Discussione:
Conserve domestiche
Aggiungi Risposta
Shan
2018-09-20 14:49:58 UTC
Rispondi
Permalink
Allora, apro un nuovo thread stimolato dalla discussione sull'autoclave
di Renato...

Vi chiedo quali sono essenzialmente le conserve domestiche a serio
rischio botulino. So che quelle ragionevolmente esenti da rischio sono:

a) tutte le zuccherose e, quindi, marmellate, composte, gelatine di
frutta ecc...
b) tutte le acide e, quindi, i sottaceti.

Io conservo soprattutto verdure scottate in acqua e aceto e pomodoro in
passata o leggermente scottato con basilico e aglio (sughetti
sufficienti per condire 150/200g di pasta ognuno). Dovrei essere al
sicuro.

Non mi sono mai avventurato nella produzione casalinga di conserve di
carne o pesce perchè, da quanto ne so, sono quelle maggiormente a
rischio (e mi dispiace, perchè ogni tanto ho sottomano bei tranci di
tonno o sgombri che sarebbero perfetti da invasare...).

Tanto per dire: se faccio un ragù di carne lo congelo, invece che
invasettarlo?

Sono esagerato io?
--
Shan
----------------------
Sic Parvis Magna
----------------------
Giampaolo Natali
2018-09-20 15:09:44 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Shan
Allora, apro un nuovo thread stimolato dalla discussione sull'autoclave
di Renato...
Vi chiedo quali sono essenzialmente le conserve domestiche a serio
a) tutte le zuccherose e, quindi, marmellate, composte, gelatine di
frutta ecc...
b) tutte le acide e, quindi, i sottaceti.
Io conservo soprattutto verdure scottate in acqua e aceto e pomodoro in
passata o leggermente scottato con basilico e aglio (sughetti
sufficienti per condire 150/200g di pasta ognuno). Dovrei essere al
sicuro.
Non mi sono mai avventurato nella produzione casalinga di conserve di
carne o pesce perchè, da quanto ne so, sono quelle maggiormente a
rischio (e mi dispiace, perchè ogni tanto ho sottomano bei tranci di
tonno o sgombri che sarebbero perfetti da invasare...).
Tanto per dire: se faccio un ragù di carne lo congelo, invece che
invasettarlo?
Sono esagerato io?
Il ragù di carne regolarmente lo congeliamo in sacchetti per freezer in
porzioni da 75 grammi cadauna.
Questo da almeno 15 anni e nessun problema, anche per il fatto che poi viene
riportato a bollore per almeno due-tre minuti prima di unirlo alla pasta.
Se può essere utile noi congeliamo a -28° .
P.S. - Congeliamo anche tranci di prosciutto e/o speck.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Jk
2018-09-20 15:18:55 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Il ragù di carne regolarmente lo congeliamo in sacchetti per freezer in
porzioni da 75 grammi cadauna.
e il congelamento inibisce il botulino. Che se non lavora NON produce la
tossina.
posto che cmq nelle carni è di base meno presente che nelle verdure AFAIK
Post by Giampaolo Natali
Questo da almeno 15 anni e nessun problema, anche per il fatto che poi
viene riportato a bollore per almeno due-tre minuti prima di unirlo alla
pasta.
NO!
ricordarsi sempre che a 100°C il botulino non muore e quel che è peggio:
se si è sviluppato la tossina NON la elimini nemmeno a T maggiori di
100°, quindi occhio!
la Vs procedura ha sempre funzionato xkè giustamente non gli date il
tempo di svilupparsi
--
ATTENZIONE: se l' ID è <***@gioia.aioe.org> son proprio io.
Altrimenti è un troll coglione (Gianluca.) che mi morpha
f***@yahoo.it
2018-09-20 15:28:29 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Jk
NO!
se si è sviluppato la tossina NON la elimini nemmeno a T maggiori di
100°, quindi occhio!
la Vs procedura ha sempre funzionato xkè giustamente non gli date il
tempo di svilupparsi
chiedo, again,
il ragu' quando bolle, che temperatura raggiunge ?

da misurare con sonda a meta' pentola/ragu


felicepago

°
.
Jk
2018-09-20 16:02:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
il ragu' quando bolle, che temperatura raggiunge ?
c'è acqua?
allora al max bolel a 100°C
Post by f***@yahoo.it
da misurare con sonda a meta' pentola/ragu
la fisica non la fotti e il calore latente di vaporizzazione nemmeno.
vale per tutti. E cmq l' acqua in cucina c'è sempre...
--
ATTENZIONE: se l' ID è <***@gioia.aioe.org> son proprio io.
Altrimenti è un troll coglione (Gianluca.) che mi morpha
Slayer99
2018-09-21 02:41:51 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Jk
la fisica non la fotti e il calore latente di vaporizzazione nemmeno.
vale per tutti. E cmq l' acqua in cucina c'è sempre...
Non conosci le soluzioni azeotrope?
--
We were born on the night of Apocalypse...
f***@yahoo.it
2018-09-21 08:06:09 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Jk
Post by f***@yahoo.it
il ragu' quando bolle, che temperatura raggiunge ?
c'è acqua?
allora al max bolel a 100°C
anche nell'olio c'e' acqua


felicepago

non fumatore
.
Slayer99
2018-09-21 19:43:22 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
Post by Jk
c'è acqua?
allora al max bolel a 100°C
anche nell'olio c'e' acqua
Non molta, nella maggioranza dei casi olio ed acqua non formano
soluzioni. Ragion per cui un cibo immerso in olio caldo, questo estrae
l'acqua facendola evaporare immediatamente (quello che molti chiamano
"olio bollente") ed il prodotto viene disidratato, l'acqua degli strati
superficiali viene rimossa.
--
We were born on the night of Apocalypse...
f***@yahoo.it
2018-09-22 10:00:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by f***@yahoo.it
Post by Jk
c'è acqua?
allora al max bolel a 100°C
anche nell'olio c'e' acqua
Non molta,
sicuramente, ma qui dentro c'e' gente che ha speso
centinaia, se non migliaia, di euri in marchingegni
per la cottura l'abbattitura e la conservazione del
cibo, e non sa' a quale temperatura bolle il ragu,
ma il ragu' e' solo un esempio eh

dov'e' il chimico quando serve ?


felicepago

fisico
.
Slayer99
2018-09-22 20:43:57 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
per la cottura l'abbattitura e la conservazione del
cibo, e non sa' a quale temperatura bolle il ragu,
ma il ragu' e' solo un esempio eh
Ma non hai visto la foto che ho pubblicato poco sotto?
Post by f***@yahoo.it
dov'e' il chimico quando serve ?
E chi sarebbe il chimico. Non costruiamoci sopra una filosofia, basta il
termometro
--
We were born on the night of Apocalypse...
Slayer99
2018-09-21 02:34:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
chiedo, again,
il ragu' quando bolle, che temperatura raggiunge ?
da misurare con sonda a meta' pentola/ragu
63C nel mio caso.
--
We were born on the night of Apocalypse...
Slayer99
2018-09-21 22:58:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by f***@yahoo.it
da misurare con sonda a meta' pentola/ragu
63C nel mio caso.
Chiedo SCUSA per il refuso. Fortuna che ho riletto il messaggio.

Volevo dire 83 come da foto, scattata circa un'oretta e mezza dopo avere
iniziato:

https://imgur.com/a/aPjn3eU
--
We were born on the night of Apocalypse...
Slayer99
2018-09-21 02:34:22 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
viene riportato a bollore per almeno due-tre minuti prima di unirlo alla
pasta.
NO!
Non so quanto acquoso sia il Vs ragu', ma il mio non bolle a 100C,
diciamo che e' piu' vicino ai 60 che ai 100
--
We were born on the night of Apocalypse...
Slayer99
2018-09-21 19:54:56 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Il ragù di carne regolarmente lo congeliamo in sacchetti per freezer in
porzioni da 75 grammi cadauna.
E poi ne aprite una decina quando volete fare un piatto di pasta?
Post by Giampaolo Natali
Se può essere utile noi congeliamo a -28° .
Potresti dirmi come mai, e che apparecchio usi?

Questa cosa mi ha fatto venire in mente una conversazione che ho avuto
tempo fa, in una cava di neve di notte, con una virologa tedesca
ricercatrice a Berkley. I loro freezer vanno a -80C, io le chiedevo come
mai, se non ci fossero vantaggi a conservare le cose di casa a -40C, che
e' una temperatura "comoda" senza dover usare sistemi di raffreddamento
a doppio stadio. Lei me lo sconsigliava senza mezzi termini, adducendo
che la T di -18 -21 che si usa nei freezer domestici e' ottimale per
quello scopo e che scendere oltre non ne vale la pena, i guadagni in
termini di conservazione sono minimi a fronte di una energia molto piu'
elevata che e' necessaria per mantenere. E' invece importantissimo
raffreddare in modo molto veloce, motivo per cui un abbattitore sarebbe
ideale in ogni cucina domestica oltre che in quelle professionali.
Post by Giampaolo Natali
P.S. - Congeliamo anche tranci di prosciutto e/o speck.
Come mai? Io li tengo sottovuoto anche per molti mesi nel normale frigor
e non ho mai notato scadimento della qualita'.
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-22 05:58:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Il ragù di carne regolarmente lo congeliamo in sacchetti per freezer in
porzioni da 75 grammi cadauna.
E poi ne aprite una decina quando volete fare un piatto di pasta?
Siamo in due, non in venti :-)
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Se può essere utile noi congeliamo a -28° .
Potresti dirmi come mai, e che apparecchio usi?
1° - di fatto è (quasi) come avere un abbattitore. a metà pozzetto la
temperatura è stabile a -30°
2° - normalissimo congelatore a pozzetto di 450 litri con capacità di
congelamento di 10 kg/die a -18°.
Post by Slayer99
Questa cosa mi ha fatto venire in mente una conversazione che ho avuto
tempo fa, in una cava di neve di notte, con una virologa tedesca
ricercatrice a Berkley. I loro freezer vanno a -80C, io le chiedevo come
mai, se non ci fossero vantaggi a conservare le cose di casa a -40C, che
e' una temperatura "comoda" senza dover usare sistemi di raffreddamento
a doppio stadio. Lei me lo sconsigliava senza mezzi termini, adducendo
che la T di -18 -21 che si usa nei freezer domestici e' ottimale per
quello scopo e che scendere oltre non ne vale la pena, i guadagni in
termini di conservazione sono minimi a fronte di una energia molto piu'
elevata che e' necessaria per mantenere. E' invece importantissimo
raffreddare in modo molto veloce, motivo per cui un abbattitore sarebbe
ideale in ogni cucina domestica oltre che in quelle professionali.
Vedi sopra.
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
P.S. - Congeliamo anche tranci di prosciutto e/o speck.
Come mai? Io li tengo sottovuoto anche per molti mesi nel normale frigor
e non ho mai notato scadimento della qualita'.
Il nostro frigorifero non ha la capienza di 450 litri, per cui
................. :-)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2018-09-22 20:36:24 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Siamo in due, non in venti :-)
Ho appena servito la pasta al ragu' a me e a due miai figlioletti, non
mi sono ricordato di pesarlo. Ma dubito fortemente fossero 100g di ragu'
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Se può essere utile noi congeliamo a -28° .
Potresti dirmi come mai, e che apparecchio usi?
1° - di fatto è (quasi) come avere un abbattitore. a metà pozzetto la
temperatura è stabile a -30°
Un abbattitore si distingue piu' che altro per la potenza refrigerante,
non tanto la temperatura che raggiunge. Hai semplicemente taroccato il
termostato di un apparecchio casalingo?
Post by Giampaolo Natali
2° - normalissimo congelatore a pozzetto di 450 litri con capacità di
congelamento di 10 kg/die a -18°.
Non sono familiare con la metrica di kg/giorno. kg di cosa? Di che forma?
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
a doppio stadio. Lei me lo sconsigliava senza mezzi termini, adducendo
che la T di -18 -21 che si usa nei freezer domestici e' ottimale per
quello scopo e che scendere oltre non ne vale la pena, i guadagni in
termini di conservazione sono minimi a fronte di una energia molto piu'
Vedi sopra.
Non trovo spiegato il perche' vai a -28
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-23 09:38:35 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Siamo in due, non in venti :-)
Ho appena servito la pasta al ragu' a me e a due miai figlioletti, non
mi sono ricordato di pesarlo. Ma dubito fortemente fossero 100g di ragu'
Dipede quanta pasta cuoci per voi tre.
Noi 180 grammi.
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Se può essere utile noi congeliamo a -28° .
Potresti dirmi come mai, e che apparecchio usi?
Normale congelatore a pozzetto di 450 litri utili, con riserva di 36 ore
della temperatura interna (-5°) incaso di blackout.
Ha la funzione "congelamento rapido" e ti posso garantire che può arrivare
tranquillamente anche a -40°.
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
1° - di fatto è (quasi) come avere un abbattitore. a metà pozzetto la
temperatura è stabile a -30°
Un abbattitore si distingue piu' che altro per la potenza refrigerante,
non tanto la temperatura che raggiunge. Hai semplicemente taroccato il
termostato di un apparecchio casalingo?
Lo so bene cosa fa un abbattitore. per questo ho scritto "quasi".
Se tu hai una massa molto grande già a temperatura di -28° il tempo
necessario per abbassare la temperatura di una certa quantità di cibo da +20
a -20° è relativamente modesto. Se poi avvio il congelamento rapido a
maggior ragione. Ma NON è un abbattitore.
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
2° - normalissimo congelatore a pozzetto di 450 litri con capacità di
congelamento di 10 kg/die a -18°.
Non sono familiare con la metrica di kg/giorno. kg di cosa? Di che forma?
Sono le indicazioni riportate sulla scheda tecnica del congelatore. Tieni
presente che è un congelatore per uso familiare, non per uso profesisonale.
Forse solamente Slayer congela interi quarti di cinghiale :-)
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
a doppio stadio. Lei me lo sconsigliava senza mezzi termini, adducendo
che la T di -18 -21 che si usa nei freezer domestici e' ottimale per
quello scopo e che scendere oltre non ne vale la pena, i guadagni in
termini di conservazione sono minimi a fronte di una energia molto piu'
Vedi sopra.
Non trovo spiegato il perche' vai a -28
Direi che sia semplice:
migliore conservazione del cibo e prolungamento della durata del medesimo,
in particolare in senso organolettico.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2018-09-23 16:15:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Dipede quanta pasta cuoci per voi tre.
Noi 180 grammi.
Io e i due bambini 400g
Post by Giampaolo Natali
Normale congelatore a pozzetto di 450 litri utili, con riserva di 36 ore
della temperatura interna (-5°) incaso di blackout.
Ha la funzione "congelamento rapido" e ti posso garantire che può arrivare
tranquillamente anche a -40°.
Credo qualunque apparecchio domestico possa arrivare a -40 previo
taroccamento del termostato, nel tuo caso come fai? Ha un termostato che
arriva proprio a -40C?
Post by Giampaolo Natali
Lo so bene cosa fa un abbattitore. per questo ho scritto "quasi".
Se tu hai una massa molto grande già a temperatura di -28° il tempo
necessario per abbassare la temperatura di una certa quantità di cibo da +20
a -20° è relativamente modesto.
Ci devo pensare molto bene, non so se questa cosa sia vera.

Per esempio se fai bollire una pentola d'acqua e poi cali la pasta, il
tempo che ci mette a ribollire e' funzione SOLO della potenza del
fornello, e NON della dimensione e quantita' d'acqua della pentola. Con
piu' acqua tuttavia la T della stessa scende meno. Sono propenso a dire
che sia la stessa cosa, cambiati i segni, in un freezer ma non sarebbe
male avere una seconda opinione o fare un test, soprattutto per il fatto
che il freezer e' pieno di aria invece che acqua, e quindi il
trasferimento di calore e' molto diverso.
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
Non sono familiare con la metrica di kg/giorno. kg di cosa? Di che forma?
Sono le indicazioni riportate sulla scheda tecnica del congelatore. Tieni
presente che è un congelatore per uso familiare, non per uso profesisonale.
Forse solamente Slayer congela interi quarti di cinghiale :-)
No anche il mio e' un freezer per utenti casalinghi, 30 cubic feet
nominali che corrisponderebbero a 850 litri secondo una tabella online,
ed i cinghiali vengono macellati e tagliati opportunamente prima di
essere congelati
Post by Giampaolo Natali
migliore conservazione del cibo e prolungamento della durata del medesimo,
in particolare in senso organolettico.
Il senso organolettico intendi la maggior rapidita' di congelamento,
quella e' da verificare come da discussione sopra. Per la miglior
conservazione nel tempo, avevo portato informazione sopra che era il
motivo che mi aveva fatto desistere, ovvero il minimo guadagno a fronte
di un consumo energetico piu' elevato, ma faro' ulteriori ricerche.
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-23 16:37:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Dipede quanta pasta cuoci per voi tre.
Noi 180 grammi.
Io e i due bambini 400g
Post by Giampaolo Natali
Normale congelatore a pozzetto di 450 litri utili, con riserva di 36 ore
della temperatura interna (-5°) incaso di blackout.
Ha la funzione "congelamento rapido" e ti posso garantire che può arrivare
tranquillamente anche a -40°.
Credo qualunque apparecchio domestico possa arrivare a -40 previo
taroccamento del termostato, nel tuo caso come fai? Ha un termostato che
arriva proprio a -40C?
Post by Giampaolo Natali
Lo so bene cosa fa un abbattitore. per questo ho scritto "quasi".
Se tu hai una massa molto grande già a temperatura di -28° il tempo
necessario per abbassare la temperatura di una certa quantità di cibo da +20
a -20° è relativamente modesto.
Ci devo pensare molto bene, non so se questa cosa sia vera.
Per esempio se fai bollire una pentola d'acqua e poi cali la pasta, il
tempo che ci mette a ribollire e' funzione SOLO della potenza del
fornello, e NON della dimensione e quantita' d'acqua della pentola. Con
piu' acqua tuttavia la T della stessa scende meno. Sono propenso a dire
che sia la stessa cosa, cambiati i segni, in un freezer ma non sarebbe
male avere una seconda opinione o fare un test, soprattutto per il fatto
che il freezer e' pieno di aria invece che acqua, e quindi il
trasferimento di calore e' molto diverso.
Certo che è diverso, ma il mio freezer NON è pieno di aria :-)

Sono piuttosto bravo a utilizzare lo spazio interno al massimo grado
possibile.
Ora come ora l'aria all'interno credo non superi 50-60 litri tutto compreso.
Del resto vale lo satesso ragionamento per il frigorifero normale: è mezzo
vuoto?
Riempilo di bottiglie di acqua il più possibile: risparmierai parecchia
energia da un lato e raffredderai molto più velocemenete quanto andrai ad
inserire.
Giusto?

Buon pomeriggio (da te dovrebero essere le 13 - 14)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2018-09-24 01:37:18 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Riempilo di bottiglie di acqua il più possibile: risparmierai parecchia
energia da un lato e raffredderai molto più velocemenete quanto andrai ad
inserire.
Giusto?
Boh, tu dici questa cosa, non mi risulta, potrebbe essere vero o no.

L'acqua in una pentola che bolle garantisce che le differenze di
temperatura siano minime, in un frigorifero l'aria e' un isolante anche
se ci sono pochi mm da un oggetto all'altro (vedi finestre col doppio
vetro, termos etc). Non a caso in un abbattitore c'e' una ventola piu'
grossa di quella del radiatore della FIAT Uno.

In un frigo/freezer con un grande numero di oggetti congelati c'e' una
grande "mancanza" di energia ma non vedo in base a quale principio
riempirlo possa contribuire al risparmio energetico. Quello e' funzione
solo dell'efficienza dell'isolamento.

Magari nel momento in cui consideriamo che apriamo la porta cento volte
al giorno, puo' darsi, ma spero non sia il caso del tuo freezer.
Sarebbero da fare delle prove o avere della letteratura seria.

Questa pagina investiga la cosa in modo interessante (inglese):

https://physics.stackexchange.com/questions/61445/does-an-empty-refrigerator-require-more-power-to-stay-cold-than-a-full-one
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-24 06:59:45 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Riempilo di bottiglie di acqua il più possibile: risparmierai parecchia
energia da un lato e raffredderai molto più velocemenete quanto andrai ad
inserire.
Giusto?
Boh, tu dici questa cosa, non mi risulta, potrebbe essere vero o no.
L'acqua in una pentola che bolle garantisce che le differenze di
temperatura siano minime, in un frigorifero l'aria e' un isolante anche
se ci sono pochi mm da un oggetto all'altro (vedi finestre col doppio
vetro, termos etc). Non a caso in un abbattitore c'e' una ventola piu'
grossa di quella del radiatore della FIAT Uno.
In un frigo/freezer con un grande numero di oggetti congelati c'e' una
grande "mancanza" di energia ma non vedo in base a quale principio
riempirlo possa contribuire al risparmio energetico. Quello e' funzione
solo dell'efficienza dell'isolamento.
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la temperatura
interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia la più costante
possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il normale
frigorifero che dentro il congelatore.
Post by Slayer99
Magari nel momento in cui consideriamo che apriamo la porta cento volte
al giorno, puo' darsi, ma spero non sia il caso del tuo freezer.
Sarebbero da fare delle prove o avere della letteratura seria.
https://physics.stackexchange.com/questions/61445/does-an-empty-refrigerator-require-more-power-to-stay-cold-than-a-full-one
Faccio fatica a seguire i discorsi, il mio inglese è molto scarso.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Mardot
2018-09-24 07:06:14 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Secondo me, per quanto riguarda il freezer, l'unica cosa realmente
importante e' che la T (interna del cibo) non salga oltre un certo
valore, a naso sparerei un -8 ignorante.

Invece, che resti costante a -11 o che si muova tra i -15 e i -8 non
sono cosi' sicuro che sia cosi' importante.
Renato_VBI
2018-09-24 07:14:08 UTC
Rispondi
Permalink
Il 24/09/2018 08:59, Giampaolo Natali ha scritto:

[CUT]
Post by Giampaolo Natali
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Standing ovation
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-24 15:56:18 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Giampaolo Natali
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Standing ovation
Sara' anche un fine nobile ma vedo due problemi:

1) chi ha detto che la T piu' costante possibile permetta una migliore
conservazione, a patto di rimanere sempre SOTTO una certa temperatura?
Magari e' vero, magari no, magari solo sulla carta e nei fatti per l'uso
domestico (e non per la conservazione di DNA da replicare in un
laboratorio di virologia) non cambia in modo misurabile (in pratica
quello che dice l'utente Mardot)

2) la maggior parte dei frighi/freezers usa un termostato ad isteresi
vero? Non credo che siano comuni sistemi ad inverter con regolatore tipo
PID o simili.

Se io ho dentro poca massa fredda ed inserisco qualcosa di "caldo", la T
interna scende e fa scattare subito l'isteresi. A quel punto la potenza
refrigerante la raffredda etc.
Se ho dentro molta massa fredda ed inserisco qualcosa di relativamante
piccolo e caldo, la T si abbassa di qualche frazione di grado,
l'isteresi non scatta e rimane tutto in quel modo per alcune ore? E poi
la potenza refrigerante torna a ri-raffreddare il tutto una volta che
sufficiente calore e' penetrato dall'isolamento.

Questo porta a due conseguenze:

a) potrei argomentare che in un frigo vuoto la congelazione e' piu' rapida

b) nei fatti, nei due casi, ma anche se non inserisco nulla nel freezer,
la T interna oscilla sempre fra due temperature. L'unico parametro utile
e' la potenza frigorifera, non la massa fredda gia' presente in freezer.

c) tuttavia le cose sono piu' complesse perche' dipende dall'istante in
cui inserisco la massa calda, se il termostato e' gia' scattato ed a che
punto siamo dell'isteresi, l'analisi diventa non-lineare ed una palla da
scrivere senza markup LaTeX

Altro esempio: se fosse utile avere una grossa massa fredda in freezer,
non sarebbe necessario sbrinare anzi sarebbe un vantaggio avere un bel
po' di ghiaccio sulle pareti

Per un'analisi piu' approfondita di quella che ho scimmiottato qui fate
una ricerca su google, a me i risultati mi escono in Inglese
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-24 17:48:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Altro esempio: se fosse utile avere una grossa massa fredda in freezer,
non sarebbe necessario sbrinare anzi sarebbe un vantaggio avere un bel
po' di ghiaccio sulle pareti
Ma assolutamente no!

Il ghiaccio sulle pareti forma uno strato isolante, in sostanza ha una
inerzia termica negativa:

il gruppo compressore, non potrebbe essere altrimenti, fornisce una
temperatura inferiore a quella presente all'interno del contenitore.
Viceversa, il contenuto del contenitore, se molto imortante a livello di
massa refrigerata, crea una inerzia termica positiva, impedendo che la
temperatura all'interno del contenitore si alzi troppo all'apertura del
medesimo o per l'immissione di una massa a temperatura maggiore.
Scusami, ma ho il dubbio che tu non abbia le idee molto chiare
sull'argomento.
Oh!, intendiamoci, magari sono io che le ho poco chiare. Però ............
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Renato_VBI
2018-09-24 18:36:52 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Giampaolo Natali
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Standing ovation
LAscio a voi "Tennici" queste discussioni che hanno qualcosa del
filosofico....
:-)

Io sono piu' terra terra ed ho visto la differenza (cottura e sapore)
tra due cosciotti dello stesso capriolo dopo nove mesi nel freezer (uno
a -18 ed uno a - 24).

Per questo il mio freezer "per la carne" viaggia ora a -28 (da qualche
mese) e ringrazio Giampaolo Natali.
--
Ciao, Renato
Giampaolo Natali
2018-09-24 18:46:37 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Renato_VBI
Post by Giampaolo Natali
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Standing ovation
LAscio a voi "Tennici" queste discussioni che hanno qualcosa del
filosofico....
:-)
Io sono piu' terra terra ed ho visto la differenza (cottura e sapore)
tra due cosciotti dello stesso capriolo dopo nove mesi nel freezer (uno
a -18 ed uno a - 24).
Per questo il mio freezer "per la carne" viaggia ora a -28 (da qualche
mese) e ringrazio Giampaolo Natali.
A maggior ragione se tu stoccassi del pesce....................
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Renato_VBI
2018-09-25 08:57:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Renato_VBI
Post by Renato_VBI
Post by Giampaolo Natali
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la
temperatura interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia
la più costante possibile.
Questo permette una miglior conservazione del cibo, sia dentro il
normale frigorifero che dentro il congelatore.
Standing ovation
LAscio a voi "Tennici" queste discussioni che hanno qualcosa del
filosofico....
:-)
Io sono piu' terra terra ed ho visto la differenza (cottura e sapore)
tra due cosciotti dello stesso capriolo dopo nove mesi nel freezer (uno
a -18 ed uno a - 24).
Per questo il mio freezer "per la carne" viaggia ora a -28 (da qualche
mese) e ringrazio Giampaolo Natali.
A maggior ragione se tu stoccassi del pesce....................
Ho un sacro timore in questa direzione.
Considera che ho un negozio della catena "Sapore di mare" ad una
relativa distanza e pertanto, per il pesce di mare, mi affido
principalmente a prodotti ittici gia' congelati.

Talvolta, unitamente ad amici, acquistiamo direttamente dei salmoni
interi da allevamento che finiscono, opportunamente sfilettati,
direttamente in freezer in tempi ridottissimi.

Per le "Fario" invece nessun problema: finiscono in freezer pochi minuti
dopo la loro dipartita.
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-24 14:36:43 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
riempirlo possa contribuire al risparmio energetico. Quello e' funzione
solo dell'efficienza dell'isolamento.
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la temperatura
interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia la più costante
possibile.
Io chiedevo solo come mantieni i cibi a -28, o se (forse adesso ho
capito) usi solo un programma che raffredda di piu' per qualche ora, in
modo da portare ad una congelazione leggermente piu' rapida, ma poi la T
risale ai soliti -18/-21)
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-24 14:48:15 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
riempirlo possa contribuire al risparmio energetico. Quello e' funzione
solo dell'efficienza dell'isolamento.
A me NON interessa il risparmio energetico. Mi interessa che la temperatura
interna, di conseguenza quella del cibo entrocontenuto, sia la più costante
possibile.
Io chiedevo solo come mantieni i cibi a -28, o se (forse adesso ho
capito) usi solo un programma che raffredda di piu' per qualche ora, in
modo da portare ad una congelazione leggermente piu' rapida, ma poi la T
risale ai soliti -18/-21)
Ma assolutamente no!
La temperatura di mantenimento è -28°.
Se voglio, posso arrivare anche a -40°, ma questo quando inserisco il
congelamento rapido.
Nessun programma specifico. Nessuna scheda elettronica più o meno
programmabile.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2018-09-24 16:04:24 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Slayer99
modo da portare ad una congelazione leggermente piu' rapida, ma poi la T
risale ai soliti -18/-21)
Ma assolutamente no!
La temperatura di mantenimento è -28°.
Quindi il termostato originale del freezer ti consente di rimanere a
quella T? Scusa magari l'avevi detto ma non mi era chiaro fino a qui.
Post by Giampaolo Natali
Nessun programma specifico. Nessuna scheda elettronica più o meno
programmabile.
Questo tende ad escludere controllori PID quindi vale l'analisi
dell'altro messaggio.
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-20 17:37:51 UTC
Rispondi
Permalink
Il 20/09/2018 16:49, Shan ha scritto:

[CUT]
Post by Shan
Sono esagerato io?
Diciamo che affidarsi *esclusivamente* ad una fonte di energia per le
proprie scorte di cibo e' pur sempre un azzardo.

Devi anche considerare che (come asserito anche da prestigiose riviste
economiche) le derrate alimentari a media-lunga conservazione sono, allo
stato attuale, le uniche fonti sicure di risparmio *vero* per una famiglia.
--
Ciao, Renato
Giampaolo Natali
2018-09-20 18:04:06 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
[CUT]
Post by Shan
Sono esagerato io?
Diciamo che affidarsi *esclusivamente* ad una fonte di energia per le
proprie scorte di cibo e' pur sempre un azzardo.
Devi anche considerare che (come asserito anche da prestigiose riviste
economiche) le derrate alimentari a media-lunga conservazione sono, allo
stato attuale, le uniche fonti sicure di risparmio *vero* per una famiglia.
Quoto al 100%
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Slayer99
2018-09-21 02:44:18 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Diciamo che affidarsi *esclusivamente* ad una fonte di energia per le
proprie scorte di cibo e' pur sempre un azzardo.
Dipende se il caso d'uso sia la sopravvivenza in caso di disastro o il
mantenere le caratteristiche organolettiche il piu' possibile simili
all'originale per consumarle dopo.
Post by Renato_VBI
Devi anche considerare che (come asserito anche da prestigiose riviste
economiche) le derrate alimentari a media-lunga conservazione sono, allo
stato attuale, le uniche fonti sicure di risparmio *vero* per una famiglia.
Eh? Che intendono? Risparmio che c'entra?
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-21 07:35:23 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Diciamo che affidarsi *esclusivamente* ad una fonte di energia per le
proprie scorte di cibo e' pur sempre un azzardo.
Dipende se il caso d'uso sia la sopravvivenza in caso di disastro o il
mantenere le caratteristiche organolettiche il piu' possibile simili
all'originale per consumarle dopo.
Due situazioni che spesso vanno a braccetto (senza voler essere
catastrofici neh).
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Devi anche considerare che (come asserito anche da prestigiose riviste
economiche) le derrate alimentari a media-lunga conservazione sono, allo
stato attuale, le uniche fonti sicure di risparmio *vero* per una famiglia.
Eh? Che intendono? Risparmio che c'entra?
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo ottieni
dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
--
Ciao, Renato
Mardot
2018-09-21 08:00:18 UTC
Rispondi
Permalink
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari  a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo ottieni
dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
Io penso che quando si parla di cibo, in particolare il cibo quotidiano,
quello che metti in pancia ogni giorno non solo nell'occasione
particolare, l'argomento "risparmio" o ancor peggio "investimento" non
sia nemmeno da sfiorare.

Mangiare quotidianamente derrate alimentari a media-lunga conservazione
non e' certamente salutare. Perche' contengono piu' zucchero o piu' sale
di quelle fresche.

Inoltre, tali derrate hanno una resa diversa rispetto ai cibi freschi,
basti pensare al tonno; con il tonno fresco mangi una fetta da 200g e
sei sazio, se mangi 200g di quello in scatola arrivi a fine cena che
devi bene una cisterna d'acqua per dissetarti, quindi ne mangi meno, ma
se ne mangi meno mangi anche meno dal punto di vista nutrizionale.

Chi punta al risparmio con il cibo, ed e' lecito ci mancherebbe, deve
puntare a consumare materie prima da cucinare, il grande bluf del cibo
infatti sono i cibi confezionati, che hanno costi/peso devastanti, oltre
che qualita' infime.
DGE
2018-09-21 08:04:12 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mardot
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari  a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo
ottieni dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
Io penso che quando si parla di cibo, in particolare il cibo quotidiano,
quello che metti in pancia ogni giorno non solo nell'occasione
particolare, l'argomento "risparmio" o ancor peggio "investimento" non
sia nemmeno da sfiorare.
Mangiare quotidianamente derrate alimentari a media-lunga conservazione
non e' certamente salutare. Perche' contengono piu' zucchero o piu' sale
di quelle fresche.
Inoltre, tali derrate hanno una resa diversa rispetto ai cibi freschi,
basti pensare al tonno; con il tonno fresco mangi una fetta da 200g e
sei sazio, se mangi 200g di quello in scatola arrivi a fine cena che
devi bene una cisterna d'acqua per dissetarti, quindi ne mangi meno, ma
se ne mangi meno mangi anche meno dal punto di vista nutrizionale.
Chi punta al risparmio con il cibo, ed e' lecito ci mancherebbe, deve
puntare a consumare materie prima da cucinare, il grande bluf del cibo
infatti sono i cibi confezionati, che hanno costi/peso devastanti, oltre
che qualita' infime.
DACCORDISSIMO su tutto, ma io vedo che la gente ne fa un risparmio in
tempo e non soldi, basta vedere al supermercato cosa abbonda nei
carrelli: cii pronti solo da scaldare ecc
DGE
ps non parliamo poi all'area giochi bimbi post scuola elementare, bimbi
con pezzi di focacce enormi o merendine ecc, ma che guardi sti bimbi che
sembrano i figli dell'omino michelin, lo ricordate?
Mardot
2018-09-21 08:07:55 UTC
Rispondi
Permalink
Post by DGE
ps non parliamo poi all'area giochi bimbi post scuola elementare, bimbi
con pezzi di focacce enormi o merendine ecc, ma che guardi sti bimbi che
sembrano i figli dell'omino michelin, lo ricordate?
infatti il problema del sovrappeso in eta' scolare e' davvero enorme
Renato_VBI
2018-09-21 10:30:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mardot
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari  a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo
ottieni dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
Io penso che quando si parla di cibo, in particolare il cibo quotidiano,
quello che metti in pancia ogni giorno non solo nell'occasione
particolare, l'argomento "risparmio" o ancor peggio "investimento" non
sia nemmeno da sfiorare.
Mangiare quotidianamente derrate alimentari a media-lunga conservazione
non e' certamente salutare. Perche' contengono piu' zucchero o piu' sale
di quelle fresche.
Inoltre, tali derrate hanno una resa diversa rispetto ai cibi freschi,
basti pensare al tonno; con il tonno fresco mangi una fetta da 200g e
sei sazio, se mangi 200g di quello in scatola arrivi a fine cena che
devi bene una cisterna d'acqua per dissetarti, quindi ne mangi meno, ma
se ne mangi meno mangi anche meno dal punto di vista nutrizionale.
Chi punta al risparmio con il cibo, ed e' lecito ci mancherebbe, deve
puntare a consumare materie prima da cucinare, il grande bluf del cibo
infatti sono i cibi confezionati, che hanno costi/peso devastanti, oltre
che qualita' infime.
Per derrate alimentari a media-lunga conservazione intendo alimenti di
base e non certo cibi confezionati, perlomeno a casa mia.

L'unico cibo confezionato che talvolta appare sulla nostra tavola e'
della Findus e precisamente i bastoncini di merluzzo impanati che sono
il nutrimento base di mia suocera quando viene a trovarci....
:-)
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-21 19:46:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
L'unico cibo confezionato che talvolta appare sulla nostra tavola e'
della Findus e precisamente i bastoncini di merluzzo impanati che sono
il nutrimento base di mia suocera quando viene a trovarci....
Minchia per fortuna che quando viene mia suocera mi chiede sempre delle
bistecche giganti ed al sangue...
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-22 05:23:04 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
L'unico cibo confezionato che talvolta appare sulla nostra tavola e'
della Findus e precisamente i bastoncini di merluzzo impanati che sono
il nutrimento base di mia suocera quando viene a trovarci....
Minchia per fortuna che quando viene mia suocera mi chiede sempre delle
bistecche giganti ed al sangue...
... Aspetta qualche altro lustro e poi vedrai.
;-P
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-22 20:32:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Slayer99
Minchia per fortuna che quando viene mia suocera mi chiede sempre delle
bistecche giganti ed al sangue...
... Aspetta qualche altro lustro e poi vedrai.
;-P
Immagino arrivera' prima il momento in cui non vorra' viaggiare
intercontinentale un paio di volte l'anno
--
We were born on the night of Apocalypse...
Slayer99
2018-09-21 19:44:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Slayer99
Eh? Che intendono? Risparmio che c'entra?
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo ottieni
dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
E' un ragionamento terribile, ma come ti viene in mente una cosa del genere?
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-22 05:22:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Post by Slayer99
Eh? Che intendono? Risparmio che c'entra?
Qui in "Italia" se acquisti derrate alimentari a media-lunga
conservazione (ovviamente all'ingrosso) per consumarle nel tempo ottieni
dei risparmi che nessun altro tipo di investimento puo' darti.
E' un ragionamento terribile, ma come ti viene in mente una cosa del genere?
Il portafoglio.... :-)
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-22 20:40:28 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Post by Slayer99
E' un ragionamento terribile, ma come ti viene in mente una cosa del genere?
Il portafoglio.... :-)
Ho capito ma mangiare roba in scatola per risparmiare... per gli
standard americani del mio ceto sociale io sono considerato decisamente
"frugal" ma una cosa su cui non risparmio e' la qualita' degli
ingredienti, freschi, giornalieri, scelti ad uno ad uno, oppure
importati direttamente dall'Italia (acqua minerale compresa)

Mangiare la roba a lunga scadenza del market all'ingrosso come
*investimento*?
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-22 21:31:16 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Post by Slayer99
E' un ragionamento terribile, ma come ti viene in mente una cosa del genere?
Il portafoglio.... :-)
Ho capito ma mangiare roba in scatola per risparmiare... per gli
standard americani del mio ceto sociale io sono considerato decisamente
"frugal" ma una cosa su cui non risparmio e' la qualita' degli
ingredienti, freschi, giornalieri, scelti ad uno ad uno, oppure
importati direttamente dall'Italia (acqua minerale compresa)
Mangiare la roba a lunga scadenza del market all'ingrosso come
*investimento*?
Non ci capiamo....
Io non parlo di cibo in scatola ma bensi', come gia' scritto nel corso
della discussione, di elementi base.
Faccio un esempio tanto per chiarire:
sale;
zucchero;
fruttosio;
riso, orzo, farro;
caffe';
olio EVO;
aceto di mele o vino;
farine varie;
spezie;
semi;
frutta secca (nocciole- noci comuni - macadamia- noci del Brasile -
pinoli - mandorle ecc.) ;

Tutti prodotti che possono essere acquistati in quantita' (qualita'
eccelsa) direttamente dal produttore e/o dal rivenditore e che sono
facilmente porzionabili e mantenuti nel tempo senza grosse perdite
organolettiche.

Non credo che tu acquisti questi "ingredienti" giornalmente....
:-)

Spero di essermi chiarito meglio.
--
Ciao, Renato
Slayer99
2018-09-23 16:20:28 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Io non parlo di cibo in scatola ma bensi', come gia' scritto nel corso
della discussione, di elementi base.
fruttosio;
non lo uso onestamente. Il tuo caso d'uso in cucina qual e'?
Post by Renato_VBI
frutta secca (nocciole- noci comuni - macadamia- noci del Brasile -
pinoli - mandorle ecc.) ;
Si anche questi li compriamo in confezioni da 3kg (e data la eccellente
qualita' soprattutto delle mandorle che ci sono qui, e' una delle cose
tipiche che reimporto in Italia quando ci vengo)

Per le altre cose che elenchi anche nel mio caso la confezione tipica
son 25 o 50kg in sacchi o pacchi. Ma il vero guadagno non e' tanto nel
prezzo specifico ($/kg) ma sul fatto che andare a fare la spesa per
prodotti non deperibili e' una rottura quindi il guadagno maggiore ce
l'hai sulla benzina e sul tempo non sprecati
--
We were born on the night of Apocalypse...
Renato_VBI
2018-09-23 18:18:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
Io non parlo di cibo in scatola ma bensi', come gia' scritto nel corso
della discussione, di elementi base.
fruttosio;
non lo uso onestamente. Il tuo caso d'uso in cucina qual e'?
Principalmente confetture fatte in casa, torte, paste ecc.
Post by Slayer99
Post by Renato_VBI
frutta secca (nocciole- noci comuni - macadamia- noci del Brasile -
pinoli - mandorle ecc.) ;
Si anche questi li compriamo in confezioni da 3kg (e data la eccellente
qualita' soprattutto delle mandorle che ci sono qui, e' una delle cose
tipiche che reimporto in Italia quando ci vengo)
Per le altre cose che elenchi anche nel mio caso la confezione tipica
son 25 o 50kg in sacchi o pacchi. Ma il vero guadagno non e' tanto nel
prezzo specifico ($/kg) ma sul fatto che andare a fare la spesa per
prodotti non deperibili e' una rottura quindi il guadagno maggiore ce
l'hai sulla benzina e sul tempo non sprecati
Tu parli di guadagno ed io di risparmio.
Probabilmente non ci capiamo anche se vedo che le cose sono abbastanza
simili.

Buona serata
--
Ciao, Renato
ù
Fatina_degli_Elfi
2018-09-20 20:27:04 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Shan
Sono esagerato io?
Non sei esagerato quanto me. Profitto del tuo post per agganciare
una domanda. Avanzi di vellutate, brodi di verdure, passati di verdure o
semplici verdure frullate non condite... come andrebbero conservate per
il consumo entro 5/6 gg? so che non si dovrebbe fare, non fate pipponi,
ma noto che alcuni conservano questi prodotti in frigo chiusi in
contenitori per diversi giorni (non più di 7 gg. ad ogni modo).
Le pappe di verdura per bimbi vengono conservate per il consumo nelle 24
ore, per gli adulti come si fa? a parte la consapevolezza di mangiare un
prodotto oramai 'morto' che al massimo può fornire fibra insolubile, vi
sono rischi per la salute?

grazie, ma come sapete sono ipocondriaca :-D

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Slayer99
2018-09-21 02:49:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fatina_degli_Elfi
Le pappe di verdura per bimbi vengono conservate per il consumo nelle 24
ore, per gli adulti come si fa? a parte la consapevolezza di mangiare un
prodotto oramai 'morto' che al massimo può fornire fibra insolubile, vi
sono rischi per la salute?
Come al massimo fibra insolubile, un prodotto conservato in frigo a meno
che fermenta conserva quasi tutte le sostanze nutritive, certo che
quelle organolettiche magari scadono(*).
Post by Fatina_degli_Elfi
grazie, ma come sapete sono ipocondriaca :-D
Io prediligo la preparazione di prodotti freschi, ma le cose in frigo a
me durano ben piu' di 7 giorni. Se proprio non sei sicuro/a annusale
prima di mangiarle.
--
We were born on the night of Apocalypse...
Giampaolo Natali
2018-09-21 06:38:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fatina_degli_Elfi
Post by Shan
Sono esagerato io?
Non sei esagerato quanto me. Profitto del tuo post per agganciare
una domanda. Avanzi di vellutate, brodi di verdure, passati di verdure o
semplici verdure frullate non condite... come andrebbero conservate per
il consumo entro 5/6 gg? so che non si dovrebbe fare, non fate pipponi,
ma noto che alcuni conservano questi prodotti in frigo chiusi in
contenitori per diversi giorni (non più di 7 gg. ad ogni modo).
Le pappe di verdura per bimbi vengono conservate per il consumo nelle 24
ore, per gli adulti come si fa? a parte la consapevolezza di mangiare un
prodotto oramai 'morto' che al massimo può fornire fibra insolubile, vi
sono rischi per la salute?
grazie, ma come sapete sono ipocondriaca :-D
Fatina, mettili in freezer e amen.
La durata sarà di almeno 6 mesi per cui le tue turbe ipondriacali andranno a
farsi friggere :-) :-) :-)

Ciao
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Renato_VBI
2018-09-21 07:31:51 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fatina_degli_Elfi
Post by Shan
Sono esagerato io?
Non sei esagerato quanto me. Profitto del tuo post per agganciare
una domanda. Avanzi di vellutate, brodi di verdure, passati di verdure o
semplici verdure frullate non condite... come andrebbero conservate per
il consumo entro 5/6 gg? so che non si dovrebbe fare, non fate pipponi,
ma noto che alcuni conservano questi prodotti in frigo chiusi in
contenitori per diversi giorni (non più di 7 gg. ad ogni modo).
Le pappe di verdura per bimbi vengono conservate per il consumo nelle 24
ore, per gli adulti come si fa? a parte la consapevolezza di mangiare un
prodotto oramai 'morto' che al massimo può fornire fibra insolubile, vi
sono rischi per la salute?
grazie, ma come sapete sono ipocondriaca :-D
Come scrissi in tempi non sospetti basta organizzarsi con un buon
sistema di contenitori per il sottovuoto.
Una "succhiatina" con l'apposita pompetta elettrica ed i tempi di
mantenimento aumentano in maniera esponenziale.
:-)
--
Ciao, Renato
Herik
2018-09-27 05:55:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Shan
Non mi sono mai avventurato nella produzione casalinga di conserve di
carne o pesce perchè, da quanto ne so, sono quelle maggiormente a
rischio (e mi dispiace, perchè ogni tanto ho sottomano bei tranci di
tonno o sgombri che sarebbero perfetti da invasare...).
io da qualche anno faccio tonno sottolio, per i botulino uso la
tindalizzazione, cioè la bollitura ripetuta a distanza di 24 ore per tre
volte, è molto più sicura della semplice pastorizzazione casalinga, mi
piacerebbe avere una pentola per sterilizzare ma in italia costano un
botto e comunque sono enormi.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Elwood
2018-09-27 08:14:29 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
io da qualche anno faccio tonno sottolio, per i botulino uso la
tindalizzazione, cioč la bollitura ripetuta a distanza di 24 ore per tre
volte, č molto piů sicura della semplice pastorizzazione casalinga, mi
piacerebbe avere una pentola per sterilizzare ma in italia costano un
botto e comunque sono enormi.
Sospetto che alle spore non faccia un baffo, sospetto male?
Sembra che la tossina possa essere inattivata bollendo il cibo per 10 minuti prima di mangiarlo, non lo sapevo, lo scopro ora.
--
Elwood (Peter S.)
f***@yahoo.it
2018-09-27 08:27:42 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Elwood
Sospetto che alle spore non faccia un baffo, sospetto male?
Sembra che la tossina possa essere inattivata bollendo il cibo per 10 minuti prima di mangiarlo, non lo sapevo, lo scopro ora.
10 minuti sono pochi, poiche' la temperatura in bollitura,
arriva a 90-100°, ed occorrerebbero 40-50 minuti.
per distruggere il botulino, occorre superare i 130°,
per almeno 10 minuti

cmq, solo il 5% dei "contaggiati" arriva a morte
http://www.epicentro.iss.it/problemi/botulismo/botulismo.asp
http://www.epicentro.iss.it/problemi/botulismo/epid.asp


occhio alla differenza fra spora e tossina:
https://www.cibo360.it/cibo_salute/digestione/botulino.htm


felicepago

42
.
Renato_VBI
2018-09-27 08:40:37 UTC
Rispondi
Permalink
Il 27/09/2018 10:27, ***@yahoo.it ha scritto:

[CUT]
Post by f***@yahoo.it
cmq, solo il 5% dei "contaggiati" arriva a morte
http://www.epicentro.iss.it/problemi/botulismo/botulismo.asp
http://www.epicentro.iss.it/problemi/botulismo/epid.asp
Guarda che non sempre la morte e' il peggiore dei mali.
Trascorrere una vita tra dialisi continue attendendo un organo nuovo che
non sempre arriva puo' talvolta essere _quasi_ peggio.

Io conosco una persona sopravissuta ad un avvelenamento da funghi (ma
con le funzioni epatiche e renali definitvamente compromesse) che
maledice ogni giorno il sole che sorge....
--
Ciao, Renato
f***@yahoo.it
2018-09-27 08:43:21 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Io conosco una persona sopravissuta ad un avvelenamento da funghi (ma
con le funzioni epatiche e renali definitvamente compromesse) che
maledice ogni giorno il sole che sorge....
allora, se gli volte bene,
lasciategli una pastiglia
a portata di mano


felicepago

jackil
.
Elwood
2018-09-27 08:55:32 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
allora, se gli volte bene,
lasciategli una pastiglia
a portata di mano
Ah, adesso mi hai convinto a sottovalutare il botulino :)
"Se non muoio mi posso sempre ammazzare dopo"

(PS: le persone hanno anche responsabilità, sai? Non è che si puo` pensare a sè stessi in ogni caso)
--
Elwood (Peter S.)
Elwood
2018-09-27 08:54:02 UTC
Rispondi
Permalink
Post by f***@yahoo.it
Post by Elwood
Sospetto che alle spore non faccia un baffo, sospetto male?
Sembra che la tossina possa essere inattivata bollendo il cibo per 10 minuti prima di mangiarlo, non lo sapevo, lo scopro ora.
10 minuti sono pochi, poiche' la temperatura in bollitura,
arriva a 90-100°, ed occorrerebbero 40-50 minuti.
per distruggere il botulino, occorre superare i 130°,
per almeno 10 minuti
Parlavo di inattivare la tossina, se rileggi :)
Post by f***@yahoo.it
https://www.cibo360.it/cibo_salute/digestione/botulino.htm
Si, quel che dicevo è infatti: <<La tossina è termolabile e viene inattivata con la cottura oltre gli 80 gradi.>>

Se si cuoce appena prima di mangiare, e non si lasciano le spore germinare ancora e il botulino produrre la tossina, si eè al sicuro. Capisco.
--
Elwood (Peter S.)
Herik
2018-09-28 07:22:25 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Elwood
Sospetto che alle spore non faccia un baffo, sospetto male?
no, infatti il principio della tindalizzazione è far aprire le spore che
resistono fino a 121° e ribollire il tutto prima che si riformino:

https://it.wikipedia.org/wiki/Tindalizzazione
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Elwood
2018-09-28 08:03:15 UTC
Rispondi
Permalink
no, infatti il principio della tindalizzazione č far aprire le spore che
https://it.wikipedia.org/wiki/Tindalizzazione
Ah! Ho capito ora, grazie.

Il discorso critico direi è accertarsi che sia avvenuta la germinazione per una percentuale sufficiente di spore.
--
Elwood (Peter S.)
Herik
2018-09-29 03:52:52 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Elwood
Il discorso critico direi è accertarsi che sia avvenuta la germinazione per un
a percentuale sufficiente di spore.
beh con tre passaggi dovrei essere abbastanza tranquillo, il massimo
sarebbe un'autoclave domestica.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Renato_VBI
2018-09-29 07:25:46 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
Post by Elwood
Il discorso critico direi è accertarsi che sia avvenuta la germinazione per un
a percentuale sufficiente di spore.
beh con tre passaggi dovrei essere abbastanza tranquillo, il massimo
sarebbe un'autoclave domestica.
.... Che se non fosse per le norme europee "antiterrorismo" sarebbe
facile da acquistare e da utilizzare.

Io, in altro thread, per averne una casalinga sono dovuto andare di
importazione diretta extra UE con aggravio di costi e di sbattimenti.
--
Ciao, Renato
Herik
2018-09-30 07:25:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
.... Che se non fosse per le norme europee "antiterrorismo" sarebbe
facile da acquistare e da utilizzare.
Io, in altro thread, per averne una casalinga sono dovuto andare di
importazione diretta extra UE con aggravio di costi e di sbattimenti.
su amazon c'è, e "shippa" in Italia:

http://tinyurl.com/y7e66s4a
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Renato_VBI
2018-09-30 08:34:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
Post by Renato_VBI
.... Che se non fosse per le norme europee "antiterrorismo" sarebbe
facile da acquistare e da utilizzare.
Io, in altro thread, per averne una casalinga sono dovuto andare di
importazione diretta extra UE con aggravio di costi e di sbattimenti.
http://tinyurl.com/y7e66s4a
Se provi a fare la "spedizione" ti da un costo aggiuntivo di 279 dollari
ai quali devi aggiungere IVA dazio ed altri oneri.

Quasi un rene.... :-)
--
Ciao, Renato
Herik
2018-09-30 14:25:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Se provi a fare la "spedizione" ti da un costo aggiuntivo di 279 dollari
ai quali devi aggiungere IVA dazio ed altri oneri.
eh lo so, ma un modello simile veniva venduto in italia a 700 euro,
peccato non ci siano in italia, oggi ho messo i miei due chili di
palamita a bollire per la prima volta.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Renato_VBI
2018-09-30 14:45:12 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
Post by Renato_VBI
Se provi a fare la "spedizione" ti da un costo aggiuntivo di 279 dollari
ai quali devi aggiungere IVA dazio ed altri oneri.
eh lo so, ma un modello simile veniva venduto in italia a 700 euro,
peccato non ci siano in italia, oggi ho messo i miei due chili di
palamita a bollire per la prima volta.
Io per il modello superiore ho speso in tutto 400 Euro circa ed ho
atteso un paio di settimane per la spedizione.

Le prime prove mi hanno soddisfatto e non vedo l'ora che passi un
annetto per assaporare il mio primo spezzatino di camoscio in "velo di
vapore" ....
:-)

Quale modello hai acquistato?
Io il 925.....
--
Ciao, Renato
Herik
2018-09-30 14:51:38 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Renato_VBI
Quale modello hai acquistato?
nessuno, non saprei dove metterlo, però... i pentoloni d'alluminio li
tengo in garage... malefico tentatore!! manda il link del tuo!
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Renato_VBI
2018-09-30 14:58:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
Post by Renato_VBI
Quale modello hai acquistato?
nessuno, non saprei dove metterlo, però... i pentoloni d'alluminio li
tengo in garage... malefico tentatore!! manda il link del tuo!
Eccolo....
Post by Herik
http://www.allamericancanner.com/All-American-25-Quart-Pressure-Canner.htm<
Peccato che mi sono deciso solamente ora che l'orto ha pressoche smesso
di produrre ma forse e' meglio cosi'.
--
Ciao, Renato
Herik
2018-09-30 15:45:12 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Herik
http://www.allamericancanner.com/All-American-25-Quart-Pressure-Canner.htm<
bella bestia, ma va a vapore, vero? come ti regoli con la pressione?
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Loading...