione, compressore, condensatori... Pensa che
io stavo studiando per il patentino per poter maneggiare i gas
refrigeranti e costruirmelo da me un abbattitroie ma e' un lavoro
veramente immane.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Luca_B
2017-06-14 10:14:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Abbattitore.
e chi non ha un abbattitore in cucina, non per niente questo è
it.HOBBY.cucina!!!

L.
sepp
2017-06-14 11:12:37 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Abbattitore.
e chi non ha un abbattitore in cucina, non per niente questo č
it.HOBBY.cucina!!!
A parte che per hobby c'e' gente che spende milioni, quindi non si capisce cosa vuoi dire (hobby non e' sinonimo ne' di economico ne' di semplice o semplicistico), esistono anche gli abbattitori domestici (ad esempio irinox fresco https://fresco.irinox.com/ita/), quindi dedicati espressamente alle casalinghe, per capirci.
In ogni caso, pensa al forno a microonde: parecchi anni fa era un oggetto da professionisti, ce l'avevano solo le cosiddette "tavole calde" https://it.wikipedia.org/wiki/Tavola_calda
(a proposito, questo e' un termine che e' proprio sparito dal lessico comune) e qualche bar.
Adesso cmq i bar cercano di dotarsi di oggetti come questo (electrolux hsg

Elwood
2017-06-14 15:33:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
A parte che per hobby c'e' gente che spende milioni, quindi non si capisce cosa vuoi dire (hobby non e' sinonimo ne' di economico ne' di semplice o semplicistico), esistono anche gli abbattitori domestici (ad esempio irinox fresco https://fresco.irinox.com/ita/), quindi dedicati espressamente alle casalinghe, per capirci.
Ecco, guardando questo mi pare che porti a -18, che non dovrebbe essere sufficiente per una rapida morte delle larve di anisakis, ad esempio.
--
Elwood (Peter S.)
Slayer99
2017-06-14 18:31:40 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
abbattitori domestici (ad esempio irinox fresco https://fresco.irinox.com/ita/), quindi
Conosco chi ce l'ha ma non ne e' affatto soddisfatta, se potesse tornare
indietro ne prenderebbe uno vero
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-14 14:20:17 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by Slayer99
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.
La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Abbattitore.
Si, per i paranoici e' utilissimo .... !!!!
sepp
2017-06-14 14:37:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by sepp
Post by Slayer99
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.
La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Abbattitore.
Si, per i paranoici e' utilissimo .... !!!!
E te pareva. Mancavi all'appello, infatti.
E' utile, lo uso, funziona, e mi va bene cosi'.
Semplicemente ignori, come tanti altri.
Mardot
2017-06-14 16:01:54 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by Mardot
Post by sepp
Post by Slayer99
Ciao mia moglie ha portato a casa due cinghiali e li stiamo macellando.
Non essendo macellai molto esperti, va da se' che abbiamo accumulato
molti "ritagli" oltre ai tagli piu' blasonati. Abbiamo tritato molta di
questa carne e fatto il ragu', semplice, con solo delle fogli di alloro
in aggiunta, fantastico, delizioso.
La mia domanda verte piu' su un particolare procedurale di sicurezza
alimentare che altro; ho fatto cuocere per circa 4 ore circa 3.5kg di
carne in ogni pentolone. A fine cottura, ormai a tarda sera, ho spento
il fuoco e lasciato raffreddare li' nelle pentole, e poi la mattina
imbustato in sacchetti di plastica appositi e messo a congelare.
Non sono sicuro che lasciare il ragu' caldo tutta notte sia sicuro dal
punto di vista sanitario. Trattandosi di selvaggina sono anche piu'
paranoico del normale. Il ragu' raffreddadosi rimane infatti per molte
ore nella zona di temperatura di crescita batterica; chiaro che prima la
lunga cottura abbia sterilizzato gran parte di quello che sta dentro, ma
vorrei capire se c'e' un trucco, una procedura per raffreddare il tutto
piu' velocemente. Impensabile usare il frigorifero
Abbattitore.
Si, per i paranoici e' utilissimo .... !!!!
E te pareva. Mancavi all'appello, infatti.
E' utile, lo uso, funziona, e mi va bene cosi'.
Semplicemente ignori, come tanti altri.
E capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il pesce?
Si.
Bene. Serve l'abbattitore, o il freezer (e sappiano la differenza bla
bla bla)

E' capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il ragu'?
No.
Non serve altro.

Ah no! E' capitato!
Bene, che si lavino le mani... che stiano attenti a cio' che fanno...
ecc.....

Mi pare facile da capire :-)

PS: non e' questione di ignoranza (in senso letterale) ma di utilizzo
dello strumento opportuno e (AND) necessario
Slayer99
2017-06-14 18:33:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
E capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il pesce?
Si.
E' capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il ragu'?
No.
Questa cosa che esprimi e' superficiale - vedi sopra cosa ho gia' risposto
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-15 07:22:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
E capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il pesce?
Si.
E' capitato che qualcuno abbia avuto problemi con il ragu'?
No.
Questa cosa che esprimi e' superficiale - vedi sopra cosa ho gia' risposto
Sto cazzo e' superficiale, preferisco rimanere nel mondo reale,
piuttosto che in quello onanistico mentale.
sepp
2017-06-14 20:18:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Mardot
2017-06-15 07:21:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Io non mi incaponisco per principio, ma per funzione, il che e' cosa ben
diversa.

Haccp non e' stata inventata per normare le produzioni casalinghe. Ho
tutta la bibliografia FDA a disposizione, avendola dovuta studiare per i
relativi software Haccp che sviluppavamo in Siemens.

Dopodiche' nessuno ti potra' mai vietare di sparare ai piccioni col
bazooka, quasto mai.
Slayer99
2017-06-15 07:43:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Haccp non e' stata inventata per normare le produzioni casalinghe. Ho
Quindi due cinghiali e 60kg di prodotto sono una normale produzione
casalinga secondo te?
Post by Mardot
tutta la bibliografia FDA a disposizione, avendola dovuta studiare per i
relativi software Haccp che sviluppavamo in Siemens.
Arriva lui (o lei) con il suo curriculum...
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-15 08:03:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
Haccp non e' stata inventata per normare le produzioni casalinghe. Ho
Quindi due cinghiali e 60kg di prodotto sono una normale produzione
casalinga secondo te?
Ridotta, direi. In casa abbiamo macellato anche 5 maiali in tre giorni,
per dire
Post by Slayer99
Post by Mardot
tutta la bibliografia FDA a disposizione, avendola dovuta studiare per i
relativi software Haccp che sviluppavamo in Siemens.
Arriva lui (o lei) con il suo curriculum...
Beh, c'e' chi il CV puo' scriverlo e chi ha invece bisogno di
inventarselo....
sepp
2017-06-15 07:47:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Io non mi incaponisco per principio, ma per funzione, il che e' cosa ben
diversa.
Non mi risulta, da quello che scrivi qui.
Post by Mardot
Haccp non e' stata inventata per normare le produzioni casalinghe.
Infatti. Quello che in ambito professionale e' un protocollo "volto a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti" il cui rispetto e' obbligatorio, in ambito casalingo possiamo considerarlo come un utile insieme di linee guida. Utile, non obbligatorio. Se rispetti quel protocollo, hai molte piu' probabilita' di stare sul sicuro, di non farti male (a te e alle persone per cui prepari da mangiare).
Post by Mardot
Ho
tutta la bibliografia FDA a disposizione, avendola dovuta studiare per i
relativi software Haccp che sviluppavamo in Siemens.
Tanto meglio. Se ce l'hai, leggila. Averla non significa conoscerla.
Post by Mardot
Dopodiche' nessuno ti potra' mai vietare di sparare ai piccioni col
bazooka, quasto mai.
E ridaje.

A parte che usare il bazooka e' vietato, e' un'arma da guerra e non ho manco il porto d'armi per cui qualcuno si', me lo puo' vietare.

Come al solito fai ste metafore che sono delle prese per il culo. Puoi evitare o mi devo incazzare?
Mardot
2017-06-15 08:06:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by Mardot
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Io non mi incaponisco per principio, ma per funzione, il che e' cosa ben
diversa.
Non mi risulta, da quello che scrivi qui.
Come no, mica sto parlando di principio, ma di funzione.
Post by sepp
Post by Mardot
Haccp non e' stata inventata per normare le produzioni casalinghe.
Infatti. Quello che in ambito professionale e' un protocollo "volto a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti" il cui rispetto e' obbligatorio, in ambito casalingo possiamo considerarlo come un utile insieme di linee guida. Utile, non obbligatorio. Se rispetti quel protocollo, hai molte piu' probabilita' di stare sul sicuro, di non farti male (a te e alle persone per cui prepari da mangiare).
In ambito casalingo non serve alcuna pratica industriale, per mille
ragioni che non sto qui a dire. Che poi uno voglia farlo ugualmente e'
ovvio che male non fara'.
Post by sepp
Post by Mardot
Ho
tutta la bibliografia FDA a disposizione, avendola dovuta studiare per i
relativi software Haccp che sviluppavamo in Siemens.
Tanto meglio. Se ce l'hai, leggila. Averla non significa conoscerla.
Come ti ho gia' detto, se sviluppi un prodotto distribuito a livello
mondiale, che deve implementare il protocollo Haccp, e' difficile non
doverlo leggere e capire.
Post by sepp
Post by Mardot
Dopodiche' nessuno ti potra' mai vietare di sparare ai piccioni col
bazooka, quasto mai.
E ridaje.
A parte che usare il bazooka e' vietato, e' un'arma da guerra e non ho manco il porto d'armi per cui qualcuno si', me lo puo' vietare.
Come al solito fai ste metafore che sono delle prese per il culo. Puoi evitare o mi devo incazzare?
Se ti incazzi, prima prendi il porto d'armi!
ludwig
2017-06-15 08:22:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai
pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Haccp hanno senso nella somministrazione non nell'uso casalingo.

Chi è a casa già segue (almeno si spera) delle regole non scritte per non
intossicarsi...

Il lasciar raffreddare un ragù e congelarlo successivamente non porta ad alcun
problema di niente.

Il resto è "onanismo mentale" (cit.)

Bye, Ludwig.
sepp
2017-06-15 08:35:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai
pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Haccp hanno senso nella somministrazione non nell'uso casalingo.
Chi è a casa già segue (almeno si spera) delle regole non scritte per non
intossicarsi...
Il lasciar raffreddare un ragù e congelarlo successivamente non porta ad alcun
problema di niente.
Il resto è "onanismo mentale" (cit.)
Detto papale papale: avete rotto i coglioni. Questo per stare anche in tema con l'onanismo.

Esistono ste regole, se le sono inventate, qualcuno si e' dannato l'anima per trovare il sistema di evitarvi intossicazioni o peggio, e dite che non e' giusto usarle "a casa", parlate addirittura di onanismo mentale?

Ma siete fuori o cosa? Ma fate come stracazzo vi pare, ma per favore non criticate chi le segue o le propone.

Vado di metafora anch'io: da militare ti obbligano a mettere le mutande, fanno parte della divisa.
Tu a casa tua, da civile, che fai, non le metti? Minchia, le metti solo se ti obbligano?

Oh, ma sarete strani!
Mardot
2017-06-15 08:42:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by ludwig
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai
pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Haccp hanno senso nella somministrazione non nell'uso casalingo.
Chi è a casa già segue (almeno si spera) delle regole non scritte per non
intossicarsi...
Il lasciar raffreddare un ragù e congelarlo successivamente non porta ad alcun
problema di niente.
Il resto è "onanismo mentale" (cit.)
Detto papale papale: avete rotto i coglioni. Questo per stare anche in tema con l'onanismo.
"Detto papale papale: avete rotto i coglioni." avrei dovuto scriverlo al
tuo primo post...
Post by sepp
Esistono ste regole, se le sono inventate, qualcuno si e' dannato l'anima per trovare il sistema di evitarvi intossicazioni o peggio, e dite che non e' giusto usarle "a casa", parlate addirittura di onanismo mentale?
Sai leggere? Nessuno ha detto che "non e' giusto".
Post by sepp
Ma siete fuori o cosa? Ma fate come stracazzo vi pare, ma per favore non criticate chi le segue o le propone.
Se non vuoi essere criticato, non scrivere (in generale). In
particolare, non scrivere cose palesemente criticabili, come il
suggerire pratiche industriali di controllo generalizzato dei cibi da
utilizzarsi in casa.
Post by sepp
Vado di metafora anch'io: da militare ti obbligano a mettere le mutande, fanno parte della divisa.
Tu a casa tua, da civile, che fai, non le metti? Minchia, le metti solo se ti obbligano?
Oh, ma sarete strani!
Le metafore non sono il tuo forte, perche' l'hai fatta al contrario.
Da militare MI OBBLIGANO a mettere le mutande, cosi' come nell'industria
TI OBBLIGANO all'Haccp, in casa faccio come cazzo voglio (sia per le
mutande che per l'Haccp).
sepp
2017-06-15 08:51:32 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by sepp
Post by ludwig
Post by sepp
Haccp: non le ho inventate io. Facile da capire.
Ma tu sei capace di incaponirti per principio, non per ragione. Quindi fai
pure, ma evita di sfottere che mi da fastidio. Tnx.
Haccp hanno senso nella somministrazione non nell'uso casalingo.
Chi è a casa già segue (almeno si spera) delle regole non scritte per non
intossicarsi...
Il lasciar raffreddare un ragù e congelarlo successivamente non porta ad alcun
problema di niente.
Il resto è "onanismo mentale" (cit.)
Detto papale papale: avete rotto i coglioni. Questo per stare anche in tema con l'onanismo.
"Detto papale papale: avete rotto i coglioni." avrei dovuto scriverlo al
tuo primo post...
? E quindi? Perche' non l'hai fatto? Stavi poco bene?
Post by Mardot
Post by sepp
Esistono ste regole, se le sono inventate, qualcuno si e' dannato l'anima per trovare il sistema di evitarvi intossicazioni o peggio, e dite che non e' giusto usarle "a casa", parlate addirittura di onanismo mentale?
Sai leggere? Nessuno ha detto che "non e' giusto".
Sai leggere? L'avete detto! Ci sei o ci fai?
Post by Mardot
Post by sepp
Ma siete fuori o cosa? Ma fate come stracazzo vi pare, ma per favore non criticate chi le segue o le propone.
Se non vuoi essere criticato, non scrivere (in generale). In
particolare, non scrivere cose palesemente criticabili, come il
suggerire pratiche industriali di controllo generalizzato dei cibi da
utilizzarsi in casa.
Ok, sei entrato nella tua solita fase impulsivo/farneticante. Calmati, che spari cazzate peggio di un mitra.
Post by Mardot
Post by sepp
Vado di metafora anch'io: da militare ti obbligano a mettere le mutande, fanno parte della divisa.
Tu a casa tua, da civile, che fai, non le metti? Minchia, le metti solo se ti obbligano?
Oh, ma sarete strani!
Le metafore non sono il tuo forte, perche' l'hai fatta al contrario.
Da militare MI OBBLIGANO a mettere le mutande, cosi' come nell'industria
TI OBBLIGANO all'Haccp, in casa faccio come cazzo voglio (sia per le
mutande che per l'Haccp).
Hai rotto le palle, Marco. Se non capisci, passa ad altro. Ignora sto 3ad.
Mardot
2017-06-15 09:13:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Ok, sei entrato nella tua solita fase impulsivo/farneticante. Calmati, che spari cazzate peggio di un mitra.
Sono di una calmita' assoluta...
Post by sepp
Hai rotto le palle, Marco. Se non capisci, passa ad altro. Ignora sto 3ad.
Ribadisco, puoi usare tutti i sistemi di cautela piu' sofisticati del
mondo, ma per la conservazione del ragu' in casa non sono necessari,
basta molto, ma molto meno.

Detto questo, se tali sistemi tu in totale liberta' li suggerisci ad
altri, con la stessa liberta' qualcuno puo' criticare tale suggerimento,
certamente non dicendo che sia sbagliato, sicuramente dicendo che e'
inopportuno/inutile allo scopo domestico relativo al contesto di
utilizzo in questo thread.

Spero che ti sia chiaro detta cosi'.

Se tale posizione ti fa incazzare, non so che dirti.
sepp
2017-06-15 09:42:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by sepp
Ok, sei entrato nella tua solita fase impulsivo/farneticante. Calmati, che spari cazzate peggio di un mitra.
Sono di una calmita' assoluta...
Post by sepp
Hai rotto le palle, Marco. Se non capisci, passa ad altro. Ignora sto 3ad.
Ribadisco, puoi usare tutti i sistemi di cautela piu' sofisticati del
mondo, ma per la conservazione del ragu' in casa non sono necessari,
basta molto, ma molto meno.
Se cuoci il tuo ragu' e te lo mangi subito, problemi zero.
Qui stiamo parlando di una cosa diversa, per certi versi straordinaria (la produzione di chili di ragu')m che mi ha dato lo spunto per suggerire un metodo sicuro, testato e ampiamente utilizzato, che introduce l'impiego di uno strumento "nuovo" fra virgolette, come l'abbattitore. Poco presente, per ora, nelle cucine domestiche.
Ma sono poco presenti anche altri oggetti dei quali invece, in questo gruppo, si e' parlato spesso e qui sono perfettamente accettati come, ad esempio le slow cooker (credo di essere stato il primo, qui, a parlarne), o i bagni termostatici per cotture sous vide, o le macchinette per mettere sottovuoto.

Siamo in un gruppo di discussione e infatti ne stiamo discutendo.

Ora, pero', discutere significa confrontarsi. Se io propongo un metodo e do' dei suggerimenti, e tu vieni a rompere le palle per il solo gusto di romperle e' evidente che stai provocando, e qui sappiamo tutti che e' una cosa che ti viene facile.
Se io dimostro qualcosa coi fatti, raccontando la mia esperienza e prendendo l'occasione per citare norme e regole (che esistono) di buona pratica alimentare, e tu semplicemente le confuti dicendo "che a casa tua si e' sempre fatto cosi'" (piu' o meno), comprendi anche tu che stai dando fastidio, non dimostrando niente.
Al che comprendi bene che non tutti sono disposti a seguirti nei tuoi sragionamenti, e qualcuno si incazza. Io appartengo all'insieme dei qualcuno.
Post by Mardot
Detto questo, se tali sistemi tu in totale liberta' li suggerisci ad
altri, con la stessa liberta' qualcuno puo' criticare tale suggerimento,
certamente non dicendo che sia sbagliato, sicuramente dicendo che e'
inopportuno/inutile allo scopo domestico relativo al contesto di
utilizzo in questo thread.
Ti sei stranamente moderato, quindi il mio richiamo alla calma ha funzionato.

Attendo la tua dimostrazione di inutilita' e di inopportunita' di utilizzo di un abbattitore in ambito domestico. Tieni presente che questo non e' un 3ad sull'abbattitore, ma sulla gestione di una 15ina di chili di ragu'.
Io ho proposto il mio metodo, tu l'hai criticato senza proporne uno alternativo. Attendiamo fiduciosi.
Post by Mardot
Spero che ti sia chiaro detta cosi'.
Abbastanza
Post by Mardot
Se tale posizione ti fa incazzare, non so che dirti.
Ecco, va bene cosi', non dire.
Mardot
2017-06-15 10:12:08 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by Mardot
Post by sepp
Ok, sei entrato nella tua solita fase impulsivo/farneticante. Calmati, che spari cazzate peggio di un mitra.
Sono di una calmita' assoluta...
Post by sepp
Hai rotto le palle, Marco. Se non capisci, passa ad altro. Ignora sto 3ad.
Ribadisco, puoi usare tutti i sistemi di cautela piu' sofisticati del
mondo, ma per la conservazione del ragu' in casa non sono necessari,
basta molto, ma molto meno.
Se cuoci il tuo ragu' e te lo mangi subito, problemi zero.
Qui stiamo parlando di una cosa diversa, per certi versi straordinaria (la produzione di chili di ragu')m che mi ha dato lo spunto per suggerire un metodo sicuro, testato e ampiamente utilizzato, che introduce l'impiego di uno strumento "nuovo" fra virgolette, come l'abbattitore. Poco presente, per ora, nelle cucine domestiche.
Ma sono poco presenti anche altri oggetti dei quali invece, in questo gruppo, si e' parlato spesso e qui sono perfettamente accettati come, ad esempio le slow cooker (credo di essere stato il primo, qui, a parlarne), o i bagni termostatici per cotture sous vide, o le macchinette per mettere sottovuoto.
Non c'e' nulla di eccezionale nel produrre del ragu' in grossa quantita'
e conservarlo, lo facevano ancor di piu' quando i nostri vecchi erano in
vita, benche' di certo non sapessero cosa fosse l'haccp, e tutti
vivevano felici e contenti.
Post by sepp
Siamo in un gruppo di discussione e infatti ne stiamo discutendo.
Ora, pero', discutere significa confrontarsi. Se io propongo un metodo e do' dei suggerimenti, e tu vieni a rompere le palle per il solo gusto di romperle e' evidente che stai provocando, e qui sappiamo tutti che e' una cosa che ti viene facile.
Io non ti rompo le palle per il solo gusto di romperle, ma per
sottolineare quanto il tuo suggerimento, per quanto tecnicamente
ineccepibile, sia sovradimensionato rispetto al problema, quindi poco
utile allo scopo.
Post by sepp
Se io dimostro qualcosa coi fatti, raccontando la mia esperienza e prendendo l'occasione per citare norme e regole (che esistono) di buona pratica alimentare, e tu semplicemente le confuti dicendo "che a casa tua si e' sempre fatto cosi'" (piu' o meno), comprendi anche tu che stai dando fastidio, non dimostrando niente.
Al che comprendi bene che non tutti sono disposti a seguirti nei tuoi sragionamenti, e qualcuno si incazza. Io appartengo all'insieme dei qualcuno.
La liberta' di incazzarsi per qualunque motivo, anche il piu' futile,
non ce l'hanno ancora tolta.
Post by sepp
Post by Mardot
Detto questo, se tali sistemi tu in totale liberta' li suggerisci ad
altri, con la stessa liberta' qualcuno puo' criticare tale suggerimento,
certamente non dicendo che sia sbagliato, sicuramente dicendo che e'
inopportuno/inutile allo scopo domestico relativo al contesto di
utilizzo in questo thread.
Ti sei stranamente moderato, quindi il mio richiamo alla calma ha funzionato.
Tu mi hai richiamato staminchia... ero gia' calmo prima, sei tu che ti
sei incazzato, il che e' lecito come dicevo, ma nulla ci posso fare.
Post by sepp
Attendo la tua dimostrazione di inutilita' e di inopportunita' di utilizzo di un abbattitore in ambito domestico. Tieni presente che questo non e' un 3ad sull'abbattitore, ma sulla gestione di una 15ina di chili di ragu'.
Io ho proposto il mio metodo, tu l'hai criticato senza proporne uno alternativo. Attendiamo fiduciosi.
L'inutilita' e' dimostrata dal fatto che ci sono tecniche di buon senso
e igiene che raggiungono lo stesso scopo con uno sforzo (in questo caso
soprattutto economico) molto minore.

L'inopportunita' e' dimostrata dal fatto che gli abbattitori sono uno
strumento prettamente professionale e come tale dev'essere interpretato.
Se poi te lo vuoi comprare, te lo fai imprestare da tuo cuggino, ecc...
di certo male non farai.
Post by sepp
Post by Mardot
Spero che ti sia chiaro detta cosi'.
Abbastanza
Post by Mardot
Se tale posizione ti fa incazzare, non so che dirti.
Ecco, va bene cosi', non dire.
Infatti sul fatto che ti incazzi non ho nulla da dire e nulla ho detto,
liberissimo!
ludwig
2017-06-15 09:12:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Ma siete fuori o cosa? Ma fate come stracazzo vi pare, ma per favore non
criticate chi le segue o le propone.
Stai un po' calmino x favore....
Non ho criticato chi le segue, ho solo detto che non ha senso seguirle in questo
caso in quanto
dopo abbondante cottura (si va dalle 3 alle 4 ore) vai in congelatore appena
dopo raffredsamento
e prima di mangiarlo ripassi in bollitura.

Non vedo problemi di intossicazioni di sorta.

Poi, vuoi comperarti l'abbattitore? Libero di farlo, ma è veramente voler vivere
con una paura che non esiste.

E siccome di paure vere ce ne sono abbastanza, non mi sembra il caso di
aggiungerne altre.

Haug, grande capo "Estiquazzi" ha parlato.
Post by sepp
Vado di metafora anch'io: da militare ti obbligano a mettere le mutande, fanno
parte della divisa.
Non so dove hai fatto il militare, ma negli artiglieri da montagna non facevano
parte di alcuna divisa.
Ma se non te le mettevi ti trovavi con le palle infuocate vista la qualità delle
divise.
Post by sepp
Tu a casa tua, da civile, che fai, non le metti? Minchia, le metti solo se ti obbligano?
Non ho capito dove vuoi arrivare con le mutande, cmq ce anche chi non le
mette....

Bye, Ludwig.
Elwood
2017-06-15 10:39:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Non ho criticato chi le segue, ho solo detto che non ha senso seguirle in questo
caso in quanto
dopo abbondante cottura (si va dalle 3 alle 4 ore) vai in congelatore appena
dopo raffredsamento
e prima di mangiarlo ripassi in bollitura.
Non vedo problemi di intossicazioni di sorta.
Probabilmente no, ma secondo me l'Op ha le sue ragioni. Sta cuocendo mezzo quintale (!!) di ragù, ho capito, quindi magari preferisce preoccuparsi prima di dover buttare via roba. Considera che tutto questo ragù non si congelerà in fretta, anzi rischia di scongelare i gelati che ha in congelatore :)

Secondo me raffreddarlo usando buste di plastica spessa in acqua ghiacciata è un buon compromesso, si perde poco tempo e si sta un po' più tranquilli.

Che poi serva o non serva.. non lo so, anche io sono convinto che molto probabilmente andrebbe bene in ogni caso.
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-06-15 10:42:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Sta cuocendo mezzo quintale (!!) di ragù, ho capito, quindi magari preferisce preoccuparsi prima di dover buttare via roba. Considera che tutto questo ragù non si congelerà in fretta, anzi rischia di scongelare i gelati che ha in congelatore :)
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.

Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.

STOP
Elwood
2017-06-15 11:10:33 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
--
Elwood (Peter S.)
PMF
2017-06-15 11:13:52 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Non vedo errori: si tratta di sterilizzazione, o appertizzazione che dir si
voglia. come da sempre per la conserva casalinga.
Il raffreddamento in questo caso è lento per default (vuoi fare spaccare
il vetro dei vasetti?)

Paolo
Elwood
2017-06-15 11:29:35 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by PMF
Non vedo errori: si tratta di sterilizzazione, o appertizzazione che dir si
voglia. come da sempre per la conserva casalinga.
Si se fosse 99% pomodoro ok, vista l'acidità dei pomodori, ma essendo ragù ne sono meno convinto.
--
Elwood (Peter S.)
PMF
2017-06-15 11:52:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by PMF
Non vedo errori: si tratta di sterilizzazione, o appertizzazione che dir si
voglia. come da sempre per la conserva casalinga.
Si se fosse 99% pomodoro ok, vista l'acidità dei pomodori, ma essendo ragù ne sono meno convinto.
io avevo inteso si parlasse di vasetti chiusi, sigillati.
corretto l'abbattimento/raffreddamento rapido in pentola, ma se
sterilizziamo i vasetti davero non vedo il rischio

Paolo
Elwood
2017-06-15 11:57:23 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by PMF
io avevo inteso si parlasse di vasetti chiusi, sigillati.
corretto l'abbattimento/raffreddamento rapido in pentola, ma se
sterilizziamo i vasetti davero non vedo il rischio
Si ma come sai le spore con la bollitura non si distruggono. E questo coinvolge il botulino, ma anche muffe varie, in teoria, che pur non essendo pericolose in quanto visibili, mi farebbero buttar via roba.

Poi è una questione di praticità, se 50kg di ragù ci stanno in congelatore, allora li metterei in congelatore, se non ci stessero allora sicuramente proverei a diversificare i sistemi di conservazione.
--
Elwood (Peter S.)
Slayer99
2017-06-15 15:18:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Poi è una questione di praticità, se 50kg di ragù ci stanno in congelatore, allora li metterei in congelatore, se non ci stessero allora sicuramente proverei a diversificare i sistemi di conservazione.
Ho evidentemente dei congelatori a pozzetto piuttosto grandi :) il
problema non si pone da quel punto di vista
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-15 12:05:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
Er Capoccetta
2017-06-15 12:16:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Elwood
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
non contengono conservanti ed anche esaltatori di sapidità i sughi pronti da gdo?
Mardot
2017-06-15 12:22:03 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Er Capoccetta
Post by Mardot
Post by Elwood
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
non contengono conservanti ed anche esaltatori di sapidità i sughi pronti da gdo?
conservanti anche no, anzi vengono promossi proprio quelli senza
Mardot
2017-06-15 12:23:54 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Er Capoccetta
Post by Mardot
Post by Elwood
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice
del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
non contengono conservanti ed anche esaltatori di sapidità i sughi pronti da gdo?
conservanti anche no, anzi vengono promossi proprio quelli senza
il primo che ho cercato
http://www.star.it/prodotto/ragu-classico/
Er Capoccetta
2017-06-15 12:50:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Mardot
Post by Er Capoccetta
Post by Mardot
Post by Elwood
Post by Mardot
Come dicevo sono quantita' che in passato erano la norma.
Non dalle mie parti :)
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti e
lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice
del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
non contengono conservanti ed anche esaltatori di sapidità i sughi pronti da gdo?
conservanti anche no, anzi vengono promossi proprio quelli senza
il primo che ho cercato
http://www.star.it/prodotto/ragu-classico/
convinto vi fosse qualche conservante...
non c'entra nulla con questa questione ma ad ogni modo gli ingredienti sono roba da mettersi le mani nei capelli, avendone

Acqua, carni 29,5% (bovina 16%, suina 13,5%), concentrato di pomodoro 15%, carote, cipolle, olio di semi di girasole 2,7%, sedano, amido modificato di mais, sale, estratto di lievito, zucchero, aromi, pepe.

Può contenere tracce di: latte, pesce, uovo.

<30% ciccia (di cui davvero di qualità quanta?)
olio di semi, amido, lievito
gli aromi che, non essendo specificato, non sono naturali...
Mardot
2017-06-15 13:40:30 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Er Capoccetta
non c'entra nulla con questa questione ma ad ogni modo gli ingredienti sono roba da mettersi le mani nei capelli, avendone
esatto, avendocene :-(
Post by Er Capoccetta
Acqua, carni 29,5% (bovina 16%, suina 13,5%), concentrato di pomodoro 15%, carote, cipolle, olio di semi di girasole 2,7%, sedano, amido modificato di mais, sale, estratto di lievito, zucchero, aromi, pepe.
quando leggo le etichette resto sempre sperso, ad esempio l'amido
modificato di mais, che cazzo e'? a cosa serve?
Post by Er Capoccetta
Può contenere tracce di: latte, pesce, uovo.
obbligatorio per gli intolleranti/allergici, gli impianti di produzione
di questo tipo non sono soggetti a vincoli di pulizia particolare da
questi ingredienti, se poi metti le opportune indicazioni in etichetta
Post by Er Capoccetta
<30% ciccia (di cui davvero di qualità quanta?)
probabile che la percentuale sia calcolata sul peso del prodotto finito,
il che contenendo acqua per il sugo di pomodoro la fa scendere
ulteriormente, onestamente non ho idea di che percentuale di carne si
stia parlando per il ragu' anche nei casi di prodotti fatti bene

per la qualita', credo sia meglio lasciar perdere...
Post by Er Capoccetta
olio di semi, amido, lievito
gli aromi che, non essendo specificato, non sono naturali...
sicuro
Slayer99
2017-06-15 15:20:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Er Capoccetta
Post by Mardot
il primo che ho cercato
http://www.star.it/prodotto/ragu-classico/
convinto vi fosse qualche conservante...
non c'entra nulla con questa questione ma ad ogni modo gli ingredienti sono roba da mettersi le mani nei capelli, avendone
Ma e' senza glutine! Quindi perfettamente salutare (scherzo)
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Elwood
2017-06-15 12:24:33 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Elwood
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
Cioè Mardot, devi anche deciderti. Da una parte dici "A casa mica usi i processi industriali per la conservazione degli alimenti", dall'altra poi dici "Se va bene per un prodotto industriale, va bene anche per i prodotti casalinghi"
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-06-15 12:27:35 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
Post by Elwood
Oddio, io non lo terrei fuori dal congelatore, ma ognuno è artefice del proprio destino.
Pardon, tu vedi i barattoli di ragu' pronto nel banco frigo dei
supermarket? Io mai :-)
Cioè Mardot, devi anche deciderti. Da una parte dici "A casa mica usi i processi industriali per la conservazione degli alimenti", dall'altra poi dici "Se va bene per un prodotto industriale, va bene anche per i prodotti casalinghi"
SE NON LO FA NEMMENO L'INDUSTRIA, PERCHE' DOVREI CONGELARLO A CASA??????

e' piu' chiaro ora?
Elwood
2017-06-15 12:45:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
SE NON LO FA NEMMENO L'INDUSTRIA, PERCHE' DOVREI CONGELARLO A CASA??????
e' piu' chiaro ora?
LOL

Quindi l'industria lo cuoce su un gas domestico, poi lascia le pentole a raffreddare all'aria con calma, diciamo 5-6 ore. Poi prende dei vasetti lavati in lavastoviglie, li riempie a mano, li avvita in un qualche modo e li fa bollire. E basta, nessuna analisi aggiuntiva, niente che io invece non faccia a casa prima di far bollire.

Oppure, magari, l'industria applica controlli e processi propri dell'HACCP che riducono le possibilità di contaminazione in tutto il processo? Il tipo di cautele che tu prima hai detto non essere necessario in ambito domestico.
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-06-15 13:28:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
SE NON LO FA NEMMENO L'INDUSTRIA, PERCHE' DOVREI CONGELARLO A CASA??????
e' piu' chiaro ora?
LOL
eh si, lolla va....
Post by Elwood
Quindi l'industria lo cuoce su un gas domestico, poi lascia le pentole a raffreddare all'aria con calma, diciamo 5-6 ore. Poi prende dei vasetti lavati in lavastoviglie, li riempie a mano, li avvita in un qualche modo e li fa bollire. E basta, nessuna analisi aggiuntiva, niente che io invece non faccia a casa prima di far bollire.
Oppure, magari, l'industria applica controlli e processi propri dell'HACCP che riducono le possibilità di contaminazione in tutto il processo? Il tipo di cautele che tu prima hai detto non essere necessario in ambito domestico.
Consiglio a te e agli altri sostenitori di mandare un bel CV al UCAS,
avete una carriera assicurata, ma non di basso livello eh, di livello
top direi.

Nel caso non lo conoscessi, l'UCAS e' l'Ufficio Complicazioni Affari
Semplici.
Elwood
2017-06-15 13:46:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
LOL
eh si, lolla va....
Tu quando sei alla macchinetta del caffè non lolli?
Post by Mardot
Consiglio a te e agli altri sostenitori di mandare un bel CV al UCAS,
avete una carriera assicurata, ma non di basso livello eh, di livello
top direi.
Nel caso non lo conoscessi, l'UCAS e' l'Ufficio Complicazioni Affari
Semplici.
Ok, lo manderò, ma la mia affermazione rimane, a livello industriale credo che ci siano processi e lavorazioni diversi che avvengono prima della chiusura dei vasetti che permettono la conservazione a temperatura ambiente. E visto che tu sei partito dicendo che a casa certi processi/lavorazioni non si fanno, facevo notare che il tuo paragone con i vasetti del supermercato non fosse *necessariamente* un buon esempio. Non dico che sia sbagliato, ma sollevavo solamente i miei legittimi dubbi, che questo tuo post non fuga, diciamo.
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2017-06-15 14:11:19 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
LOL
eh si, lolla va....
Tu quando sei alla macchinetta del caffè non lolli?
dipende dai colleghi che incontro, di solito si
Post by Elwood
Post by Mardot
Consiglio a te e agli altri sostenitori di mandare un bel CV al UCAS,
avete una carriera assicurata, ma non di basso livello eh, di livello
top direi.
Nel caso non lo conoscessi, l'UCAS e' l'Ufficio Complicazioni Affari
Semplici.
Ok, lo manderò, ma la mia affermazione rimane, a livello industriale credo che ci siano processi e lavorazioni diversi che avvengono prima della chiusura dei vasetti che permettono la conservazione a temperatura ambiente. E visto che tu sei partito dicendo che a casa certi processi/lavorazioni non si fanno, facevo notare che il tuo paragone con i vasetti del supermercato non fosse *necessariamente* un buon esempio. Non dico che sia sbagliato, ma sollevavo solamente i miei legittimi dubbi, che questo tuo post non fuga, diciamo.
io non voglio fugare nulla, per me i metodi che si sono sempre
utilizzati in casa vanno benone, e ti assicuro che, un barattolo
preparato con il metodo che ti ho descritto, non si e' mai sognato
nessuno di metterlo in freezer

l'azienda produttrice a livello industriale segue l'haccp solo da ieri,
l'altro ieri e ancor prima producevano il ragu' allo stesso identico
modo con cui lo si confezionava in casa, solo usando recipenti piu'
grandi e sistemi di confezionamento automatici, ma i barattoli venivano
sterilizzati, riempiti e poi lasciati raffreddare esattamente come a
casa, questo fino a pochi anni fa

anche per loro, cosi' come per quelli preparati in casa, nessuno si
sognava di congelarli, infatti li trovati regolarmente negli scaffali
del supermercato

ora, per le aziende si sono ulteriormente raffinate le tecniche fino
all'haccp, ma siccome sia per i prodotti domestici che per quelli
industriali fino a pochi anni fa non si sono mai riscontrati problemi
con le tecniche tradizionali, per conto mio non ci sono abbastanza
controindicazioni nel continuare a seguire sempre tali pratiche a
livello di produzione domestica
Slayer99
2017-06-15 15:21:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Quindi l'industria lo cuoce su un gas domestico, poi lascia le
pentole a raffreddare all'aria con calma, diciamo 5-6 ore.
Eh? Dopo 14 ore le pentole sono ancora tiepide nel mio caso
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Slayer99
2017-06-15 16:30:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Elwood
Quindi l'industria lo cuoce su un gas domestico, poi lascia le
pentole a raffreddare all'aria con calma, diciamo 5-6 ore.
Eh? Dopo 14 ore le pentole sono ancora tiepide nel mio caso
In particolare dopo 10 ore sono ancora a 35C (T ambiente 20C, sebbene
sia stato sicuramente piu' fresco durante la notte)
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Giampaolo Natali
2017-06-15 16:49:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Elwood
Quindi l'industria lo cuoce su un gas domestico, poi lascia le
pentole a raffreddare all'aria con calma, diciamo 5-6 ore.
Eh? Dopo 14 ore le pentole sono ancora tiepide nel mio caso
Molto probabile, ma se le poni dentro il lavello e fai scorrere l'acqua
fredda, oppure riempi la vasca da bagno con acqua fredda + aggiunta di un
quantitativo industriale :-) di ghiaccio, poi immergi le buste sottovuoto
che avrai preventivamente riempite con il ragù anche se ancora caldo e
vedrai che la temperatura scenderà abbastanza rapidamente per permetterti di
inserirle nel freezer entro poche ore dalla cottura..
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2017-06-15 18:50:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Molto probabile, ma se le poni dentro il lavello e fai scorrere l'acqua
fredda, oppure riempi la vasca da bagno con acqua fredda + aggiunta di un
quantitativo industriale :-) di ghiaccio, poi immergi le buste sottovuoto
che avrai preventivamente riempite con il ragù anche se ancora caldo e
vedrai che la temperatura scenderà abbastanza rapidamente per permetterti di
inserirle nel freezer entro poche ore dalla cottura..
Certo questa sembra l'idea piu' pratica e voloce grazie!
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Slayer99
2017-06-15 15:17:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti
e lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
STOP
A grazie, io chiedevo un metodo per raffreddare in fretta la pentola e
prima tu scherzi, poi dici di fare un monumentale lavoro di
sterilizzazione a posteriori? Ma scherzi sai quanto tempo e fatica ci
andrebbe in tale lavoro?
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-15 15:21:54 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by Mardot
Metti il ragu ancora caldo nei vasetti, chiudi, fai bollire i vasetti
e lasci che si raffreddino prima di metterli in dispensa.
STOP
A grazie, io chiedevo un metodo per raffreddare in fretta la pentola e
prima tu scherzi, poi dici di fare un monumentale lavoro di
sterilizzazione a posteriori?
Evidentemente non hai mai fatto una conserva in casa e non hai la minima
idea di come si metta in composta il cibo.
Post by Slayer99
Ma scherzi sai quanto tempo e fatica ci
andrebbe in tale lavoro?
Io si, sei tu che non ne hai idea.
Slayer99
2017-06-15 16:32:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Slayer99
A grazie, io chiedevo un metodo per raffreddare in fretta la pentola e
prima tu scherzi, poi dici di fare un monumentale lavoro di
sterilizzazione a posteriori?
Evidentemente non hai mai fatto una conserva in casa e non hai la minima
idea di come si metta in composta il cibo.
La mia domanda era su come raffreddare piu' velocemente il ragu'. Prima
dici che non serve perdita di tempo e poi mi proponi la sterilizzazione
in barattoli di vetro. Vedi un po' tu. La mia esperienza in fatto di
sterilizzazioni e' irrilevante in questo caso
Post by Mardot
Post by Slayer99
Ma scherzi sai quanto tempo e fatica ci
andrebbe in tale lavoro?
Io si, sei tu che non ne hai idea.
Bene fammi un po' di conti mostrandomi il tempo di lavoro attivo per la
messa in conserva di 60kg di prodotto, sono curioso
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
Mardot
2017-06-16 06:54:18 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
La mia domanda era su come raffreddare piu' velocemente il ragu'. Prima
dici che non serve perdita di tempo e poi mi proponi la sterilizzazione
in barattoli di vetro. Vedi un po' tu. La mia esperienza in fatto di
sterilizzazioni e' irrilevante in questo caso
Forse hai perso traccia dei messaggi, ma io ho contestato l'opportunita'
di usare un abbattitore.

Detto cio', considerando che il tempo per fare il ragu' e' comune, con
il mio metodo appena l'ho terminato lo metto nei barattoli, quindi
attesa zero e tempo impiegato per l'invaso 10min.

La bollitura dipende dalle tue attrezzature, io ho una pentola dove
metto a bollire 20 bottiglie da litro di conserva su opportuno
bruciatore bombola, quindi i tuoi 50kg di ragu' in due bollite da 20min
l'una le faccio andare. Stop.
sepp
2017-06-15 11:20:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Post by sepp
Ma siete fuori o cosa? Ma fate come stracazzo vi pare, ma per favore non
criticate chi le segue o le propone.
Stai un po' calmino x favore....
Non ho criticato chi le segue, ho solo detto che non ha senso seguirle in questo
caso in quanto
dopo abbondante cottura (si va dalle 3 alle 4 ore) vai in congelatore appena
dopo raffredsamento
e prima di mangiarlo ripassi in bollitura.
Non vedo problemi di intossicazioni di sorta.
Tu non li vedi ma non li puoi escludere.
Esiste una curva di abbattimento della temperatura che, se rispettata, limita la proliferazione batterica in questa fase critica (sappiamo che il range di maggior proliferazione batterica va dai 5 ai 55 gradi).
L'ho gia' detto ma lo ripeto: se il prodotto cotto passa dalla temperatura di +70 a +3 °C al cuore in meno di 90 minuti, limiti fortemente la carica batterica, e in questo modo il prodotto ti dura 5-7 giorni anche solo conservandolo sotto i +4 °C. Se lo surgeli, ti dura un anno (a -20).

Ma, tu mi dici, se poi lo porti a bollore, prima di mangiarlo, che problemi vuoi che ci siano?

Probabilmente non muori e non finisci all'ospedale per intossicazione, ma e' certo che la conservazione di un alimento che ha una carica batterica consistente non e' ottimale, e da un punto di vista organolettico il prodotto ne risente. La prima cosa che noti con l'impiego dell'abbattitore e' che i sapori si conservano.
Post by ludwig
Poi, vuoi comperarti l'abbattitore? Libero di farlo, ma è veramente voler vivere
con una paura che non esiste.
Non e' questione di paura (schei e paura, mai avui), ma di adottare soluzioni che ti semplificano la vita e te la rendono un po' piu' meglio o piu' migliore che dir si voglia, non so se mi sono spiegato. Anche un po' piu' sicura (magari ti eviti qualche disturbo, se non qualche intossicazione).
Post by ludwig
E siccome di paure vere ce ne sono abbastanza, non mi sembra il caso di
aggiungerne altre.
Haug, grande capo "Estiquazzi" ha parlato.
Post by sepp
Vado di metafora anch'io: da militare ti obbligano a mettere le mutande, fanno
parte della divisa.
Non so dove hai fatto il militare, ma negli artiglieri da montagna non facevano
parte di alcuna divisa.
Vabbe', te le davano. Se eri uno normale le mettevi. E se non eri normale, non saresti stato li'. Cmq mai visto nessuno non mettere le mutande.
Post by ludwig
Ma se non te le mettevi ti trovavi con le palle infuocate vista la qualità delle divise.
Post by sepp
Tu a casa tua, da civile, che fai, non le metti? Minchia, le metti solo se ti obbligano?
Non ho capito dove vuoi arrivare con le mutande, cmq ce anche chi non le
mette....
Era na metafora. Non le metti solo per obbligo, le metti perche' servono, sono utili.
ludwig
2017-06-15 12:35:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by ludwig
Non vedo problemi di intossicazioni di sorta.
Tu non li vedi ma non li puoi escludere.
Come per qualsiasi altro alimento....
A questo punto se non passo allo sterilizzatore fotonico qualsiasi tipo di
frutta non potrei più mangiarne....
Per esempio....
Post by sepp
Esiste una curva di abbattimento della temperatura che, se rispettata, limita
la proliferazione batterica in questa fase critica (sappiamo che il range di
maggior proliferazione batterica va dai 5 ai 55 gradi).
L'ho gia' detto ma lo ripeto: se il prodotto cotto passa dalla temperatura di
+70 a +3 °C al cuore in meno di 90 minuti, limiti fortemente la carica
batterica, e in questo modo il prodotto ti dura 5-7 giorni anche solo
conservandolo sotto i +4 °C. Se lo surgeli, ti dura un anno (a -20).
Ma, tu mi dici, se poi lo porti a bollore, prima di mangiarlo, che problemi
vuoi che ci siano?
Probabilmente non muori e non finisci all'ospedale per intossicazione, ma e'
certo che la conservazione di un alimento che ha una carica batterica
consistente non e' ottimale, e da un punto di vista organolettico il prodotto
ne risente. La prima cosa che noti con l'impiego dell'abbattitore >e' che i
sapori si conservano.
Tutto corretto, ma in ogni caso se mangi ragù conservato di un anno, il sapore
ci perde eccome, abbattitore o meno....

Poi per i batteri, ho già detto....
Post by sepp
Post by ludwig
Poi, vuoi comperarti l'abbattitore? Libero di farlo, ma è veramente voler vivere
con una paura che non esiste.
Non e' questione di paura (schei e paura, mai avui), ma di adottare soluzioni
che ti semplificano la vita e te la rendono un po' piu' meglio o piu' migliore
che dir si voglia, non so se mi sono spiegato. Anche un po' piu' sicura (magari
ti eviti qualche disturbo, se non qualche intossicazione).
Semplificano la vita..... Bah.....

IO per semplificarmi la vita quando faccio il ragù me lo mangio e non ho
problemi.
Cmq l'abbattitore sarà anche una bella cosa, ma costa e consuma e per
conservazioni "casalinghe" serve a poco, se non in casi rarissimi....
Post by sepp
Post by ludwig
Non so dove hai fatto il militare, ma negli artiglieri da montagna non facevano
parte di alcuna divisa.
Vabbe', te le davano. Se eri uno normale le mettevi. E se non eri normale, non
saresti stato li'. Cmq mai visto nessuno non mettere le mutande.
Mai usato (ma davvero) le mutande e i mutandoni forniti dall'esercito. Usavo le
mie....
Post by sepp
Era na metafora. Non le metti solo per obbligo, le metti perche' servono, sono utili.
Utili e igieniche, questo si....

Bye, Ludwig.
sepp
2017-06-16 07:16:00 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Post by sepp
Post by ludwig
Non vedo problemi di intossicazioni di sorta.
Tu non li vedi ma non li puoi escludere.
Come per qualsiasi altro alimento....
A questo punto se non passo allo sterilizzatore fotonico qualsiasi tipo di
frutta non potrei più mangiarne....
Per esempio....
Post by sepp
Esiste una curva di abbattimento della temperatura che, se rispettata, limita
la proliferazione batterica in questa fase critica (sappiamo che il range di
maggior proliferazione batterica va dai 5 ai 55 gradi).
L'ho gia' detto ma lo ripeto: se il prodotto cotto passa dalla temperatura di
+70 a +3 °C al cuore in meno di 90 minuti, limiti fortemente la carica
batterica, e in questo modo il prodotto ti dura 5-7 giorni anche solo
conservandolo sotto i +4 °C. Se lo surgeli, ti dura un anno (a -20).
Ma, tu mi dici, se poi lo porti a bollore, prima di mangiarlo, che problemi
vuoi che ci siano?
Probabilmente non muori e non finisci all'ospedale per intossicazione, ma e'
certo che la conservazione di un alimento che ha una carica batterica
consistente non e' ottimale, e da un punto di vista organolettico il prodotto
ne risente. La prima cosa che noti con l'impiego dell'abbattitore >e' che i
sapori si conservano.
Tutto corretto, ma in ogni caso se mangi ragù conservato di un anno, il sapore
ci perde eccome, abbattitore o meno....
ma che ne sai tu!! Non perdo neanche tempo a risponderti.
Post by ludwig
Poi per i batteri, ho già detto....
Post by sepp
Post by ludwig
Poi, vuoi comperarti l'abbattitore? Libero di farlo, ma è veramente voler vivere
con una paura che non esiste.
Non e' questione di paura (schei e paura, mai avui), ma di adottare soluzioni
che ti semplificano la vita e te la rendono un po' piu' meglio o piu' migliore
che dir si voglia, non so se mi sono spiegato. Anche un po' piu' sicura (magari
ti eviti qualche disturbo, se non qualche intossicazione).
Semplificano la vita..... Bah.....
IO per semplificarmi la vita quando faccio il ragù me lo mangio e non ho
problemi.
Cmq l'abbattitore sarà anche una bella cosa, ma costa e consuma e per
conservazioni "casalinghe" serve a poco, se non in casi rarissimi....
Bah. Non perdo altro tempo con te.
Post by ludwig
Post by sepp
Post by ludwig
Non so dove hai fatto il militare, ma negli artiglieri da montagna non facevano
parte di alcuna divisa.
Vabbe', te le davano. Se eri uno normale le mettevi. E se non eri normale, non
saresti stato li'. Cmq mai visto nessuno non mettere le mutande.
Mai usato (ma davvero) le mutande e i mutandoni forniti dall'esercito. Usavo le
mie....
Post by sepp
Era na metafora. Non le metti solo per obbligo, le metti perche' servono, sono utili.
Utili e igieniche, questo si....
Bye, Ludwig.
ludwig
2017-06-16 08:15:32 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Bah. Non perdo altro tempo con te.
E chi te l'ha mai chiesto.....

Bye, Ludwig.

Slayer99
2017-06-15 15:15:48 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Stai un po' calmino x favore....
Non ho criticato chi le segue, ho solo detto che non ha senso seguirle in questo
caso in quanto
dopo abbondante cottura (si va dalle 3 alle 4 ore) vai in congelatore appena
dopo raffredsamento
e prima di mangiarlo ripassi in bollitura.
Allora

Ho verificato un po' le temperature del ragu' nel pentolone mentre
cuoce. T al centro "bagnato" siamo sui 90C, ai lati spesso 70 o 60C.
Temperature prese diverse volte in diversi pentoloni, prima e dopo aver
mescolato etc

Quindi direi che sebbene la cottura sicuramente pastorizzi il prodotto,
non e' detto che lo sterilizzi, ovvero che elimini le spore, che
potrebbero ricrescere in fare di raffreddamento.

Faccio finta di non aver sentito la parte "tanto poi lo riscaldi prima
di mangiarlo"
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
ludwig
2017-06-16 06:34:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Ho verificato un po' le temperature del ragu' nel pentolone mentre
cuoce. T al centro "bagnato" siamo sui 90C, ai lati spesso 70 o 60C.
Temperature prese diverse volte in diversi pentoloni, prima e dopo aver
mescolato etc
Dopo qualche ora sul fuoco e sei a 90 al centro?? Mi sembra veramente poco....
Post by Slayer99
Quindi direi che sebbene la cottura sicuramente pastorizzi il prodotto,
non e' detto che lo sterilizzi, ovvero che elimini le spore, che
potrebbero ricrescere in fare di raffreddamento.
Faccio finta di non aver sentito la parte "tanto poi lo riscaldi prima
di mangiarlo"
Vabbè, che ti devo dire....
Mia mamma ha sempre fatto così, mia nonna ha sempre fatto così, e io sono qui a
raccontartelo
(non essendo mai stato male x alimenti mangiati a casa) ben 55 anni dopo....

Bye, Ludwig.
f***@yahoo.it
2017-06-14 14:49:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by sepp
Abbattitore.
Si, per i paranoici e' utilissimo .... !!!!
metti ti entri qualcuno in casa,
come lo abbatti ?


felice pago

sbattitore
.
Luca_B
2017-06-14 15:38:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by sepp
Abbattitore.
metti ti entri qualcuno in casa,
beh l'oggetto secondo me pesa parecchio
ti fai un po' di palestra in modo da essere pronto a schiantarglielo in
testa ed e' fatta

L.
Slayer99
2017-06-14 18:27:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Abbattitore.
Ehhh mi piacerebbe averlo, ma non quegli abbattitorini anemici piu'
piccoli di un forno a microonde, uno vero.
Post by sepp
Prima abbatti in positivo, poi porzioni e abbatti in negativo.
Accendi l'abbattitore settandolo su abbattimento positivo (che non
surgela, ma porta il prodotto a max 4 gradi).

Se pero' abbatti in positivo un pentolone con dentro 5kg di ragu' (di
cui 3.5 carne) or che il centro arriva a 4C, l'esterno e' gia' un blocco
completo di ghiaccio?
Post by sepp
Poi estrai il prodotto dall'abbattitore e lo porzioni (come meglio credi, mettendo ciascuna porzione in contenitori che preferisci), quindi lo abbatti in negativo (ossia lo surgeli, dato che in abbattitore la t arriva a -40 e inoltre c'e' una circolazione interna fortissima di aria, prodotta da ventolone, che favorisce la dispersione del calore).
Si so come funziona un abbattitore, ho avuto la fortuna di lavorare con
cuochi bravissimi che lo usavano in continuazione per tantissimi prodotti.
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-06-14 20:52:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
A parte che 5 kg li gestisce anche il mio, quindi so di cosa parlo.
Dentro il pentolone si raffredda e fuori non ghiaccia grazie alla circolazione intensa d'aria tipica degli abbattitori.
L'ideale sarebbe l'abbattitore con la sonda al cuore, che e' la stessa cosa della sonda termometrica del forno quando fai gli arrosti, per capirci. Il mio, che e' vecchiotto, non ne e' dotato ma e' un accessorio a parte. Cmq se abbatti in positivo non ghiaccia. Garantito.
Come si fa senza sonda al cuore? Ci sono dei programmi che approssimano la durata della fase di abbattimento in funzione del tipo di alimento (cotto o crudo, pesce/carne/verdure ecc ecc). Finita la fase di abbattimento positivo, mantiene la t interna a max +4 gradi indefinitamente, finché' lo spegni. In questo modo non devi preoccuparti di niente: ad es. la sera finisci la cottura e metti direttamente il pentolone bollente in abbattitore. Vai a nanna e il giorno dopo, quando vuoi tu, hai il tuo ragu' a t perfetta per essere porzionato e abbattuto in negativo (surgelato).
La sera puoi farti zuppe, secondi, contorni cotti, qualsiasi cosa. Appena cotta la copri con la pellicola e la metti in abbattitore. Non devi fare altro. Il giorno dopo e' tutto pronto per essere scaldato e mangiato. Molto comodo e semplice, ti da una marcia in più' per programmarti tempi e cotture. Senza parlare dell'enorme vantaggio igienico (la carica batterica di cui abbiamo già' accennato). Aggiungo che molte preparazioni sono più' buone dopo un passaggio termico di questo tipo, i sapori migliorano (le zuppe, ad es.). E' un po' quello che accade quando si dice che "il giorno dopo e' anche piu' buona/o".
Slayer99
2017-06-15 06:05:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
A parte che 5 kg li gestisce anche il mio, quindi so di cosa parlo.
Ho ricontrollato e sono circa 6.5kg per pentola, che pero' e' piuttosto
grossa. Che abbattitore hai? Cosi' lo guardo su Internet
Post by sepp
Dentro il pentolone si raffredda e fuori non ghiaccia grazie alla
circolazione intensa d'aria tipica degli abbattitori. L'ideale
Non capisco questa parte; che io sappia l'abbattitore genera aria a
circa -40C e la fa circolare forzatamente. Se hai una grossa pentola
dentro, or che il centro e' arivato a +4C, la parte piu' esterna sara'
gia' surgelata, sbaglio? Non si deve forse mettere il prodotto su dei
vassoi, in modo da offrire uno spessore inferiore?

Questa cosa dello spessore e del gradiente di temperatura e' una cosa
basilare per esempio nella cottura a bassa temperatura
Post by sepp
Finita
la fase di abbattimento positivo, mantiene la t interna a max +4
gradi indefinitamente, finché' lo spegni. In questo modo non devi
preoccuparti di niente: ad es. la sera finisci la cottura e metti
Molto bello mi piacerebbe averne uno
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-06-15 08:26:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by sepp
A parte che 5 kg li gestisce anche il mio, quindi so di cosa parlo.
Ho ricontrollato e sono circa 6.5kg per pentola, che pero' e' piuttosto
grossa. Che abbattitore hai? Cosi' lo guardo su Internet
Icematic T3
(in questo video sta surgelando, e qui non sembra ma fa un bel casino).
Post by Slayer99
Post by sepp
Dentro il pentolone si raffredda e fuori non ghiaccia grazie alla
circolazione intensa d'aria tipica degli abbattitori. L'ideale
Non capisco questa parte; che io sappia l'abbattitore genera aria a
circa -40C e la fa circolare forzatamente.
Noneeee. Solo se surgeli genera sta temperatura qua. Se abbatti in positivo, non ghiaccia. Ciononostante, rispetta la curva di abbattimento della temperatura (se non la rispettasse non si chiamerebbe abbattitore). Cioe': il prodotto cotto passa dalla temperatura di +70 a +3 °C al cuore in meno di
90 minuti. In questo modo il prodotto ti dura 5-7 giorni se lo conservi a +4 °C.
Post by Slayer99
Se hai una grossa pentola
dentro, or che il centro e' arivato a +4C, la parte piu' esterna sara'
gia' surgelata, sbaglio? Non si deve forse mettere il prodotto su dei
vassoi, in modo da offrire uno spessore inferiore?
Correttissimo. Bisognerebbe prendere il ragu' caldo, metterlo nelle teglie di dimensione gastronorm (mezzo gastronorm, nel caso del mio abbattitorino, nel senso che la misura gastronorm non ci sta fisicamente dentro), e quindi infilarle nell'apposito rack dentro l'abbattitore. Tutto cio' e' comodissimo, sicuro (nel senso che e' difficile rovesciare qualcosa) e funzionale.
Purtroppo il mio abbattitore (comprato usato) e' il modello vecchio che non ha due ventole interne (ma una sola) ma soprattutto non ha il rack gastronorm (cioe' non ha il telaietto interno di supporto alle teglie, e' tutto spazio libero). Mi arrangio lo stesso, ma a volte impilo le teglie/pentole in modo poco serio. Se decidi di comprarlo, le teglie (mezzo) gastronorm sono utilissime, direi indispensabili per usarlo correttamente.
Cmq abbattitori e accessori sono oggetti fatti per uso professionale, quindi per uso casalingo ti durano una vita.
Post by Slayer99
Questa cosa dello spessore e del gradiente di temperatura e' una cosa
basilare per esempio nella cottura a bassa temperatura
Conosco. Ho anche un aggeggio x il sous vide, ho praticato anche questa "disciplina", ma non la trovo interessante (non mi piacciono i sapori sous vide). Lo e' invece per i ristoratori, che ottimizzano tempi di cottura (cuoci a b.t., abbatti in positivo, estrai quando ti serve, riscaldi/maillardizzi e servi). E ti fa sembrare un ristoratore figo, alla moda.
Post by Slayer99
Post by sepp
Finita
la fase di abbattimento positivo, mantiene la t interna a max +4
gradi indefinitamente, finché' lo spegni. In questo modo non devi
preoccuparti di niente: ad es. la sera finisci la cottura e metti
Molto bello mi piacerebbe averne uno
Non sembra ma vedrai che ti verra' utile in tantissimi casi. E' un aggeggio perfettamente in sintonia col fatto che abbiamo sempre poco tempo per stare in cucina. Cucini quando hai tempo, abbatti (in positivo), riscaldi e mangi quando ti serve. Se invece vuoi approfittare di una super produzione di qualcosa (come nel tuo caso, di ragu'), lo surgeli e lo mangi quando serve. Perfettamente conservato.
Slayer99
2017-06-15 16:46:17 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sepp
Post by Slayer99
Ho ricontrollato e sono circa 6.5kg per pentola, che pero' e'
piuttosto grossa. Che abbattitore hai? Cosi' lo guardo su Internet
Icematic T3 http://youtu.be/sfTBf3oKqKc (in questo
video sta surgelando, e qui non sembra ma fa un bel casino).
Bello, questo si che e' un bel modello. Quanto costa e sai se funziona a
240VAC 60Hz?
Post by sepp
Conosco. Ho anche un aggeggio x il sous vide, ho praticato anche
questa "disciplina", ma non la trovo interessante (non mi piacciono i
sapori sous vide). Lo e' invece per i ristoratori, che ottimizzano
Secondo me devi usarlo in modo diverso (non ti mangerai la roba
suos-vide come esce dala busta spero?) perche' da quando ho iniziato a
fare sous-vide non conosco persona che non sia sia stupita da quanto
buono e facile viene fuori, sia con tagli costosi che economici, ma qui
stiamo parlando di abbattitori
Post by sepp
tempi di cottura (cuoci a b.t., abbatti in positivo, estrai quando ti
serve, riscaldi/maillardizzi e servi). E ti fa sembrare un
ristoratore figo, alla moda.
C'e' da dire che per abbattere in positivo roba in busta sotto vuoto
basta buttare tutto in acqua ghiacciata, sono sicuro che qualsiasi
taglio abbia mai preparato (da una tri-tip and un brisket) ci metta
molto meno di 90 minuti per arrivare a 4C, quindi non farei
necessariamente uso di un abbattitore in questo caso (ho una macchina
per la produzione di ghiaccio)
Post by sepp
Non sembra ma vedrai che ti verra' utile in tantissimi casi. E' un
Non mi devi convincere, io ho usato l'abbattitore per la pasticceria,
non tanto come sistema per una corretta conservazione dopo la
preparazione, come sarebbe per la carne, ma proprio come strumento per
lavorarci
Post by sepp
aggeggio perfettamente in sintonia col fatto che abbiamo sempre poco
tempo per stare in cucina. Cucini quando hai tempo, abbatti (in
positivo), riscaldi e mangi quando ti serve. Se invece vuoi
approfittare di una super produzione di qualcosa (come nel tuo caso,
di ragu'), lo surgeli e lo mangi quando serve. Perfettamente
conservato.
Quindi che marche mi consiglieresti? Irinox l'ho valutato ma sono
veramente molto costosi... c'e' in giro altro? E' da un po' che non mi
informo. Icematic, non l'avevo mai sentito prima d'ora
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
sepp
2017-06-16 08:15:59 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by sepp
Post by Slayer99
Ho ricontrollato e sono circa 6.5kg per pentola, che pero' e'
piuttosto grossa. Che abbattitore hai? Cosi' lo guardo su Internet
Icematic T3 http://youtu.be/sfTBf3oKqKc (in questo
video sta surgelando, e qui non sembra ma fa un bel casino).
Bello, questo si che e' un bel modello. Quanto costa e sai se funziona a
240VAC 60Hz?
Certo si'. E' una macchinetta, non pensare chissa' che roba. Per me e' anche piccolo, per i tuoi scopi.
Post by Slayer99
Post by sepp
Conosco. Ho anche un aggeggio x il sous vide, ho praticato anche
questa "disciplina", ma non la trovo interessante (non mi piacciono i
sapori sous vide). Lo e' invece per i ristoratori, che ottimizzano
Secondo me devi usarlo in modo diverso (non ti mangerai la roba
suos-vide come esce dala busta spero?) perche' da quando ho iniziato a
fare sous-vide non conosco persona che non sia sia stupita da quanto
buono e facile viene fuori, sia con tagli costosi che economici, ma qui
stiamo parlando di abbattitori
In effetti non ho fatto gran prove. Ho provato un po' con gli stinchi, ma non sono riuscito a produrre qualcosa di migliore rispetto alla slow cooker o alla doppia cottura (lesso+forno) o, forse il top, lo stinco alla birra.
Post by Slayer99
Post by sepp
tempi di cottura (cuoci a b.t., abbatti in positivo, estrai quando ti
serve, riscaldi/maillardizzi e servi). E ti fa sembrare un
ristoratore figo, alla moda.
C'e' da dire che per abbattere in positivo roba in busta sotto vuoto
basta buttare tutto in acqua ghiacciata, sono sicuro che qualsiasi
taglio abbia mai preparato (da una tri-tip and un brisket) ci metta
molto meno di 90 minuti per arrivare a 4C, quindi non farei
necessariamente uso di un abbattitore in questo caso (ho una macchina
per la produzione di ghiaccio)
ah si, d'accordo. Da dire pero' che la praticita' dell'abbattitore e' imbattibile (ficchi dentro il tuo prodotto e premi un pulsante, non devi fare altro).
Post by Slayer99
Post by sepp
Non sembra ma vedrai che ti verra' utile in tantissimi casi. E' un
Non mi devi convincere, io ho usato l'abbattitore per la pasticceria,
non tanto come sistema per una corretta conservazione dopo la
preparazione, come sarebbe per la carne, ma proprio come strumento per
lavorarci
Ah beh, allora conosci. In pasticceria abbatti in positivo la crema pasticcera/chantilly mentre, per le torte moderne, abbatti in negativo molte farciture che, alla fine, impili sulle basi (essendo diventati dei dischi rigidi), concludi con i top e glassi. E riabbatti in negativo, per conservare la torta.
Post by Slayer99
Post by sepp
aggeggio perfettamente in sintonia col fatto che abbiamo sempre poco
tempo per stare in cucina. Cucini quando hai tempo, abbatti (in
positivo), riscaldi e mangi quando ti serve. Se invece vuoi
approfittare di una super produzione di qualcosa (come nel tuo caso,
di ragu'), lo surgeli e lo mangi quando serve. Perfettamente
conservato.
Quindi che marche mi consiglieresti? Irinox l'ho valutato ma sono
veramente molto costosi... c'e' in giro altro? E' da un po' che non mi
informo. Icematic, non l'avevo mai sentito prima d'ora
Non la conoscevo neanch'io, l'ho presa perche' era un usato praticamente pari al nuovo e tutto sommato la fabbrica e' relativamente vicina a dove abito. Dato il costo di questi oggetti mi ponevo infatti anche il problema della gestione di eventuali guasti e della disponibilita'/reperibilita' dei ricambi.
Non conosco molto le marche professionali (a parte le solite note), dovrei contattare qualche amico ristoratore e farmi dare qualche dritta per darti una risposta utile (sui forni sono gia' piu' preparato: rational/angelo po e anche electrolux, all'alberghiero, dove ho fatto qualche corso, avevamo questi ultimi). Al momento sorry ma non saprei aiutarti.
f***@yahoo.it
2017-06-14 09:29:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Impensabile usare il frigorifero
ma poi alla fine, prima di mangiarlo,
lo porterai ad ebollizione ?


felicepago

42
.
[Claudio] Red-Block !
2017-06-14 10:01:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
ma poi alla fine, prima di mangiarlo,
lo porterai ad ebollizione ?
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
Albus Dumbledore
2017-06-14 11:04:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by [Claudio] Red-Block !
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
https://it.wikipedia.org/wiki/Tossina

Vedere voce endotossine.

;-)
--
Se negli header appare "Message-ID: <***@asdf.it>", sono io.
Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Renato_VBI
2017-06-14 15:46:20 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by [Claudio] Red-Block !
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
https://it.wikipedia.org/wiki/Tossina
Vedere voce endotossine.
;-)
Certo che, a legger voialtri, passa la voglia di mettersi a cucinare....
;-P
:-)
--
Ciao, Renato
Slayer99
2017-06-14 18:35:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by [Claudio] Red-Block !
Post by f***@yahoo.it
ma poi alla fine, prima di mangiarlo,
lo porterai ad ebollizione ?
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
Quindi cosa tinei a fare la carne in frigo quando la compri, lasciala
marcire sotto il sole, tanto poi la fai cuocere prima di mangiarla
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
ludwig
2017-06-15 09:16:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Post by [Claudio] Red-Block !
Post by f***@yahoo.it
ma poi alla fine, prima di mangiarlo,
lo porterai ad ebollizione ?
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
Quindi cosa tinei a fare la carne in frigo quando la compri, lasciala
marcire sotto il sole, tanto poi la fai cuocere prima di mangiarla
E' proprio la stessa cosa....
Sei forte con gli esempi....

Bye, Ludwig.
Slayer99
2017-06-15 16:28:48 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ludwig
Post by Slayer99
Post by [Claudio] Red-Block !
Appunto, già ci saranno pochissimi batteri ...poi prima di mangiare lo
ribolli pure, che vuoi che ci rimanga. :-D
Quindi cosa tinei a fare la carne in frigo quando la compri, lasciala
marcire sotto il sole, tanto poi la fai cuocere prima di mangiarla
E' proprio la stessa cosa....
Sei forte con gli esempi....
Credo che l'esempio, sebbene iperbolico, sia tuttavia calzante. Ripeto,
come mai ti occupi della giusta conservazione di alimenti che comunque
dovranno essere cotti o bolliti? Perche' non mangi carne marcia, dopo
opportuno trattamento termico? Vogliamo discutere delle proprieta'
organolettiche?


Ma soprattutto: se non avete niente da dire, perche' perdete tempo su un
thread che non vi interessa? Mi piacerebbe avere tutto quel tempo
libero... :D
--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
ludwig
2017-06-16 06:38:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Slayer99
Credo che l'esempio, sebbene iperbolico, sia tuttavia calzante. Ripeto,
come mai ti occupi della giusta conservazione di alimenti che comunque
dovranno essere cotti o bolliti? Perche' non mangi carne marcia, dopo
opportuno trattamento termico? Vogliamo discutere delle proprieta'
organolettiche?
Ma tu stai cuocendo carne buona e perfettamente conservata o carne marcia??

Che cavolo c'entra il mangiare carne marcia dopo cottura, con il mangiare carne
cotta perfettamente e
solamente inserita in congelatore dopo raffreddamento anzichè calda
immediatamente??

Dici che è la stessa cosa?
Vabbè, per me proprio no.

Dici che nella fase di raffreddamento fa a tempo a far proliferare batteri che
poi la marciranno??

Ma per favore......
Post by Slayer99
Ma soprattutto: se non avete niente da dire, perche' perdete tempo su un
thread che non vi interessa? Mi piacerebbe avere tutto quel tempo
libero... :D
Guarda, non ti tedio più con le mie baggianate, tanto ho capito che moriremo
tutti
non avendo adeguatamente mai abbattuto il ragù.

Bye, Ludwig.
Mardot
2017-06-14 14:22:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
Post by Slayer99
Impensabile usare il frigorifero
ma poi alla fine, prima di mangiarlo,
lo porterai ad ebollizione ?
Non e' abbastanza, fuori dal freezer occorre il trattamento specifico:

http://www.armietiro.it/articoli/image/6841/0/M
f***@yahoo.it
2017-06-14 14:33:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
http://www.armietiro.it/articoli/image/6841/0/M
non ho seguito il link,
ma la domanda nasce spontanea,
stai a piglia' pe' . . . petto ?


felicepago

peto
.
Loading...