Discussione:
Marmellata for dummies
Aggiungi Risposta
Huyg
2018-06-22 21:13:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento
volentieri di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di
fiducia ha albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia
di farla.

Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a
quella di albicocche.

Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
Giampaolo Natali
2018-06-23 07:27:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento
volentieri di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di
fiducia ha albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia
di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a
quella di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
Io la faccio così:

albicocche denocciolate e tagliate in quattro parti.
Messe a bollire per oltre un'ora con aggiunta di succo di limone (un limone
per kg. di albicocche denocciolate) rimestando spesso per:
- non farle attaccare sul fondo del tegame
- farle sfaldare man mano che cuociono

quando la consistenza è quasi quella cercata aggiungere 400 grammi di
zucchero per kg. di albnicocche, abbassare la temperatura a circa 70°,
meglio se 68° e continuare la cottura per almeno un'altra ora, mescolando
abbastanza spesso.

Poi i soliti vasetti sterilizzati, riempiti fino a 1- 1,5 cm dal bordo,
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.

Il motivo di abbassare la temperatura a 70° quando metti lo zucchero è non
far imbrunire di brutto il colore della marmellata. Lo zucchero non deve
caramellare, altrimenti ......
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-24 08:02:40 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento
volentieri di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di
fiducia ha albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia
di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a
quella di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
albicocche denocciolate e tagliate in quattro parti.
Messe a bollire per oltre un'ora con aggiunta di succo di limone (un limone
- non farle attaccare sul fondo del tegame
- farle sfaldare man mano che cuociono
Ok, perdona la domanda, per l'appunto da dummy: le metti a bollire
s'intende che nella pentola ci stanno le albicocche, il limone e...
acqua? O null'altro?
Post by Giampaolo Natali
quando la consistenza è quasi quella cercata aggiungere 400 grammi di
zucchero per kg. di albnicocche, abbassare la temperatura a circa 70°, meglio
se 68° e continuare la cottura per almeno un'altra ora, mescolando abbastanza
spesso.
Ma quindi potrei anche farlo in slow cooker? Che mi pare essere proprio
intorno ai 68-70° la temperatura?
Post by Giampaolo Natali
Poi i soliti vasetti sterilizzati, riempiti fino a 1- 1,5 cm dal bordo,
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.
OK, quindi: faccio un pentolone d'acqua, ci bollo i vasetti per una
decina di minuti, li tiro fuori, ci metto dentro la marmellata fino a
1-1,5, tappo e giro per... qualche minuto? Poi rigiro e metto a posto.

Secondo te posso sterilizzare i vasetti con uno sterilizzatore? Sai, i
vantaggi di avere un neonato in giro per casa... a priori è uguale,
direi, no?
Post by Giampaolo Natali
Il motivo di abbassare la temperatura a 70° quando metti lo zucchero è non
far imbrunire di brutto il colore della marmellata. Lo zucchero non deve
caramellare, altrimenti ......
Ok grazie!
Giampaolo Natali
2018-06-24 16:31:08 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento
volentieri di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di
fiducia ha albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia
di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a
quella di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
albicocche denocciolate e tagliate in quattro parti.
Messe a bollire per oltre un'ora con aggiunta di succo di limone (un limone
- non farle attaccare sul fondo del tegame
- farle sfaldare man mano che cuociono
Ok, perdona la domanda, per l'appunto da dummy: le metti a bollire
s'intende che nella pentola ci stanno le albicocche, il limone e...
acqua? O null'altro?
Null'altro, tranne che non metto acqua, se non in misura minimale per
l'inizio della cottura. Ci pensano le albicocche a buttarla fuori.
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
quando la consistenza è quasi quella cercata aggiungere 400 grammi di
zucchero per kg. di albnicocche, abbassare la temperatura a circa 70°, meglio
se 68° e continuare la cottura per almeno un'altra ora, mescolando abbastanza
spesso.
Ma quindi potrei anche farlo in slow cooker? Che mi pare essere proprio
intorno ai 68-70° la temperatura?
Dovresti tenerla aperta però, altrimenti come fa l'acqua di eccesso ad
andarsene?
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Poi i soliti vasetti sterilizzati, riempiti fino a 1- 1,5 cm dal bordo,
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.
OK, quindi: faccio un pentolone d'acqua, ci bollo i vasetti per una
decina di minuti, li tiro fuori, ci metto dentro la marmellata fino a
1-1,5, tappo e giro per... qualche minuto? Poi rigiro e metto a posto.
Io li rigiro quando sono diventati ben freddi. Fai così pure tu.
Post by Huyg
Secondo te posso sterilizzare i vasetti con uno sterilizzatore? Sai, i
vantaggi di avere un neonato in giro per casa... a priori è uguale,
direi, no?
Sì, ma se i vasetti sono belli caldi quando li riempi con la marmellata
bollente (bollente si fa per dire, ma ci siano capiti :-) ) è sempre meglio.
Io li sterilizzo nel microonde per 10 minuti, li tolgo man mano appena si
spegne il micro e li riempio al volo.
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Il motivo di abbassare la temperatura a 70° quando metti lo zucchero è non
far imbrunire di brutto il colore della marmellata. Lo zucchero non deve
caramellare, altrimenti ......
Ok grazie!
Di nulla
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-24 21:18:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
quando la consistenza è quasi quella cercata aggiungere 400 grammi di
zucchero per kg. di albnicocche, abbassare la temperatura a circa 70°, meglio
se 68° e continuare la cottura per almeno un'altra ora, mescolando abbastanza
spesso.
Ma quindi potrei anche farlo in slow cooker? Che mi pare essere proprio
intorno ai 68-70° la temperatura?
Dovresti tenerla aperta però, altrimenti come fa l'acqua di eccesso ad
andarsene?
OK, la tengo aperta.
Vabbè la prima volta lo faccio sul fuoco, ma magari se poi viene bene
ci penso.
Ma quindi per ottenere 68-70 sarebbe il fuoco minimo del fornello
piccolo?
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Secondo te posso sterilizzare i vasetti con uno sterilizzatore? Sai, i
vantaggi di avere un neonato in giro per casa... a priori è uguale,
direi, no?
Sì, ma se i vasetti sono belli caldi quando li riempi con la marmellata
bollente (bollente si fa per dire, ma ci siano capiti :-) ) è sempre meglio.
Io li sterilizzo nel microonde per 10 minuti, li tolgo man mano appena si
spegne il micro e li riempio al volo.
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta
(dovrebbero entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Fatina_degli_Elfi
2018-06-25 17:06:33 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta (dovrebbero
entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Se hai un piccolo forno elettrico puoi sterilizzarli anche con quello.
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
Altro consiglio: quando prepari le confetture con frutta molto
zuccherina, tipo fichi, pere, albicocche (ma già di meno) e bassa
componente acida inserisci sempre in fase di cottura o prima di porre a
cuocere almeno il succo di mezzo limone. Alzare il tasso di acidità
della frutta consente di proteggere il prodotto non solo da eventuali
muffe (a quello pensa lo zucchero), scongiura dal pericolo botulino.
Utilizza il succo di mezzo o un limone intero, il sapore non ne
risentirà in maniera accentuata. Mi piace l'idea di Mardot della
marinatura, mai sperimentata. Altro consiglio, se può servire.
Preciso che non l'ho mai seguito perché non amo il liquore e non ne
bevo, fu consiglio di uno chef/confetturiere molto apprezzato e 'famoso'
amico di mia nonna (il consiglio lo diede a lei). Al momento di
invasettare (orrore di neologismo) e prima di chiudere utilizzare una
benda/carta forno o altro materiale che riesca ad uopo inumidito in
alcool alimentare o altro tipo liquore non troppo zuccherino con alta
componente alcolica (grappa, wisky etc...) Applica la garza/tondino o
altro materiale imbibito sopra la confettura e procedi alla chiusura con
forza. Potrai lasciare il composto così senza capovolgerlo. La
confettura in tale modo si conserverà più a lungo e saranno scongiurate
eventuali contaminazioni. Con mia nonna la cosa ha sempre funzionato,
nessuno si è mai avvelenato e le sue confetture erano fantastiche.
Stesso metodo segue mia madre con lo stesso risultato. Io non lo faccio
perché, come spiegato, detesto l'alcool e qualunque sentore, seppure
lieve, possa rilasciare al prodotto. Faccio come Giampaolo, capovolgo a
testa in giù fino a completo raffreddamento.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Huyg
2018-06-26 12:55:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Fatina_degli_Elfi
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta (dovrebbero
entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Se hai un piccolo forno elettrico puoi sterilizzarli anche con quello.
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
Allora, ne approfitto: di che parliamo?

Questi vasetti qua?
https://www.amazon.it/dp/B01HIK35DI/ref=twister_B01J64FRR6?_encoding=UTF8&psc=1

O questi?
https://www.amazon.it/dp/B00DHF9AYW/ref=psdc_652517031_t4_B01HIK35DI

(prescindi da taglia e prezzo, è solo per capire io)

A latere: ci sono preferenze "oggettive" per vasetti di una taglia
piuttosto che un'altra?
Huyg
2018-06-26 12:58:50 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Fatina_degli_Elfi
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta (dovrebbero
entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Se hai un piccolo forno elettrico puoi sterilizzarli anche con quello.
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
Allora, ne approfitto: di che parliamo?
Questi vasetti qua?
https://www.amazon.it/dp/B01HIK35DI/ref=twister_B01J64FRR6?_encoding=UTF8&psc=1
O questi?
https://www.amazon.it/dp/B00DHF9AYW/ref=psdc_652517031_t4_B01HIK35DI
(prescindi da taglia e prezzo, è solo per capire io)
A latere: ci sono preferenze "oggettive" per vasetti di una taglia piuttosto
che un'altra?
(ancor più a latere: quanto è giusto pagarli, grossomodo?)
Mardot
2018-06-26 14:19:19 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Huyg
Post by Fatina_degli_Elfi
Post by Huyg
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta
(dovrebbero entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Se hai un piccolo forno elettrico puoi sterilizzarli anche con quello.
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo  il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
Allora, ne approfitto: di che parliamo?
Questi vasetti qua?
https://www.amazon.it/dp/B01HIK35DI/ref=twister_B01J64FRR6?_encoding=UTF8&psc=1
dovendoli comprare, questi
Post by Huyg
Post by Huyg
O questi?
https://www.amazon.it/dp/B00DHF9AYW/ref=psdc_652517031_t4_B01HIK35DI
avendoli, si possono usare anche questi (che noi chiamiamo "arbanelle")
Post by Huyg
Post by Huyg
(prescindi da taglia e prezzo, è solo per capire io)
A latere: ci sono preferenze "oggettive" per vasetti di una taglia
piuttosto che un'altra?
questo dipende da che tipo di utilizzo ne fai, se apri il barattolo e ne
consumi tanto (per crostate ecc...) allora va bene anche una taglia
medio grande, se invece ne consumi un cucchiaino alla volta su un
biscotto, beh.....
Post by Huyg
(ancor più a latere: quanto è giusto pagarli, grossomodo?)
non so rispondere, mai comprati, li ho in casa da sempre (i Bormioli),
cambio le capsule di volta in volta

PS: hai visto il procedimento che ti ho indicato?
Huyg
2018-06-26 20:38:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Huyg
Post by Huyg
Post by Fatina_degli_Elfi
Potrei usare lo sterilizzatore, quattro barattoli alla volta (dovrebbero
entrarci).
Tanto anche bollendoli, più di quattro alla volta mica c'entrano nel
pentolone.
Microonde non possiedo.
Se hai un piccolo forno elettrico puoi sterilizzarli anche con quello.
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo  il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
Allora, ne approfitto: di che parliamo?
Questi vasetti qua?
https://www.amazon.it/dp/B01HIK35DI/ref=twister_B01J64FRR6?_encoding=UTF8&psc=1
dovendoli comprare, questi
Post by Huyg
Post by Huyg
O questi?
https://www.amazon.it/dp/B00DHF9AYW/ref=psdc_652517031_t4_B01HIK35DI
avendoli, si possono usare anche questi (che noi chiamiamo "arbanelle")
Olràit.
Post by Mardot
Post by Huyg
Post by Huyg
(prescindi da taglia e prezzo, è solo per capire io)
A latere: ci sono preferenze "oggettive" per vasetti di una taglia
piuttosto che un'altra?
questo dipende da che tipo di utilizzo ne fai, se apri il barattolo e ne
consumi tanto (per crostate ecc...) allora va bene anche una taglia medio
grande, se invece ne consumi un cucchiaino alla volta su un biscotto,
beh.....
Una via di mezzo, ma sinceramente quelli da 250 mi sembrano troppo
piccoli, e sopra il mezzo chilo mi sembra eccessivo. Vabbè ora vedo.
Post by Mardot
Post by Huyg
(ancor più a latere: quanto è giusto pagarli, grossomodo?)
non so rispondere, mai comprati, li ho in casa da sempre (i Bormioli), cambio
le capsule di volta in volta
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
Post by Mardot
PS: hai visto il procedimento che ti ho indicato?
Yessa, grazie. Adesso vedo come procedere ma tu e Giampaolo Natali
avete colto il concetto di "for dummies", mi tengo i suggerimenti di
Jamie per quando avrò preso un po' la mano.
Mardot
2018-06-27 06:35:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale,
alle tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Huyg
2018-06-27 08:24:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Giampaolo Natali
2018-06-27 10:14:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-27 10:15:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Giampaolo Natali
2018-06-27 10:40:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Di nulla, figurati.

Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels system,
cioè il mio?
Così potrai verificare la differenza pratica dei due sistemi. Soprattutto il
colore della confettura (contenta Fatina? :-) :-) :-)) a fine lavorazione,
ma anche il sapore.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-27 10:52:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Di nulla, figurati.
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels system,
cioè il mio?
Così potrai verificare la differenza pratica dei due sistemi. Soprattutto il
colore della confettura (contenta Fatina? :-) :-) :-)) a fine lavorazione, ma
anche il sapore.
Ci provo, ma ho a disposizione vagonate di albicocche ma non vagonate
di tempo... vediamo
Mardot
2018-06-27 12:41:53 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Di nulla, figurati.
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Così potrai verificare la differenza pratica dei due sistemi.
Soprattutto il colore della confettura (contenta Fatina? :-) :-) :-))
a fine lavorazione, ma anche il sapore.
Ci provo, ma ho a disposizione vagonate di albicocche ma non vagonate di
tempo... vediamo
Se sei interessato anche al colore finale del prodotto allora usa il
fruttapec (ndr: consigliato anche da Bressanini), che tra l'altro ti
consente di abbattere la quantita' di zucchero, se vuoi.
Huyg
2018-06-28 21:01:53 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Di nulla, figurati.
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Così potrai verificare la differenza pratica dei due sistemi. Soprattutto
il colore della confettura (contenta Fatina? :-) :-) :-)) a fine
lavorazione, ma anche il sapore.
Ci provo, ma ho a disposizione vagonate di albicocche ma non vagonate di
tempo... vediamo
Se sei interessato anche al colore finale del prodotto allora usa il
fruttapec (ndr: consigliato anche da Bressanini), che tra l'altro ti consente
di abbattere la quantita' di zucchero, se vuoi.
Adesso andiamoci piano con le novità...
(comunque nel caso: come?)

Altre domande stupide:
- se, come penso, sterilizzerò nello sterilizzatore del nano, i vasetti
che tirerò fuori saranno tutti perlati d'acqua. Devo a) asciugare, b )
aspettare che asciughino, c) chissenefrega, è acqua?
- ovviamente devo sterilizzare anche i coperchi, giusto?
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?

(alla fine, rispondo qui anche sui barattoli, ho preso i Bormioli
perché... boh, alla fine per un dummy mi sembra di andare più sul
sicuro. Sono andato da Auchan e guarda caso c'erano in offerta una
valanga di barattoli, dev'essere periodo, e altri costavano meno e
offrivano più varietà di dimensioni, ma boh, mi sembravano così
fragili. Autosuggestione, sicuramente, poi vedremo se ci prendo gusto e
soprattutto la mano...)
Mardot
2018-06-29 06:54:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
E le capsule dove le compri? Si trovano tranquillamente nei negozi, le
ordini online?
ci sono negozi che vendono un po' di tutto, dalla gomma, alle scale, alle
tovaglie di plastica, hanno anche quelli
Ok, temevo che fossero sottomarche, li cerco bene.
Li trovi anche come sottomarca, ormai il formato è universale.
Trovi capsule di tutti i formati, qualità e prezzo.
Ottimo, grazie.
Di nulla, figurati.
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Così potrai verificare la differenza pratica dei due sistemi.
Soprattutto il colore della confettura (contenta Fatina? :-) :-)
:-)) a fine lavorazione, ma anche il sapore.
Ci provo, ma ho a disposizione vagonate di albicocche ma non vagonate
di tempo... vediamo
Se sei interessato anche al colore finale del prodotto allora usa il
fruttapec (ndr: consigliato anche da Bressanini), che tra l'altro ti
consente di abbattere la quantita' di zucchero, se vuoi.
Adesso andiamoci piano con le novità...
(comunque nel caso: come?)
non e' una gran novita', altro non e' che pectina (fruttaPEC) utile a
gelificare la confettura, se cerchi in rete trovi milioni di sorgenti,
davvero banale, avrai una resa maggiore per via di una cottura piu' breve

a mio avviso e' un'ottima soluzione con la frutta delicata, tipo
fragola, lamponi, frutti di bosco
Post by Huyg
- se, come penso, sterilizzerò nello sterilizzatore del nano, i vasetti
che tirerò fuori saranno tutti perlati d'acqua. Devo a) asciugare, b )
aspettare che asciughino, c) chissenefrega, è acqua?
- ovviamente devo sterilizzare anche i coperchi, giusto?
noi bolliamo tutto (vasetti e coperchi) e poi lasciamo il tutto sotto a
un canovaccio pulito, essendo caldi si asciugano in fretta
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura
del genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di
maturazione e dalla qualita' della frutta)
Post by Huyg
(alla fine, rispondo qui anche sui barattoli, ho preso i Bormioli
perché... boh, alla fine per un dummy mi sembra di andare più sul
sicuro. Sono andato da Auchan e guarda caso c'erano in offerta una
valanga di barattoli, dev'essere periodo, e altri costavano meno e
offrivano più varietà di dimensioni, ma boh, mi sembravano così fragili.
Autosuggestione, sicuramente, poi vedremo se ci prendo gusto e
soprattutto la mano...)
sono anche piu' belli, conta poco ma l'occhio e' appagato :-)
Huyg
2018-06-29 07:57:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Huyg
Adesso andiamoci piano con le novità...
(comunque nel caso: come?)
non e' una gran novita', altro non e' che pectina (fruttaPEC) utile a
gelificare la confettura, se cerchi in rete trovi milioni di sorgenti,
davvero banale, avrai una resa maggiore per via di una cottura piu' breve
a mio avviso e' un'ottima soluzione con la frutta delicata, tipo fragola,
lamponi, frutti di bosco
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali
al mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
Post by Mardot
Post by Huyg
- se, come penso, sterilizzerò nello sterilizzatore del nano, i vasetti che
tirerò fuori saranno tutti perlati d'acqua. Devo a) asciugare, b )
aspettare che asciughino, c) chissenefrega, è acqua?
- ovviamente devo sterilizzare anche i coperchi, giusto?
noi bolliamo tutto (vasetti e coperchi) e poi lasciamo il tutto sotto a un
canovaccio pulito, essendo caldi si asciugano in fretta
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura del
genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di maturazione e
dalla qualita' della frutta)
Ok per entrambe le cose.
Post by Mardot
Post by Huyg
(alla fine, rispondo qui anche sui barattoli, ho preso i Bormioli perché...
boh, alla fine per un dummy mi sembra di andare più sul sicuro. Sono andato
da Auchan e guarda caso c'erano in offerta una valanga di barattoli,
dev'essere periodo, e altri costavano meno e offrivano più varietà di
dimensioni, ma boh, mi sembravano così fragili. Autosuggestione,
sicuramente, poi vedremo se ci prendo gusto e soprattutto la mano...)
sono anche piu' belli, conta poco ma l'occhio e' appagato :-)
Soprattutto gli altri mi sembravano così sottili... e più brutti, ma di
contro sembravano molto più funzionali logisticamente: stretti e alti,
impilabilissimi (oltre che meno cari, vabbè, ma manco troppo)
Mardot
2018-06-29 08:16:02 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Huyg
Adesso andiamoci piano con le novità...
(comunque nel caso: come?)
non e' una gran novita', altro non e' che pectina (fruttaPEC) utile a
gelificare la confettura, se cerchi in rete trovi milioni di sorgenti,
davvero banale, avrai una resa maggiore per via di una cottura piu' breve
a mio avviso e' un'ottima soluzione con la frutta delicata, tipo
fragola, lamponi, frutti di bosco
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali
al mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci sono
altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html

io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Huyg
- se, come penso, sterilizzerò nello sterilizzatore del nano, i
vasetti che tirerò fuori saranno tutti perlati d'acqua. Devo a)
asciugare, b ) aspettare che asciughino, c) chissenefrega, è acqua?
- ovviamente devo sterilizzare anche i coperchi, giusto?
noi bolliamo tutto (vasetti e coperchi) e poi lasciamo il tutto sotto
a un canovaccio pulito, essendo caldi si asciugano in fretta
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho
comprato cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da
250ml, per un totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di
albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura
del genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di
maturazione e dalla qualita' della frutta)
Ok per entrambe le cose.
Post by Mardot
Post by Huyg
(alla fine, rispondo qui anche sui barattoli, ho preso i Bormioli
perché... boh, alla fine per un dummy mi sembra di andare più sul
sicuro. Sono andato da Auchan e guarda caso c'erano in offerta una
valanga di barattoli, dev'essere periodo, e altri costavano meno e
offrivano più varietà di dimensioni, ma boh, mi sembravano così
fragili. Autosuggestione, sicuramente, poi vedremo se ci prendo gusto
e soprattutto la mano...)
sono anche piu' belli, conta poco ma l'occhio e' appagato :-)
Soprattutto gli altri mi sembravano così sottili... e più brutti, ma di
contro sembravano molto più funzionali logisticamente: stretti e alti,
impilabilissimi (oltre che meno cari, vabbè, ma manco troppo)
comunque in dispensa io non impilo, mica devo produrre quintali di roba,
pero' se poi inavvertitamente mi casca un vasetto sono cazzi amari
Huyg
2018-06-29 08:50:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali al
mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci sono
altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html
io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Quindi però la frutta la devo fare a pezzi davvero piccoli, perché con
3 (o anche sei) minuti di cottura qualunque pezzo io lasci rimane
intero, giusto?
Possibile un passaggio da 35-40 a 3 minuti?!
Mardot
2018-06-29 09:08:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Huyg
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail
ufficiali al mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la
uso? Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci
sono altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html
io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Quindi però la frutta la devo fare a pezzi davvero piccoli, perché con 3
(o anche sei) minuti di cottura qualunque pezzo io lasci rimane intero,
giusto?
Possibile un passaggio da 35-40 a 3 minuti?!
Si dipende da che calibro vuoi, in generale come ti dicevo io lo uso
solo per la frutta delicata che e' gia' piccola, tipo appunto lamponi ecc...
Huyg
2018-06-29 09:09:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali al
mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci sono
altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html
io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Quindi però la frutta la devo fare a pezzi davvero piccoli, perché con 3 (o
anche sei) minuti di cottura qualunque pezzo io lasci rimane intero,
giusto?
Possibile un passaggio da 35-40 a 3 minuti?!
Si dipende da che calibro vuoi, in generale come ti dicevo io lo uso solo per
la frutta delicata che e' gia' piccola, tipo appunto lamponi ecc...
Ok chiaro, tenx.
Giampaolo Natali
2018-06-29 10:45:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali al
mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci sono
altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html
io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Quindi però la frutta la devo fare a pezzi davvero piccoli, perché con
3 (o anche sei) minuti di cottura qualunque pezzo io lasci rimane
intero, giusto?
Possibile un passaggio da 35-40 a 3 minuti?!
Posso dire la mia?

Chiaro che Cammeo o chi per essa DEVE spingerti a consumare pectina il più
possibile.
La confettura la puoi fare benissimo senza pectina, se proprio vuoi ne
userai una piccola dose al termine della cottura.
Ma perchè usare la pectina?
Per fare presto, consumare poca energia.
Ma poi? Qui ci si scanna per lo 0,001% di una materia prima specifica e poi
usiamo pectina a tonnellate per fare una normale confettura di mele,
ciliegie, albicocche, pesche?
Per avere un prodotto finale che è pieno di acqua, sia pure nascosta dalla
pectina?
Mah!

IMHO! come sempre
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Mardot
2018-06-29 12:04:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Mardot
Azz, pensavo che Fruttapec fosse il modo per mandare le mail ufficiali al
mio mercato sotto casa.
Vabbè, cazzeggio a parte, più o meno sapevo cosa fosse, ma come la uso?
Seguo le istruzioni sulla confezione?
queste sono le istruzioni di Cameo che produce il fruttapec, poi ci sono
altri prodotti analoghi
https://www.cameo.it/it-it/i-nostri-prodotti/fruttapec/confetture-e-marmellate.html
io quando lo uso allungo un pochino le cotture, ma solo di qualche minuto
Quindi però la frutta la devo fare a pezzi davvero piccoli, perché con
3 (o anche sei) minuti di cottura qualunque pezzo io lasci rimane
intero, giusto?
Possibile un passaggio da 35-40 a 3 minuti?!
Posso dire la mia?
Chiaro che Cammeo o chi per essa DEVE spingerti a consumare pectina il
più possibile.
La confettura la puoi fare benissimo senza pectina, se proprio vuoi ne
userai una piccola dose al termine della cottura.
Ma perchè usare  la pectina?
Per fare presto, consumare poca energia.
Ma poi? Qui ci si scanna per lo 0,001% di una materia prima specifica e
poi usiamo pectina a tonnellate per fare una normale confettura di mele,
ciliegie, albicocche, pesche?
Per avere un prodotto finale che è pieno di acqua, sia pure nascosta
dalla pectina?
Mah!
IMHO! come sempre
Per quanto mi riguarda, sono d'accordo con te, infatti noi che spesso
abbiamo produzioni smisurate di prugne, albicocche, ciliegie e pesche
non la usiamo.

Tuttavia e' innegabile che per marmellate di frutti come i lamponi o
fragole la pectina dia la possibilita' di ottenere un prodotto
enormemente migliore che con il processo tradizionale, soprattutto
proprio perche' mantiene molta acqua e ovviamente perche' cuoce poco.
Huyg
2018-06-29 13:02:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Posso dire la mia?
Chiaro che Cammeo o chi per essa DEVE spingerti a consumare pectina il più
possibile.
La confettura la puoi fare benissimo senza pectina, se proprio vuoi ne userai
una piccola dose al termine della cottura.
Ma perchè usare la pectina?
Per fare presto, consumare poca energia.
Ma poi? Qui ci si scanna per lo 0,001% di una materia prima specifica e poi
usiamo pectina a tonnellate per fare una normale confettura di mele,
ciliegie, albicocche, pesche?
Per avere un prodotto finale che è pieno di acqua, sia pure nascosta dalla
pectina?
Mah!
IMHO! come sempre
Io non credo di usarla adesso, perché uno dei motivi fondamentali per
il quali m'è preso 'sto sgriribizzo di fare la marmellata è quello di
riimparare a farla come la faceva nonna.

Però me lo segno. E il ragionamento di Mardot sui frutti che si
rovinano facilmente mi pare impeccabile.
Herik
2018-06-29 15:05:50 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Ma perchè usare la pectina?
Per fare presto, consumare poca energia.
mica solo per quello, qualche frutto non gelifica, l'aggiunta di succo
di limone serve anche a quello nella ricetta che ho messo io.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Huyg
2018-07-01 00:02:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura del
genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di maturazione e
dalla qualita' della frutta)
Te possino.
Col cavolo!
Con 8 kg di composto (5.5 di albicocche e 2.5 di zucchero, più o meno)
ho riempito 5kg di barattoli e me ne avanza!
Mo' che ce faccio? Ma lo posso usare tranquillamente domani (tipo per
farci una crostata)?
E se lo surgelassi?
Huyg
2018-07-01 00:20:48 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura del
genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di maturazione
e dalla qualita' della frutta)
Te possino.
Col cavolo!
Con 8 kg di composto (5.5 di albicocche e 2.5 di zucchero, più o meno) ho
riempito 5kg di barattoli e me ne avanza!
Mo' che ce faccio? Ma lo posso usare tranquillamente domani (tipo per farci
una crostata)?
E se lo surgelassi?
Cavolo me ne è avanzato tantissimo. Ci posso fare tranquillamente altri
4 barattoli da mezzo chilo. Diciamo che la resa è stata circa del
65-70%. O ho sbagliato qualcosa - ma è buonissima! - oppure boh.

Ma se domattina (ovvero tra poche ore) andassi a comprare altri
vasetti, poi riaccendo il fuoco (magari con una goccia d'acqua),
riporto il tutto alla consistenza desiderata e invasetto? Che può
succedere di male?
Giampaolo Natali
2018-07-01 06:27:40 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Huyg
Post by Mardot
Post by Huyg
- domanda forse un po' meno dummy: quant'è la resa? Ovvero: ho comprato
cinque vasetti Quattro Stagioni da 500ml e altrettanti da 250ml, per un
totale quindi di 4L. Se prendo, poniamo, 10kg di albicocche mi bastano?
no, con 10kg di albicocche, a cui aggiungi altri 5-6kg di zucchero, ti
serviranno almeno 8kg di vuoto da riempire, la resa di una confettura del
genere si aggira attorno al 55% (ovvio che dipenda dal grado di maturazione
e dalla qualita' della frutta)
Te possino.
Col cavolo!
Con 8 kg di composto (5.5 di albicocche e 2.5 di zucchero, più o meno) ho
riempito 5kg di barattoli e me ne avanza!
Mo' che ce faccio? Ma lo posso usare tranquillamente domani (tipo per farci
una crostata)?
E se lo surgelassi?
Cavolo me ne è avanzato tantissimo. Ci posso fare tranquillamente altri
4 barattoli da mezzo chilo. Diciamo che la resa è stata circa del
65-70%. O ho sbagliato qualcosa - ma è buonissima! - oppure boh.
Ma se domattina (ovvero tra poche ore) andassi a comprare altri
vasetti, poi riaccendo il fuoco (magari con una goccia d'acqua),
riporto il tutto alla consistenza desiderata e invasetto? Che può
succedere di male?
Assolutamente nulla :-)

L'addensi di un buon 10 - 20% o anche più.
Se hai tempo fallo a bassa temperatura, cioè sempre a 68-70° per mantenere
un colore che richiama il frutto originario.
Altrimenti vai di bollitura, rimestando molto spesso. Puoi fare l'operazione
anhe con quella già invasettata, nessun problema.

P.S. - Puoi usare quello che ti è rimasto per farne quello che ti pare,
crostate, fette di pane e marmellata, ooops confettura :-), ecc. ecc.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Herik
2018-07-01 16:49:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Se hai tempo fallo a bassa temperatura, cioè sempre a 68-70° per mantenere
un colore che richiama il frutto originario.
altro che solo il colore, è un metodo completamente diverso e funziona
moolto meglio.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Giampaolo Natali
2018-07-01 21:22:19 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Giampaolo Natali
Se hai tempo fallo a bassa temperatura, cioè sempre a 68-70° per mantenere
un colore che richiama il frutto originario.
altro che solo il colore, è un metodo completamente diverso e funziona
moolto meglio.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-27 10:53:00 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels system,
cioè il mio?
Ah, ma non dovrebbe essere Christmas' system?
Huyg
2018-06-27 10:53:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Ah, ma non dovrebbe essere Christmas' system?
Anzi, Christmases'.
Giampaolo Natali
2018-06-27 13:25:54 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Ah, ma non dovrebbe essere Christmas' system?
Anzi, Christmases'.
Ho usato il francese, mo' so' poliglotta. Hahahahahahahahahaha
(stendiamo un velo pietoso)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Huyg
2018-06-28 21:02:23 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Huyg
Post by Huyg
Post by Giampaolo Natali
Piuttosto, considerato che quest'anno hai a disposizione vagonate di
albicocche, perchè non fai una parte Mardot system e una parte Noels
system, cioè il mio?
Ah, ma non dovrebbe essere Christmas' system?
Anzi, Christmases'.
Ho usato il francese, mo' so' poliglotta. Hahahahahahahahahaha
(stendiamo un velo pietoso)
Allora è "système de Noëls"!
Fatina_degli_Elfi
2018-06-26 20:40:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Questi vasetti qua?
https://www.amazon.it/dp/B01HIK35DI/ref=twister_B01J64FRR6?_encoding=UTF8&psc=1
Esatto, questi. Ripeto: il tappo va cambiato ogni volta, lo trovi al
super molto facilmente.
Per l'altra domanda, io utilizzo i vasetti da 250 gr, ma questo dipende
da quanta confettura consumate in casa. Noi ne mangiamo poca e
sporadicamente, perlopiù la utilizzo per le crostate e di confettura ne
faccio poca altrimenti rischierebbe di restare ferma per anni.
Noi siamo miele addicted e la confettura si consuma molto raramente.
A proposito di miele, consiglio a tutti di provare almeno una volta il
miele di lavanda della Provenza (made in France ovvio), costa un rene
specie farselo spedire, ma è sublime... un profumo estatico, un sapore
delicatissimo, inebriante. Niente a che vedere, mi duole dirlo, con i
mieli del suolo italico. Paradisiaco. Poi sono gusti ovvio :-)

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Renato_VBI
2018-06-26 20:53:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Il 26/06/2018 22:40, Fatina_degli_Elfi ha scritto:

[CUT]
Post by Fatina_degli_Elfi
Noi siamo miele addicted e la confettura si consuma molto raramente.
A proposito di miele, consiglio a tutti di provare almeno una volta il
miele di lavanda della Provenza (made in France ovvio), costa un rene
specie farselo spedire, ma è sublime... un profumo estatico, un sapore
delicatissimo, inebriante. Niente a che vedere, mi duole dirlo, con i
mieli del suolo italico. Paradisiaco. Poi sono gusti ovvio :-)
http://www.spazifood.it/wp/2014/08/06/provenza-la-fregatura-della-lavanda-che-non-ce/<
:-)

Io preferisco un miele di alta montagna preso direttamente
dall'apicoltore di fiducia (produzione variabile e proporzionale
pertanto talvolta ne ricevo in maniera insufficiente).

Il mix di profumi dovuto ad un insieme di centinaia di fiori diversi
cresciuti *combattendo* con le avversita' del clima e con il cambio
temperatura giorno/notte non ha eguali.

IMHO ovviamente.
--
Ciao, Renato
Fatina_degli_Elfi
2018-06-26 21:18:53 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Il 26/06/2018 22:53, Renato_VBI ha scritto:
....

Conosco il problema, ma riguarda il miele cd. di lavandin che non
bisogna acquistare, in quanto mix di altri fiori.
Il mio fornitore è un parente, vive in Francia da 40 anni e conosce i
produttori certificati, per cui so con matematica certezza di andare a
colpo sicuro.
Mi spiace deluderti ;-)
Post by Renato_VBI
Io preferisco un miele di alta montagna preso direttamente
dall'apicoltore di fiducia (produzione variabile e proporzionale
pertanto talvolta ne ricevo in maniera insufficiente).
Anche io, ma in Italia prendo solo quello siciliano o calabrese, i miei
preferiti, bio e certificato, anche questo so dove prenderlo.
Di agrumi, noi lo adoriamo (bergamotto, clementino, arancia, mandarino).
Post by Renato_VBI
Il mix di profumi dovuto ad un insieme di centinaia di fiori diversi
cresciuti *combattendo* con le avversita' del clima e con il cambio
temperatura giorno/notte non ha eguali.
A me non piace il miele di alta montagna, troppo erborinato. De gustibus.


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Herik
2018-06-27 15:32:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Fatina_degli_Elfi
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
io sterilizzo a 140, compresi i coperchi, i bormioli sono vergognosi,
non tengono niente, sono cari e quando fai la tindalizzazione entra
acqua, perdipiù non sono impilabili, li sto buttando tutti con
soddisfazione.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Mardot
2018-06-27 15:57:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Fatina_degli_Elfi
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
io sterilizzo a 140, compresi i coperchi, i bormioli sono vergognosi,
non tengono niente, sono cari e quando fai la tindalizzazione entra
acqua, perdipiù non sono impilabili, li sto buttando tutti con
soddisfazione.
mai visto alcun problema con i Bormioli, tanto meno la tenuta, unica
verita' che hai scritto: non si impilano facilmente, non sono fatti per
essere impilati

quanto sopra, anche riutilizzando a volte i coperchi in buone condizioni
Herik
2018-06-27 17:25:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
mai visto alcun problema con i Bormioli, tanto meno la tenuta, unica
verita' che hai scritto: non si impilano facilmente, non sono fatti per
essere impilati
hai provato a tindalizzare? ecco, dopo 16 barattoli di tombarello li
lancio dalla finestra volentieri, credo sia colpa delle capsule nuove
che hanno poco mastice, mica mi invento le cose sai?
comunque i barattoli standard costano molto meno e vanno bene.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Mardot
2018-06-28 07:09:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Mardot
mai visto alcun problema con i Bormioli, tanto meno la tenuta, unica
verita' che hai scritto: non si impilano facilmente, non sono fatti per
essere impilati
hai provato a tindalizzare?
no, di solito sterilizzo usando un bombardamento protonico ad alto
contenuto radioattivo
Post by Herik
ecco, dopo 16 barattoli di tombarello li
lancio dalla finestra volentieri, credo sia colpa delle capsule nuove
che hanno poco mastice, mica mi invento le cose sai?
non dico che ti inventi le cose, dico che io vedo usare i 4 stagioni
Bormioli da 50 anni e non ho mai visto un problema, mica mi invento le
cose sai?
Post by Herik
comunque i barattoli standard costano molto meno e vanno bene.
non lo metto in dubbio, altrimenti Bormioli sarebbe un monopolista
Fatina_degli_Elfi
2018-06-27 18:53:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
mai visto alcun problema con i Bormioli, tanto meno la tenuta,
Infatti, neppure io... ma Huyg li utilizza in modo diverso a quanto ho
letto, io cmq non posso dirne male, sono anche moltro pratici e
francamente non mi sembrano eccessivamente cari. De gustibus.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Giampaolo Natali
2018-06-27 17:01:17 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Fatina_degli_Elfi
Poni a 160° per 10 minuti, mi raccomando solo il vasetto! Usa sempre
coperchi nuovi a chiusura ermetica, i bormioli sono perfetti.
io sterilizzo a 140, compresi i coperchi, i bormioli sono vergognosi,
non tengono niente, sono cari e quando fai la tindalizzazione entra
acqua, perdipiù non sono impilabili, li sto buttando tutti con
soddisfazione.
Curiosità mia:

hai trovato dei coperchi che resistono, anello elastico di tenuta compreso,
a temperatura di 140° senza deformarsi quando li vai a serrare al massimo?
Mai provato per la verità, ma avrei più di un dubbio in merito.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Herik
2018-06-27 17:25:35 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
hai trovato dei coperchi che resistono, anello elastico di tenuta compreso,
a temperatura di 140° senza deformarsi quando li vai a serrare al massimo?
Mai provato per la verità, ma avrei più di un dubbio in merito.
si, considera che tutte le conserve industriali sono sterilizzate a 121,
quindi i coperchi nel forno a 130-140 rimangono usabili, considera che
io faccio molte conserve di pesce e quindi tindalizzo: 3 bolliture
consecutive con 24 ore di intervallo.

mi trovo benissimo con i barattoli standard.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Albus Dumbledore
2018-06-27 12:26:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.
??????
Non ho capito.
Come /sottovuoto/?
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Giampaolo Natali
2018-06-27 13:27:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.
??????
Non ho capito.
Come /sottovuoto/?
E vabbè, chiamiamola depressione all'interno del vasetto.
Va meglio così? :-)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Herik
2018-06-27 15:32:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
E vabbè, chiamiamola depressione all'interno del vasetto.
Va meglio così? :-)
in realtà serve solo a vedere che sia ermetico e quindi non ci entri
roba esterna, non è sterile, il botulino regge 120* per mi pare 20
minuti, in fase spora.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Giampaolo Natali
2018-06-27 16:56:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Giampaolo Natali
E vabbè, chiamiamola depressione all'interno del vasetto.
Va meglio così? :-)
in realtà serve solo a vedere che sia ermetico e quindi non ci entri
roba esterna, non è sterile, il botulino regge 120* per mi pare 20
minuti, in fase spora.
Oddio, non so quanto tenga botta per oltre 2-4 ore a 70°.
I vasetti li sterilizzo nel micro per 5 minuti alla massima potenza, li
estraggo uno alla volta appena il micro si spegne e invasetto al volo.
Mai avuto un problema negli ultimi 30 anni. Nemmeno prima, ma le confetture
o che altro li facevano mamma e babbo.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Herik
2018-06-27 17:25:35 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Oddio, non so quanto tenga botta per oltre 2-4 ore a 70°.
per distruggere le spore ci vuole 121* per tre minuti almeno, a 100°
pare resistano ore, la tossina si inattiva alle temperature che dici, ma
le spore resistono.

per quello in casa io tindalizzo le conserve di pesce, che non sono ne
salate (un po' sì) ne acide ne zuccherine.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Giampaolo Natali
2018-06-27 22:35:17 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Herik
Post by Giampaolo Natali
Oddio, non so quanto tenga botta per oltre 2-4 ore a 70°.
per distruggere le spore ci vuole 121* per tre minuti almeno, a 100°
pare resistano ore, la tossina si inattiva alle temperature che dici, ma
le spore resistono.
per quello in casa io tindalizzo le conserve di pesce, che non sono ne
salate (un po' sì) ne acide ne zuccherine.
Ma, scusami, la tossina non si sviluppa più alla temperatura del corpo
umano, è termolabile già a 70°, le spore sono inattive in ambiente aerobico,
oppure in ambiente acido, con ph 4,5. Il vasetto ben lavato, coperchio
compreso, lasciato alla massima temperatura possibile raggiungibile nel
microonde, non credo si fermi a 100° un recipiente di vetro vuoto. Le
molecole di acqua all'interno del vetro mica evaporano, per cui la loro
temperatura dovrebbe essere più elevata di 100°. Forse anche 110 - 120° o
più. Aggiungi lo spazio vuoto lasciato nel vasetto, spazio pieno d'aria che
è e rimane un ambiente inadatto allo sviluppo delle spore. La risultane
finale di tutto il processo dovrebbe essere una sicurezza praticamente
assoluta.
IMHO, come sempre.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Herik
2018-06-28 07:05:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
per cui la loro
temperatura dovrebbe essere più elevata di 100°. Forse anche 110 - 120° o
più
ma no, per sterilizzare ci vuole un'autoclave, o una pentola per
sterilizzare come usano in america, che arriva a 120 :)

tipo questa, su amazon si trovano:
http://tinyurl.com/ycqgjkh5


ma è un problema vero solo con le conserve non salate, non acide e non
dolci, alla fine, quindi il tonno sott'olio.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Albus Dumbledore
2018-06-28 10:06:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
è termolabile già a 70°, le spore sono inattive in ambiente aerobico, oppure
in ambiente acido, con ph 4,5.
La tossina viene rilasciata dalle spore.
Sono le spore che devi mirare, non la tossina.
La tossina, spesso, non c'e' fino a quando non si realizzano le
condizioni adeguate affinche' le spore la rilascino.
E le spore resistono ad alte temperature.
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Giampaolo Natali
2018-06-28 10:32:48 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
è termolabile già a 70°, le spore sono inattive in ambiente aerobico, oppure
in ambiente acido, con ph 4,5.
La tossina viene rilasciata dalle spore.
Sono le spore che devi mirare, non la tossina.
La tossina, spesso, non c'e' fino a quando non si realizzano le
condizioni adeguate affinche' le spore la rilascino.
L'ho scritto appena sopra quali sono le condizioni che permettono alle spore
di rilasciare la tossina.
Di solito sono presenti nel terreno, non in aria. Se il vasetto è stato
lavato come si deve, poi sbattuto per 5 minuti nel microonde alla massima
potenza, riempito al volo con il cibo, si parlava di confettura calda a 70°,
chiuso lasciando uno spazio per l'aria............ insomma!!
Post by Albus Dumbledore
E le spore resistono ad alte temperature.
Verissimo, ma io non faccio allevamento di spore del botulino :-)
E UNA spora non infetterebbe nessuno, così come UNA fibra di amianto
respirata non ti fa ammalare di asbestosi.

O no?
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Albus Dumbledore
2018-06-28 10:49:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Di solito sono presenti nel terreno, non in aria.
E la frutta e' cresciuta e arrivata a casa tua, volando?

;-)
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Giampaolo Natali
2018-06-28 11:15:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
Di solito sono presenti nel terreno, non in aria.
E la frutta e' cresciuta e arrivata a casa tua, volando?
;-)
Se permetti viene ben lavata prima della cottura.
Non mi risulta che le spore possano insediarsi all'interno del frutto.
Sbaglio?
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Albus Dumbledore
2018-06-28 11:21:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
Di solito sono presenti nel terreno, non in aria.
E la frutta e' cresciuta e arrivata a casa tua, volando?
;-)
Se permetti viene ben lavata prima della cottura.
Non mi risulta che le spore possano insediarsi all'interno del frutto.
Sbaglio?
Non so, ma le contaminazioni sono molteplici.
Onestamente, ti faresti operare a cuore aperto nella cucina di casa
tua?

;-)
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Giampaolo Natali
2018-06-28 15:40:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
Di solito sono presenti nel terreno, non in aria.
E la frutta e' cresciuta e arrivata a casa tua, volando?
;-)
Se permetti viene ben lavata prima della cottura.
Non mi risulta che le spore possano insediarsi all'interno del frutto.
Sbaglio?
Non so, ma le contaminazioni sono molteplici.
Onestamente, ti faresti operare a cuore aperto nella cucina di casa
tua?
;-)
Chiaramente no, ma certamente non per paura del botulino.
Allora tu non mangi mai nulla di crudo, nè verdura, nè frutta, e tanto meno
carne o pesce?
Non mangi nemmeno pane o biscotti o ....................................
eccetera che non sia stato preventivamente cotto/bollito a vapore ben oltre
120° (giusto per stare nel sicuro) e consumato al volo?

Va bene avere le giuste precauzioni, ma ................

IMHO, come sempre.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Albus Dumbledore
2018-06-29 07:22:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Chiaramente no, ma certamente non per paura del botulino.
Allora tu non mangi mai nulla di crudo, nè verdura, nè frutta, e tanto meno
carne o pesce?
Non mangi nemmeno pane o biscotti o ....................................
eccetera che non sia stato preventivamente cotto/bollito a vapore ben oltre
120° (giusto per stare nel sicuro) e consumato al volo?
Va bene avere le giuste precauzioni, ma ................
Ovvio.
Ma se fosse come dici tu, allora, basterebbe lavare tutto e il botulino
sparirebbe per sempre dalla Terra (botox a parte).
Invece, purtroppo, non e' cosi'.
Per quante precauzioni puoi prendere, il rischio e' sempre presente e
mai nullo.
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Albus Dumbledore
2018-06-28 10:07:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Albus Dumbledore
Post by Giampaolo Natali
chiudere i vasetti a fondo e rovesciarli al fine di creare quel minimo di
sottovuoto che garantirà la conservazione per almeno due - tre anni.
??????
Non ho capito.
Come /sottovuoto/?
E vabbè, chiamiamola depressione all'interno del vasetto.
Va meglio così? :-)
Leggera depresione.
OK, ora mi e' chiaro.

:-)
--
Se negli header appare "Message-ID: <p....$...$***@dont-email.me>", sono
io. Altrimenti è un coglione che mi morpha.
Albus Dumbledore
Jamie
2018-06-24 09:35:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento volentieri
di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di fiducia ha
albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a
quella di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
vai sul sicuro
http://www.ginofabbri.com/ricette/le-confetture/
la mente elastica ®©
2018-06-24 10:25:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
http://www.ginofabbri.com/ricette/le-confetture/
INGREDIENTI

2300 g albicocche
1600 g zucchero di canna
400 g acqua
100 g succo di limone

"Lavare le albicocche e togliere il nocciolo (2 kg di prodotto pulito) poi
tagliarle a metà. [cuttone]"

Me cojoni! 1,6 kg di zucchero per 2,0 kg di frutta...
--
http://www.kiva.org http://www.wwoof.it
http://www.superzeta.it https://zerowastehome.com/
-> Sei bannato da questo sito <-
Per il ng it.hobby.hi-fi: a*fan*ulo 'sta ca**o di
hifi/hiend, tutte put*an*te.
Adotta un rottame.
C/++/#, .net, wxWidgets, GTK, CodeTyphon, Firebird, Oracle &
altro.
La troppa confidenza fa perdere la riverenza.
Peccato per le basse parecchio castrate, ma sono Monitor
[Don Fizzy]
Occhio a come rispondi, perche' sei gia' a bordo killist,
solo per la tua simpatia. [sandro]
Prova tu a fare qualcosa
di meglio se sei così bravo...
[microfast]
Visto che hai la mente elastica, potresti ridurre la tua firma?
Grazie.[cicero®]
Renato_VBI
2018-06-24 11:41:00 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento
volentieri di quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di
fiducia ha albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata
voglia di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente
le ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto
a quella di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
vai sul sicuro
http://www.ginofabbri.com/ricette/le-confetture/
Orrore....
:-O
Vabbe' che vengo dalla patria del mondo "Zuegg" ma la mia "marmellata"
contiene un massimo di 350 grammi di zucchero per chilo di frutta.
Mai buttato un barattolo, neppure dopo due anni....
Buona domenica
--
Ciao, Renato
la mente elastica ®©
2018-06-24 12:54:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Vabbe' che vengo dalla patria del mondo "Zuegg" ma la mia "marmellata"
contiene un massimo di 350 grammi di zucchero per chilo di frutta.
Mai buttato un barattolo, neppure dopo due anni....
Ma anche senza entrare nel mondo Zuegg... qui prendono le ricette a muzzo e
le linkano... "vai sul sicuro"... ROTFL!
--
http://www.kiva.org http://www.wwoof.it
http://www.superzeta.it https://zerowastehome.com/
-> Sei bannato da questo sito <-
Per il ng it.hobby.hi-fi: a*fan*ulo 'sta ca**o di
hifi/hiend, tutte put*an*te.
Adotta un rottame.
C/++/#, .net, wxWidgets, GTK, CodeTyphon, Firebird, Oracle &
altro.
La troppa confidenza fa perdere la riverenza.
Peccato per le basse parecchio castrate, ma sono Monitor
[Don Fizzy]
Occhio a come rispondi, perche' sei gia' a bordo killist,
solo per la tua simpatia. [sandro]
Prova tu a fare qualcosa
di meglio se sei così bravo...
[microfast]
Visto che hai la mente elastica, potresti ridurre la tua firma?
Grazie.[cicero®]
Jamie
2018-06-24 13:12:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by la mente elastica ®©
Ma anche senza entrare nel mondo Zuegg... qui prendono le ricette a muzzo e
le linkano... "vai sul sicuro"... ROTFL!
Lo sai, vero, che lo zucchero nelle marmellate non serve per dolcificare
ma per conservare?
Un professionista non pubblicherà mai una ricetta dove la percentuale di
zucchero non sia considerata assolutamente sicura. A casa vostra potete
fare tutti gli esperimenti che volete.
Io ho linkato quella ricetta perché, a parte che non sono esperta di
marmellate, conosco le ricette di Gino e le ho sempre trovate affidabili.
Ho anche quella di fragole, che sul sito non è pubblicata ma le mandava
a suo tempo in email a chi era iscritto alla newsletter, ed ha queste
proporzioni:

1,5 kg fragole
1 kg di zucchero di canna bianco
25 gr succo di limone.

Prima di dire che fanno schifo, forse dovresti provarle.
Fatina_degli_Elfi
2018-06-24 16:24:49 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
Lo sai, vero, che lo zucchero nelle marmellate non serve per dolcificare
ma per conservare?
Prima di dire che fanno schifo, forse dovresti provarle.
concordo!
Mi piacerebbe tanto gustare le delizie di Fabbri, anche organizzarmi
per una visita apposita :-)
Tra l'altro lui mi piace molto come persone, umile ed educata, almeno da
quanto ho visto. Uno dei grandissimi (e rari) pasticceri autentici che
abbiamo in Italia.
E con lui Zoia, Rolando Morandin, Massari...

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Jamie
2018-06-24 17:51:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Fatina_degli_Elfi
concordo!
Mi piacerebbe tanto gustare le delizie di Fabbri, anche organizzarmi
per una visita apposita :-)
Uhm temo che non potendo consumare latticini resteresti a bocca
asciutta. Non prendono nemmeno in considerazione l'idea di fare prodotti
alternativi per allergici ed intolleranti.
Volevo farmi fare una torta di compleanno senza latticini: mi hanno
risposto picche, dicendo che non sono attrezzati per evitare le
contaminazioni accidentali. Non l'ho fatta io la richiesta, altrimenti
gli avrei risposto che una contaminazione accidentale per me non sarebbe
stata un problema. A quel punto mi sarebbe piaciuto sapere cosa mi
avrebbero risposto. Ma se ho capito la loro politica, sarebbe stato un
no comunque.
Conclusione: devo fare tutto da me :D
Prima per me era un rito andare almeno un paio di volte al mese a fare
colazione lì, anche se non ce l'ho esattamente dietro casa. Ora è
davvero tanto che non ci vado...non avrebbe senso, non hanno
praticamente nulla senza latticini. Naturalmente posso sempre decidere
di sfidare la sorte, prima o poi ;)
Post by Fatina_degli_Elfi
Tra l'altro lui mi piace molto come persone, umile ed educata, almeno da
quanto ho visto. Uno dei grandissimi (e rari) pasticceri autentici che
abbiamo in Italia.
E con lui Zoia, Rolando Morandin, Massari...
Questi altri non li conosco, ma da lui sono stata a fare un paio di
corsi, e concordo con la tua impressione.
Fatina_degli_Elfi
2018-06-24 20:17:20 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
Prima per me era un rito andare almeno un paio di volte al mese a fare
colazione lì, anche se non ce l'ho esattamente dietro casa. Ora è
davvero tanto che non ci vado...non avrebbe senso, non hanno
praticamente nulla senza latticini. Naturalmente posso sempre decidere
di sfidare la sorte, prima o poi ;)
E' successo anche a me, come scrissi tempo fa, ti ricorderai.
Due pasticcerie blasonate di Pg e una molto in della periferia, picche.
Poi ne ho trovata una che mi ha realizzato una torta della nonna con
frolla (margarina) e crema di lime senza latte, ottima.
Comunque ogni tanto reintroduco de-lattosati e sto benissimo, per
fortuna. Una dietista mi ha illuminata, la farei santa subito,
altrimenti sai che vita infernale :-(
Non siamo nati per soffrire.
Post by Jamie
Questi altri non li conosco, ma da lui sono stata a fare un paio di
corsi, e concordo con la tua impressione.
Ho cari amici che conoscono bene Massari, mi hanno raccontato diversi
aneddoti, lui è moooolto esigente, ma un buono di fondo :-)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Giampaolo Natali
2018-06-24 16:41:33 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
Post by la mente elastica ®©
Ma anche senza entrare nel mondo Zuegg... qui prendono le ricette a muzzo e
le linkano... "vai sul sicuro"... ROTFL!
Lo sai, vero, che lo zucchero nelle marmellate non serve per dolcificare
ma per conservare?
Un professionista non pubblicherà mai una ricetta dove la percentuale di
zucchero non sia considerata assolutamente sicura. A casa vostra potete
fare tutti gli esperimenti che volete.
Io ho linkato quella ricetta perché, a parte che non sono esperta di
marmellate, conosco le ricette di Gino e le ho sempre trovate affidabili.
Ho anche quella di fragole, che sul sito non è pubblicata ma le mandava
a suo tempo in email a chi era iscritto alla newsletter, ed ha queste
1,5 kg fragole
1 kg di zucchero di canna bianco
25 gr succo di limone.
Prima di dire che fanno schifo, forse dovresti provarle.
Jamie, secondo te quanto zucchero contiene un kg di albicocche già
denocciolate e ridotte in volume e peso di un buon 40%?
Non credi che supererà il 15%?
Poi i 350 grammi di zucchero in parte espelleranno l'acqua di
cristalizzazione per evaporazione, per cui alla fine di zuccheri superi ben
bene il 50% per non dire il 60% sul totale della confettura.
(Fatina lo so da almeno 5 anni che solo le arance hanno il diritto di essere
trasformate in marmellata, ma non ho voluto fare il precisino con Hyung
lasciando a te il compito di correttore di bozze :-) :-)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Jamie
2018-06-24 17:45:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Jamie, secondo te quanto zucchero contiene un kg di albicocche già
denocciolate e ridotte in volume e peso di un buon 40%?
Non credi che supererà il 15%?
Poi i 350 grammi di zucchero in parte espelleranno l'acqua di
cristalizzazione per evaporazione, per cui alla fine di zuccheri superi
ben bene il 50% per non dire il 60% sul totale della confettura.
Che cosa devo dirti... Forse che Gino non sa fare le marmellate o
pubblica ricette sfasate così, tanto per far parlare i tuttologi del web?
Huyg
2018-06-24 17:51:23 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by Jamie
Post by la mente elastica ®©
Ma anche senza entrare nel mondo Zuegg... qui prendono le ricette a muzzo e
le linkano... "vai sul sicuro"... ROTFL!
Lo sai, vero, che lo zucchero nelle marmellate non serve per dolcificare
ma per conservare?
Un professionista non pubblicherà mai una ricetta dove la percentuale di
zucchero non sia considerata assolutamente sicura. A casa vostra potete
fare tutti gli esperimenti che volete.
Io ho linkato quella ricetta perché, a parte che non sono esperta di
marmellate, conosco le ricette di Gino e le ho sempre trovate affidabili.
Ho anche quella di fragole, che sul sito non è pubblicata ma le mandava
a suo tempo in email a chi era iscritto alla newsletter, ed ha queste
1,5 kg fragole
1 kg di zucchero di canna bianco
25 gr succo di limone.
Prima di dire che fanno schifo, forse dovresti provarle.
Jamie, secondo te quanto zucchero contiene un kg di albicocche già
denocciolate e ridotte in volume e peso di un buon 40%?
Non credi che supererà il 15%?
Poi i 350 grammi di zucchero in parte espelleranno l'acqua di
cristalizzazione per evaporazione, per cui alla fine di zuccheri superi ben
bene il 50% per non dire il 60% sul totale della confettura.
(Fatina lo so da almeno 5 anni che solo le arance hanno il diritto di essere
trasformate in marmellata, ma non ho voluto fare il precisino con Hyung
lasciando a te il compito di correttore di bozze :-) :-)
E' un onore e una beffa allo stesso tempo fare il correttore di bozze
sul mio nickname... HYUNG???
Jamie
2018-06-24 19:23:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
E' un onore e una beffa allo stesso tempo fare il correttore di bozze
sul mio nickname... HYUNG???
ti potevi scegliere un nick meno complicato :PPP
Huyg
2018-06-24 21:14:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Jamie
E' un onore e una beffa allo stesso tempo fare il correttore di bozze sul
mio nickname... HYUNG???
ti potevi scegliere un nick meno complicato :PPP
Ma sono quattro lettere!
Fatina_degli_Elfi
2018-06-24 10:21:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in
cui mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
Da buona precisina ti correggo :-) Tutte queste preparazioni
realizzate con frutta che non siano agrumi chiamasi 'confetture'.
Possono definirsi 'marmellata' solo le preparazioni ottenute partendo da
agrumi misti o singoli: arancia, cedro, limone etc..
Dunque avrai una confettura di albicocche e in inverno, se vorrai, una
marmellata di arance :-p

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Huyg
2018-06-24 10:39:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Fatina_degli_Elfi
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in cui
mia nonna si dedicava e io le davo una mano.
Da buona precisina ti correggo :-) Tutte queste preparazioni
realizzate con frutta che non siano agrumi chiamasi 'confetture'.
Possono definirsi 'marmellata' solo le preparazioni ottenute partendo da
agrumi misti o singoli: arancia, cedro, limone etc..
Dunque avrai una confettura di albicocche e in inverno, se vorrai, una
marmellata di arance :-p
Sai che pensavo che fosse una distinzione riservata all'inglese? E che
in italiano la distinzione tra marmellata e confettura dipendesse dalla
percentuale di zucchero rispetto alla frutta?
Bene, non si finisce mai di imparare.
Fatina_degli_Elfi
2018-06-24 12:45:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Sai che pensavo che fosse una distinzione riservata all'inglese? E che
in italiano la distinzione tra marmellata e confettura dipendesse dalla
percentuale di zucchero rispetto alla frutta?
Bene, non si finisce mai di imparare.
No, addirittura è una direttiva Europeaa poi adottata anche in Italia
con un D.P.R. del 1982, leggi qui:
https://www.artimondo.it/magazine/qual-e-la-differenza-tra-marmellata-e-confettura/

Perdona se te l'ho fatto notare, ma come ho scritto tengo ad essere
precisa (ossessione :-) e pure il definire 'latte' una bevanda vegetale
mi crea un certo fastidio :-|

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Huyg
2018-06-24 14:41:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Perdona se te l'ho fatto notare, ma come ho scritto tengo ad essere precisa
(ossessione :-) e pure il definire 'latte' una bevanda vegetale mi crea un
certo fastidio :-|
Nel mio torbido passato ci sono esperienze, anche molto apprezzate
(definirle "di successo" sarebbe troppo, visto che furono pro bono o
quasi), di correttore di bozze. Quindi credimi: sono abituato a
considerare pignolerie cose
mooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooolto
più futili del corretto nome di una cosa!
Fatina_degli_Elfi
2018-06-24 16:26:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Nel mio torbido passato ci sono esperienze, anche molto apprezzate
(definirle "di successo" sarebbe troppo, visto che furono pro bono o
quasi), di correttore di bozze. Quindi credimi: sono abituato a
considerare pignolerie cose
mooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooolto
più futili del corretto nome di una cosa!
Purtroppo io non ammetto certe 'definizioni', ma quella sul 'latte'
vegetale letteralmente mi manda fuori di senno ;-)

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Herik
2018-06-24 11:44:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Avete una ricetta davvero entry-level?
no, ma ne ho una spettacolare che ormai uso per tutto, ciliege e fragole
più che altro:

Composta di frutta con metodo "scientifico"

Procedimento:
Ci si procura un rifrattometro cinese su Amazon, che arrivi almeno a 60
Brix, a 70 si potrà usare anche per i canditi, quindi direi che un
modello da 90 Brix è perfetto, costa dai 20 ai 35 euro.

Per la misura basta mettere una goccia di succo sul vetro blu e mettere
il tutto sotto una luce forte, si leggeranno direttamente i gradi Brix.
Sì lavano e si tagliano le fragole, si estrae il succo e si misura il
suo grado zuccherino o grado brix col rifrattometro. Se segna 10 vuol
dire che 1 chilo di fragole contiene 100g di zucchero al suo interno.
Bisogna arrivare a 30/32 gradi brix quindi è necessario aggiungere
zucchero: in questo caso su 1 chilo di fragole si aggiungono 200/220 g
di zucchero.

Usate questa formuletta: (32-Lettura diffrattometro) *peso frutta in
grammi/100

Si aggiunge lo zucchero alle fragole e si porta a bollore.
Non appena bolle si aggiunge il succo di 3/4 limoni cioè tra gli 80/90 g
per chilo di fragole. Si mescola e si versa il contenuto su teglia e si
mette in forno a spiffero a 50/60 gradi massimo (a 70 caramellizza) fino
a quando la confettura non raggiunge i 50 gradi brix.
Ci vogliono più o meno 8/10h.
Poi si mettono i barattoli vuoti a 130° in forno e una volta caldi si
versa la confettura e si chiude.
Si raffredda a testa in giù.
Per esaltare gli aromi della frutta la si può fare fermentare tagliata
con lo zucchero per 12/24 h poi si procede a bollire

Attenzione che questa procedura va bene per le fragole, per le susine
direi di evitare il limone e metterci della pectina in dose molto
scarsa, anche per i lamponi stesso discorso.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Mardot
2018-06-25 07:13:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Huyg
Avete una ricetta davvero entry-level?
E' una di quelle cose che molti tentano di far diventare complicata,
anche se non lo e' per nulla.

Procedimento:
SEMPRE UGUALE, con i seguenti parametri da modificare:
A - dose di zucchero, in funzione della frutta
B - durata macerazione, in funzione del grado di maturazione della frutta

procedimento:
- pulire la frutta e tagliarla a pezzi
- aggiungere lo zucchero (A)
- aggiungere eventuali sapori (limone, cannella, stronzio, cadmio, ecc...)
- lasciare macerare un bel po' (B)
- versare il tutto in una pentola e iniziare a cuocere
- fermarsi con la prova del piattino (C)

Faccio marmellate (me ne fotto delle definizioni, confetture ecc....) da
sempre, MAI buttato un barattolo, sempre perfette, spalmabili, mai
liquide, mai troppo solide.

A: parti da un rapporto base frutta:zucchero di 2:1 e lo diminuisci in
base alla percentuale di zucchero della frutta (assaggiandola)

B: piu' la frutta e' matura meno lunga puo' essere la macerazione, parti
da una durata base di 10 ore e poi ti regoli

C: durante la cottura, diciamo dopo 30-40 minuti, prendi un cucchiaio di
prodotto e lo versi su un piattino freddo, se dopo un minutino il
prodotto e' denso al punto giusto, spegni sei arrivato al capolinea

Bye....
Elwood
2018-06-25 09:55:40 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
A - dose di zucchero, in funzione della frutta
Beh, direi che questa è fondamentale per un novizio della marmellata :)
--
Elwood (Peter S.)
Mardot
2018-06-25 10:00:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Elwood
Post by Mardot
A - dose di zucchero, in funzione della frutta
Beh, direi che questa è fondamentale per un novizio della marmellata :)
Hai volutamente tagliato questo?
A: parti da un rapporto base frutta:zucchero di 2:1 e lo diminuisci in
base alla percentuale di zucchero della frutta (assaggiandola)

Direi che in questo modo anche un novizio-izio-izio-izio ce la fa, ce
l'hanno fatta tutti, su ;-)
Elwood
2018-06-25 10:33:24 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Hai volutamente tagliato questo?
No, per sbaglio.
Post by Mardot
A: parti da un rapporto base frutta:zucchero di 2:1 e lo diminuisci in
base alla percentuale di zucchero della frutta (assaggiandola)
Ah si, ok. Come non detto :)
--
Elwood (Peter S.)
Huyg
2018-07-01 15:38:02 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Non faccio marmellate da... boh, venticinque anni, le ultime volte in cui mia
nonna si dedicava e io le davo una mano.
In genere la consumo poco, e quelle poche volte mi accontento volentieri di
quella in commercio. Però quest'anno il mio vignarolo di fiducia ha
albicocche spettacolari, a tonnellate, e mi è tornata voglia di farla.
Solo che non so da che parte iniziare, e online trovi più facilmente le
ricette di marmellata di cavolo cappuccio, cachi e rafano rispetto a quella
di albicocche.
Avete una ricetta davvero entry-level?
Denghiu.
Fatta tra ieri e oggi.

Innanzi tutto grazie a tutti quelli che hanno risposto.

Macerati circa sei chili e mezzo di albicocche con due chili e mezzo di
zucchero* (misto integrale e bianco).
Tempo di macerazione: circa 8 ore, perché le albicocche erano molto ben
mature e dolcissime.
Poi: due pentolone, aggiunti sei limoni spremuti, mezzo bicchiere
d'acqua per aiutarmi a togliere lo zucchero dal fondo delle cuccumelle
dove ho fatto la macerazione.
Fatto cuocere (al minimo del fuoco minimo) fino a che la prova del
piattino non è stata decente**.
Il che vuol dire circa un'ora e quaranta minuti. Nun la finiva mai**.
Ma MAI!!
Sterilizzati i vasetti nello sterilizzatore del nano (futuro primo
fruitore del prodotto finito), poi invasettato, chiuso e capovolto.

A quel punto guardati i pentoloni e c'era circa metà di quello più
grosso ancora da invasettare.

E quindi panico ecc., ma stamattina mia suocera mi dice che ha
barattoli E TAPPI di marmellata industriale che ha tenuto, e che me li
porta.

Ribollita la marmellata, fatta asciugare un altro po' e invasettata, i
tappi vecchi hanno chiuso tutti tranne uno, quello diventerà crostata a
breve giro di posta.

Ciò detto, bona da mori' e me so' divertito. Potrei anche replicare.
Grazie a tutti, vi amo.

* quindi una percentuale intorno al 40%, ed è anche venuta un pelino
dolce.

** non so se ho sbagliato qualcosa, se quel goccio d'acqua ha fatto
chissà quale differenza, ma i tempi che mi avevate indicato sono stati
ENORMEMENTE imprecisi per difetto. Voi direte: e che te frega. Giusto,
se non fossi stato costretto per vari motivi a fare tutto ieri notte
dalle undici e mezza in poi!
Loading...