Discussione:
cottura della pasta in modo scientifico
(troppo vecchio per rispondere)
Jinx
2018-09-25 07:40:37 UTC
Permalink
finalmente gli scienziati hanno stabilito come deve essere cotta la pasta.

1) prima bollirla in molta acqua salata, e scolarla 'al dente'

2) raffreddare la pasta appena scolata sotto un getto di acqua fredda
(questo per cambiare la forma dell'amido e renderlo meno dannoso)

3) mettere la pasta scolata in frigo per 24 ore, in modo da far
ammassare l'amido

4) al momento di consumarla, riscaldare la pasta nel sugo, senza
superare la temperatura di 60 gradi.

I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.

https://www.express.co.uk/life-style/health/1021912/type-2-diabetes-diet-pasta-trick-control-blood-sugar
cicero
2018-09-25 10:14:12 UTC
Permalink
Post by Jinx
finalmente gli scienziati hanno stabilito come deve essere cotta la pasta.
Falla cucinare così agli "ammericani"!
cicero®
Er Capoccetta
2018-09-25 10:18:27 UTC
Permalink
Post by Jinx
finalmente gli scienziati hanno stabilito come deve essere cotta la pasta.
1) prima bollirla in molta acqua salata, e scolarla 'al dente'
2) raffreddare la pasta appena scolata sotto un getto di acqua fredda
(questo per cambiare la forma dell'amido e renderlo meno dannoso)
3) mettere la pasta scolata in frigo per 24 ore, in modo da far
ammassare l'amido
4) al momento di consumarla, riscaldare la pasta nel sugo, senza
superare la temperatura di 60 gradi.
I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.
https://www.express.co.uk/life-style/health/1021912/type-2-diabetes-diet-pasta-trick-control-blood-sugar
ma è veramente divertentissimo!
Elwood
2018-09-26 07:51:21 UTC
Permalink
Post by Jinx
I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.
Avevo visto questa cosa, secondo me non fa aumentare la glicemia perchè ne mangi meno, visto che fa ***@g@re, ah ah
--
Elwood (Peter S.)
Jinx
2018-09-26 11:43:06 UTC
Permalink
Post by Jinx
I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.
avevo previsto le vostre risposte da ciccioni cretini. Ma spiegatemi: la
frittata di pasta napoletana, che è buonissima, non si fa forse con gli
avanzi di pasta del giorno prima?
Mardot
2018-09-26 11:55:15 UTC
Permalink
Post by Jinx
Ma spiegatemi: la
frittata di pasta napoletana, che è buonissima, non si fa forse con gli
avanzi di pasta del giorno prima?
Certamente, ma il giorno prima non hanno cotto la pasta in quel modo.
Massy 🎸
2018-09-26 12:00:33 UTC
Permalink
Post by Jinx
avevo previsto le vostre risposte da ciccioni cretini. M
Troll-meter a fondo scala...
Slayer99
2018-09-27 05:33:00 UTC
Permalink
Post by Jinx
finalmente gli scienziati hanno stabilito come deve essere cotta la pasta.
1) prima bollirla in molta acqua salata, e scolarla 'al dente'
"Molta" e "salata" non sono termini precisi. Rapporto pasta/acqua e
sale/acqua?
Post by Jinx
2) raffreddare la pasta appena scolata sotto un getto di acqua fredda
(questo per cambiare la forma dell'amido e renderlo meno dannoso)
OK qui c'e' un po' di "magia" ma non significa che non sia vero a
livello chimico
Post by Jinx
3) mettere la pasta scolata in frigo per 24 ore, in modo da far
ammassare l'amido
Ancora un po' di magia che non saprei spiegare cosa vuol dire
Post by Jinx
4) al momento di consumarla, riscaldare la pasta nel sugo, senza
superare la temperatura di 60 gradi.
Ci sta, ma cosa succede a 60C? L'amido e' gia' gellificato, cosa che
succede ad 85C circa se ricordo bene
Post by Jinx
I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.
Qui c'e' un altro atto di fede, capisco anche che la glicemia possa in
qualche modo cambiare ma - le calorie sono quelle, fisicamente non
possono cambiare, e le fibre... erano quelle di prima, non possono crescere
Post by Jinx
https://www.express.co.uk/life-style/health/1021912/type-2-diabetes-diet-pasta-trick-control-blood-sugar
Bosnia se lo mettevi all'inizio il link... Allora si parla di diabetici
di tipo 2, che ne so - cucinare per vivere con una malattia grave come
il diabete e' cosa che magari richiede dei compromessi. Onestamente mi
sembra un articolo scritto in modo terribile

Parla di amido "resistente" che intrappola gli zuccheri. Non sono
tecnico al punto tale da capire esattamente e decidere di crederci o no,
direi che la prova sta semplicemente nel provarsi la glicemia dopo un
piatto di pasta normale e dopo uno di questo tipo.

Ammettendo che in effetti la glicemia possa essere controllata, qual e'
l'effetto dal punto di vista organolettico? Non credo che la pasta sia
la stessa cosa, ma c'e' anche da dire che fino a che non la si prova,
con un test serio, non si puo' dire nulla. Tu l'hai provata? Com'e' e'
buona? Hai fatto test glicemici subito dopo?
--
We were born on the night of Apocalypse...
Jinx
2018-09-27 07:55:12 UTC
Permalink
Post by Slayer99
Post by Jinx
finalmente gli scienziati hanno stabilito come deve essere cotta la pasta.
1) prima bollirla in molta acqua salata, e scolarla 'al dente'
"Molta" e "salata" non sono termini precisi. Rapporto pasta/acqua e
sale/acqua?
è la normale procedura per bollire la pasta adottata dai maestri della
cucina napoletana dell'ottocento (serviva a togliere la puzza dei piedi
degli impastatori). oggi è importante bollire la psata per eliminare i
reisdui di glifosato delle semole. Il sale serve come conservante dato
che la pasta deve essere mantenuta per 24 ore, altrimenti succede che
proliferano i lieviti ed Elwood poi che la mangia e si caca sotto
Post by Slayer99
Post by Jinx
2) raffreddare la pasta appena scolata sotto un getto di acqua fredda
(questo per cambiare la forma dell'amido e renderlo meno dannoso)
OK qui c'e' un po' di "magia" ma non significa che non sia vero a
livello chimico
tu al caldo d'estate ti metti a gambe larghe disteso per evitare il
caldo, così l'amido bollito si distende in lunghi filamenti che posso
venire facilmente attaccati dall'enzima amilasi che li trasforma in
zuccheri.
Il getto di acqua fredda trasforma l'amido disteso in un gomitolo
raccolto, allo stesso modo in cui un getto di aria fredda ti fa
raggomitolare con le ginocchia attaccate fino al mento. L'amido
raggomitolato può essere demolito solo in parte dall'enzima amilasi.
Post by Slayer99
Post by Jinx
3) mettere la pasta scolata in frigo per 24 ore, in modo da far
ammassare l'amido
Ancora un po' di magia che non saprei spiegare cosa vuol dire
l'amido ora è raggomitolato , ma è ancora umido, le molecole d'acqua
fungono da lubrificante che srotola il gomitolo d'amido una volta nel
tepore dello stomaco. Il processo di conservazione in frigo per 24 ore
serve appunto per seccare un po' il gomitolo di amido, in modo che si
attacchi in alcuni punti rimanendo stabile anche nello stomaco.
Post by Slayer99
Post by Jinx
4) al momento di consumarla, riscaldare la pasta nel sugo, senza
superare la temperatura di 60 gradi.
Ci sta, ma cosa succede a 60C? L'amido e' gia' gellificato, cosa che
succede ad 85C circa se ricordo bene
se superi i 60 gradi ricuoci la pasta, per cui tutto il processo di
raffreddamento lo mandi a puttane, e ti ritrovi con un piatto di pasta
collosa
Post by Slayer99
Post by Jinx
I vantaggi di cuocere così la pasta sono molteplici: non fa aumentare
molto la glicemia nei diabetici, fa ingrassare meno rispetto alla pasta
cotta normalmente, e fornisce preziose fibre alla flora intestinale che
aiutano a proteggere dal cacro al colon.
Qui c'e' un altro atto di fede, capisco anche che la glicemia possa in
qualche modo cambiare ma - le calorie sono quelle, fisicamente non
possono cambiare, e le fibre... erano quelle di prima, non possono crescere
l'amido raggomitolato che non riesce ad essere demolito dall'amilasi va
a finire intatto nell'intestino e funge da alimento per una flora
batterica buona che si ciba appunto di carboidrati, producendo come
residuo degli acidi grassi a catena corta che a loro volta nutrono le
cellule dell'intestino proteggendo dal cancro al colon
Post by Slayer99
Post by Jinx
https://www.express.co.uk/life-style/health/1021912/type-2-diabetes-diet-pasta-trick-control-blood-sugar
Bosnia se lo mettevi all'inizio il link... Allora si parla di diabetici
di tipo 2, che ne so - cucinare per vivere con una malattia grave come
il diabete e' cosa che magari richiede dei compromessi. Onestamente mi
sembra un articolo scritto in modo terribile
Parla di amido "resistente" che intrappola gli zuccheri. Non sono
tecnico al punto tale da capire esattamente e decidere di crederci o no,
direi che la prova sta semplicemente nel provarsi la glicemia dopo un
piatto di pasta normale e dopo uno di questo tipo.
il processo di raffreddamento dell'amido e i suoi effeti benefici è
conosciuto da tempo, quì metto uno dei tanti siti che te lo spiegano bene
https://www.nutrizionedanielebasta.com/single-post/2016/12/07/Come-pu%C3%B2-il-consumo-di-una-semplice-insalata-di-patate-fredda-offrire-protezione-nei-confronti-del-cancro-al-colon
Post by Slayer99
Ammettendo che in effetti la glicemia possa essere controllata, qual e'
l'effetto dal punto di vista organolettico? Non credo che la pasta sia
la stessa cosa, ma c'e' anche da dire che fino a che non la si prova,
con un test serio, non si puo' dire nulla. Tu l'hai provata? Com'e' e'
buona? Hai fatto test glicemici subito dopo?
i gusti sono individuali, io la trovo molto pratica posso fare
velocemente un piatto di pasta in pochi secondi quando torno a casa
semplicemnte riscaldandola nel sugo. Da quando mangio questo tipo di
pasta posso permettermi anche porzioni da ciccioni, mentre prima potevo
mangiarne solo una forchettata. Inoltre ho potuto tagliare le spese di
alcuni alimenti costosissimi che fornivano fibre, come i topinanbur i
carciofi e i funghi
cicero
2018-09-27 10:47:16 UTC
Permalink
oggi è importante bollire la psata per eliminare i reisdui di glifosato delle semole.
Ci posti un link dove dicono che i residui di glifosato vengono
eliminati con la cottura? :-/
Il sale serve come conservante dato che la pasta deve essere mantenuta per 24 ore, altrimenti succede che
proliferano i lieviti
Non sapevo che i lieviti proliferano nella pasta cotta! :-/
cicero®
PMF
2018-09-27 11:01:59 UTC
Permalink
Post by cicero
oggi è importante bollire la psata per eliminare i reisdui di glifosato delle semole.
Ci posti un link dove dicono che i residui di glifosato vengono
eliminati con la cottura? :-/
si: sciikimiki.org e cinascondonolaverita.com
Post by cicero
Il sale serve come conservante dato che la pasta deve essere mantenuta per 24 ore, altrimenti succede che
proliferano i lieviti
Non sapevo che i lieviti proliferano nella pasta cotta! :-/
e non hai idea dei pericoli che si nascondono nel monossido di diidrogeno!

Paolo
Slayer99
2018-09-27 17:12:11 UTC
Permalink
Post by Jinx
degli impastatori). oggi è importante bollire la psata per eliminare i
reisdui di glifosato delle semole.
Quando in una conversazione in cui si parla di altro arriva il
glifosato, occorre essere molto scettici scusa eh
Post by Jinx
i gusti sono individuali, io la trovo molto pratica posso fare
velocemente un piatto di pasta in pochi secondi quando torno a casa
semplicemnte riscaldandola nel sugo. Da quando mangio questo tipo di
pasta posso permettermi anche porzioni da ciccioni, mentre prima potevo
mangiarne solo una forchettata. Inoltre ho potuto tagliare le spese di
alcuni alimenti costosissimi che fornivano fibre, come i topinanbur i
carciofi e i funghi
OK grazie per la spiegazione della tesi. E' interessante perche' sono
curioso di capire meglio la cottura della pasta ma d'altra parte rimango
un po' scettico che questa tecnica dia dei risultati cosi' strabilianti,
sai in Inglese c'e' un proverbio che tradotto recita a grandi linee:
"un'affermazione straordinaria richiede prove straordinarie"; hai
linkato un paio di siti web ma mi aspetterei un clamore molto piu'
grande se i risultati fossero cosi' sorprendenti.

L'insalata o l'anguria non ti piacevano per le fibre?
--
We were born on the night of Apocalypse...
Loading...